giovedì 6 luglio 2017

PROMOZIONE Preparazione al via il 7 agosto

Il Guidonia è già al lavoro in vista della prossima stagione. Incontri e trattative si susseguono in sede per preparare nel migliore dei modi il campionato 2017/2018 che la prima squadra affronterà in Promozione per il quinto anno consecutivo. A dirigere le operazioni il direttore sportivo Michele Di Rella. La guida tecnica è stata affidata a Roberto Alberghini, nuovo allenatore giallorossoblù.
Non mancano le novità all´interno della struttura del club, proprio queste novità verranno presentate ed illustrate nei minimi dettagli nei prossimi giorni.
Il Comitato Regionale Lazio ha fissato al 3 settembre la data di inizio del campionato ed il primo lavoro del mister Alberghini è stato quello di pensare alla migliore preparazione atletica possibile per la squadra.
Intanto tutti i giocatori hanno ricevuto un programma per presentarsi al meglio al primo giorno di ritiro, il 7 agosto. Fino al 12 allenamenti pomeridiani per ritrovare la migliore condizione. Dal 13 al 20 squadra libera con al seguito esercizi per tenere su buoni livelli la forma fisica. Dal 21 al 28 doppie sedute e dal 29 agosto al 3 settembre la settimana decisiva prima dell´esordio in campionato con quattro allenamenti.
Almeno tre le amichevoli da disputare in questo periodo.
Nei prossimi giorni verranno annunciati anche i primi colpi di mercato di un Guidonia fortemente intenzionato a proseguire quel processo di crescita che ha portato la squadra a migliorare sempre il punteggio finale nelle ultime tre stagioni.


domenica 28 maggio 2017

JUNIORES Stagione di gloria: campionato e coppa

Una stagione che resterà nel cuore e nella mente di tutti noi. Un campionato vinto per un punto all’ultima giornata e una coppa alzata al cielo al termine di una finale dominata. Avversari di caratura battuti, momenti di difficoltà superati a testa alta. Questo e molto altro per la Juniores del Guidonia allenata da Giorgio Pirri. Nell’ultimo atto della stagione, sabato 20 maggio, il trionfo per 4-0 ai danni del Real Tuscolano nella finale per il titolo in quel di Montecompatri.

GUIDONIA-REAL TUSCOLANO 4-0
(finale per il titolo Juniores Provinciali 2016/2017)

Guidonia: Maiellaro, Mosca, De Parasis (38’ st Manzo), Talone (45’ st Alessandrini), De Santis, Evangelista (44’ st Casaretti), Tiberi (42’ st Komarac), De Miccoli, Toncelli, Gjergji (41’ st Tulli), Caliò. A disp.: Zampaglioni, Rega. All.: Pirri.
Real Tuscolano: Mastrofrancesco, Di Masi, De Pamphilis (35’ st Fratini), Espinoza, La Ferrara, Padovani, Galletta, La Ganga, Cecchini (5’ st Taddio), Di Tondo, Khallaf (32’ st Flores).
Marcatori: 20’ pt e 42’ st Toncelli (Gui), 26’ pt Evangelista (Gui), 46’ pt Talone (Gui).
Note: espulsi Galletta (Tus) al 41’ st per doppia ammonizione e Mosca (Gui) al 47’ per scorrettezze. Ammoniti Talone (Gui), La Ganga (Tus), Khallaf (Tus), De Miccoli (Gui), Di Tondo (Tus).

Il Guidonia vince anche il titolo Juniores dopo il trionfo in campionato per il “Double” meraviglioso per la stagione 2016/2017. In finale si arrende alla squadra allenata da Pirri anche il Real Tuscolano.
I guidoniani scendono in campo con un classico 4-4-2: Maiellaro in porta; Mosca, Talone, De Santis e De Parasis in difesa; Evangelista, Gjergji, De Miccoli e Caliò a centrocampo; Toncelli e Tiberi in attacco.
La prima occasione è per il Real Tuscolano, ma la punizione di Cecchini termina a lato di poco. Al 10’ clamorosa occasione da rete per Tiberi che raccoglie uno spiovente, ma calcia a lato da ottima posizione. Sul ribaltamento di fronte, strepitoso Maiellaro nel chiudere lo specchio a Di Tondo solo davanti a lui con una parata bassa. La partita si sblocca al 20’: punizione di Mosca raccolta da Toncelli, l’attaccante si gira e senza guardare lo specchio della porta manda il pallone sotto l’incrocio dei pali per il vantaggio guidoniano. Passano sei minuti ed Evangelista disegna una punizione favolosa con la traiettoria del pallone che termina la propria corsa ad un centimetro dall’incontro dei montanti, imparabilmente per Mastrofrancesco. Una punizione di Di Tondo sfiora la traversa. Ancora Guidonia pericoloso al 39’ con Mastrofrancesco che esce bene di piede su Toncelli. Con il tris di Talone che indirizza di testa in rete un cross di Tiberi si chiude la prima frazione.
Il secondo tempo si apre con un clamoroso penalty non accordato al Guidonia per una evidente trattenuta su Tiberi. In questa fase molto impegnato Maiellaro che si fa sempre trovare pronto e al 24’ vola sulla conclusione di Di Tondo. Partita chiusa al 42’ con Toncelli che approfitta di un errore di Mastrofrancesco e deposita a porta sguarnita. Prima del triplice fischio finale c’è ancora tempo per un doppio intervento di Maiellaro che nega anche il gol della bandiera al Real Tuscolano.

Vince il Guidonia, molti ragazzi classe ’99 verranno confermati per l’avventura dei regionali nel campionato 2017/2018. Altri saranno addirittura promossi in prima squadra. A tutti grazie per questa cavalcata.

A Montecompatri il trionfo della Juniores del Guidonia

sabato 20 maggio 2017

JUNIORES Come seguire la finale Guidonia-Real Tuscolano

La Juniores del Guidonia in campo tra poche ore per la finale valevole per il titolo provinciale: si gioca alle 16 a Montecompatri contro il Real Tuscolano.
Le due squadre sono arrivate all’ultimo atto dopo aver vinto il proprio campionato e aver passato il girone a tre di semifinale. Il Guidonia ha compiuto una vera e propria impresa nell’ultima partita, quando ha recuperato da una posizione di svantaggio di 5 reti maturata nella prima gara del girone, battendo 6-1 il Tolfa con il gol decisivo all’ottavo minuto di recupero del secondo tempo.
Un’impresa che è costata molto ai ragazzi di Giorgio Pirri che si presentano a questa finale fortemente rimaneggiati a causa delle squalifiche. La battaglia contro il Tolfa, infatti, ha portato due cartellini rossi e numerose ammonizioni.

Per chi non può recarsi al campo sportivo ad assistere alla finale, è possibile seguire la gara dalla radio con la frequenza 89.1 di Radio Cusano Campus.


domenica 7 maggio 2017

PROMOZIONE All'ultima giornata si poteva fare di più

CASTELNUOVESE-GUIDONIA 1-0

(34esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Castelnuovese: Silvi, Scancella, Taramidaru (1' st Ciotti), Ianzi, Chirico, Feliziani, Fabbricatti D. (11' st Fiorentini), Poggi, Lanatà (40' st Fabbricatti V.), De La Vallè, Pasquetto. A disp.: Gallatini, Ameli, Pascucci, Sansotta. All.: Gregori.
Guidonia: Pagella, Talone, Oliva, Vulpiani, Petrocchi, Fioravanti, Mencio G., Luciani, Toncelli (18' st Alberghini), Lori (29' st Ugolini), Tiberi. A disp.: Sciarratta, Evangelista, De Palo, Galluzzi, Mencio M. All.: Franceschini.
Arbitro: Grigenti di Agrigento.
Marcatore: 25' st De La Vallè (Cas).
Note: espulso Fioravanti (Gui) per fallo su chiara occasione da rete al 38' st. Ammonito Talone (Gui).

La Castelnuovese si salva con una rete di De La Vallè a metà ripresa, il Guidonia cede per un risultato che permette ad entrambe le squadre di mantenere la categoria.
Classica gara di fine stagione, con un orecchio alla radiolina e ai cellulari per conoscere i risultati dagli altri campi. Con il punteggio di questa sfida si giocano i destini di altre squadre. Ad arbitrare la sfida il signor Grigenti di Agrigento.
Nel primo tempo gara molto bloccata. Cerca di cambiare la sfida De La Vallè con una conclusione che Pagella devia di piede. A seguire conclusione alta di Luciani. Sul corner per i padroni di casa, Feliziani stacca più in alto di tutti ma indirizza a lato. Non accade più nulla fino all'intervallo.
Nel secondo tempo buona manovra del Guidonia nei primi 25 minuti, Toncelli dal limite sfiora il montante alto. Gara che cambia al 25' con De La Vallè che trova un eurogol, conclusione a scendere dai venti metri, palla sotto la traversa e alle spalle di Pagella. Il numero uno guidoniano devia bene la punizione dello scatenato De La Vallè e vede il fendente di Ciotti colpire in pieno il palo. Guidonia che termina anche in dieci uomini per l'espulsione di Fioravanti, colpevole di aver fermato un'azione dei locali con un intenzionale fallo di mano.
Paradossalmente il risultato piace a tutte e due: la Castelnuovese raggiunge quota 46 e si salva, stessa quota per il Guidonia che con questo punteggio resta davanti agli avversari per la migliore differenza reti totale. Ultimi minuti di possesso palla.

Guidonia che chiude con la miglior difesa, Castelnuovese che tira un sospiro di sollievo.


sabato 6 maggio 2017

PROMOZIONE Tutti gli occhi sulla sfida di Riano

Siamo arrivati all’ultima giornata del campionato 2016/2017. Il Guidonia chiude la stagione contro la Castelnuovese. Per una sola combinazione sulle numerose che riguardano ben 9 squadre (più il Tor di Quinto già retrocesso), occorre aspettare il 90esimo di domani per festeggiare la salvezza diretta. Ecco perché tutto il campionato, anzi quasi tutto il calcio laziale, guarda con particolare attenzione alla partita di Pagella e compagni. Perché da questa sfida si decide gran parte della seconda metà della classifica. Tuttavia il Guidonia ha anche una possibilità di prestigio: vincere e chiudere il campionato al settimo posto.
Dopo anni di delusioni, finire nella prima metà della classifica potrebbe rappresentare il segnale del ritorno del Guidonia tra le grandi. Soprattutto la società vuole evitare la terribile lotteria dei play out, già affrontata nelle ultime due annate.
Per quanto riguarda la formazione assenti gli infortunati Festa e Filomena, in dubbio l’utilizzo di Tiberi alle prese con un’influenza.
Ecco quindi la probabile formazione guidoniana (4-4-2): Pagella tra i pali; Oliva, Vulpiani, Luciani e Fioravanti (96) in difesa; Evangelista (99), Mencio G. (96), Petrocchi e Alberghini a centrocampo; Lori (97) e Toncelli in attacco.

Si gioca a Riano con il calcio d’inizio alle 11. Arbitro dell’incontro Giuseppe Girgenti di Agrigento, assistenti Mario Ferrentino di Ostia Lido e Federico D’Antoni di Ciampino.


domenica 30 aprile 2017

PROMOZIONE Toncelli lancia il Guidonia, poi segna l'ex Pasquini

GUIDONIA-SPES POGGIO FIDONI 1-1


(33esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)


Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani, Petrocchi, Luciani, Tiberi, Mencio G. (28' st Fioravanti), Toncelli, Lori, Alberghini. A disp.: Sciarratta, Sturiale, Ugolini, Graziano, Evangelista, Mencio M. All.: Franceschini.
Spes Poggio Fidoni: Pezzotti, Leone (35' st Chieie), Agnesi, Pasquini, Cingolini, Mancini, Schettino, Mancini, Simonetta, Cassandra, Suwarem. A disp.: Grillo, Martini, Camarra, Fraschetti, Donati. All.: Fazzini.
Arbitro: Giannotti di Roma 1.
Marcatori: 34' pt Toncelli (Gui), 46' pt Pasquini (Pog).
Note: ammoniti Tiberi (Gui), Lori (Gui), Di Vincenzo (Gui), Leone (Pog). Recuperi: 2' per il primo tempo e 3' per il secondo.


Il Guidonia pareggia contro lo Spes Poggio Fidoni e raggiunge quota 46 punti, eppure ancora deve aspettare per andare in vacanza. Sì, perché occorre aspettare la sfida di domenica, l'ultima del campionato, per essere sicuri della salvezza diretta senza passare per i play out. Il Guidonia gioca in casa della Castelnuovese e pareggiando non ci saranno dubbi, in caso di sconfitta importante il risultato del Poli (in caduta libera e fermo a quota 37 da settimane) contro il Cantalice. Ci sono anche altre variabili, ovviamente. Insomma, sarà partita vera anche domenica.
Contro lo Spes Poggio Fidoni, il Guidonia scende in campo concentrato, dimostrando la buona forma già vista nelle scorse settimane. Al 34' Toncelli raccoglie la sfera da oltre 20 metri e lascia partire un tiro a giro, toccato dal portiere, ma angolatissimo, il pallone colpisce il palo ed entra in porta. Il pareggio è dell'ex Pasquini che di testa indirizza in porta un calcio piazzato al primo minuto di recupero.
Nel secondo tempo poche emozioni. Al 3' Tiberi chiama Pezzotti al grande intervento respingengo con il corpo la conclusione dell'esterno. Un'uscita a vuoto di Pezzotti provoca un altro rischio verso la porta ospite. Lo Spes si rende pericoloso con una punizione di Agnesi deviata dalla barriera che si spegne sul fondo. Ultimo brivido con la conclusione di Lori che sfiora il palo.

Guidonia che resta la miglior difesa del campionato, aumenta la striscia di risultati utili casalinghi, porta a 2 i punti in più rispetto alla passata stagione e che aspetta i verdetti dell'ultima giornata. Una graduatoria corta che presenta anche la possibilità di chiudere al settimo posto.


PROMOZIONE Arriva la "bestia nera" Spes Poggio Fidoni

Il Guidonia scende in campo alle 16 e 30 della domenica 30 aprile al “Comunale” per affrontare lo Spes Poggio Fidoni. Alla squadra giallorossoblù manca un punto per considerarsi salva e ovviamente i giochi vanno chiusi immediatamente, per non trascinarsi il problema all’ultimo turno contro la Castelnuovese e in trasferta.
Ingresso al campo sportivo guidoniano completamente gratuito, come sempre in questa stagione. I ragazzi di Aldobrando Franceschini hanno bisogno di tutto il calore del proprio pubblico per far valere la legge guidoniana anche nell’ultima uscita casalinga.
In settimana un problema muscolare ha bloccato Simone Festa, fermo ai box e in forse anche per l’ultima uscita. In dubbio anche Luca Vulpiani che risente di un problema all’occhio. Per il tecnico Aldobrando Franceschini ecco un probabile undici, sempre in campo con il 4-4-2: Pagella tra i pali; Oliva, Fioravanti (96), Vulpiani e Di Vincenzo in difesa; Tiberi (98), Petrocchi, Luciani e Alberghini a centrocampo; Lori (97) e Toncelli (96) in attacco.
Tanti gli obiettivi in palio negli ultimi 180 minuti per il Guidonia dopo aver raggiunto quello più importante e quindi aver ottenuto un punto in più rispetto alla passata stagione. Ovviamente ora va conquistata la salvezza diretta, poi c’è un titolo di miglior difesa da conservare e un’imbattibilità casalinga che va avanti da 5 partite.
L’avversario, lo Spes Poggio Fidoni, si è molto rinforzato a fine marzo con gli arrivi di Simonetta e Gaeta in attacco ed è in ottima forma dopo aver liquidato con quattro reti il Sant’Angelo Romano. I precedenti degli ultimi anni parlano di due sconfitte di misura per il Guidonia negli ultimi anni, è ora di invertire la rotta.

Arbitra l’incontro il signor Luca Giannotti di Roma 1, assistenti Luca Passeri di Roma 1 e Marco Di Bella di Ostia Lido.