sabato 20 maggio 2017

JUNIORES Come seguire la finale Guidonia-Real Tuscolano

La Juniores del Guidonia in campo tra poche ore per la finale valevole per il titolo provinciale: si gioca alle 16 a Montecompatri contro il Real Tuscolano.
Le due squadre sono arrivate all’ultimo atto dopo aver vinto il proprio campionato e aver passato il girone a tre di semifinale. Il Guidonia ha compiuto una vera e propria impresa nell’ultima partita, quando ha recuperato da una posizione di svantaggio di 5 reti maturata nella prima gara del girone, battendo 6-1 il Tolfa con il gol decisivo all’ottavo minuto di recupero del secondo tempo.
Un’impresa che è costata molto ai ragazzi di Giorgio Pirri che si presentano a questa finale fortemente rimaneggiati a causa delle squalifiche. La battaglia contro il Tolfa, infatti, ha portato due cartellini rossi e numerose ammonizioni.

Per chi non può recarsi al campo sportivo ad assistere alla finale, è possibile seguire la gara dalla radio con la frequenza 89.1 di Radio Cusano Campus.


domenica 7 maggio 2017

PROMOZIONE All'ultima giornata si poteva fare di più

CASTELNUOVESE-GUIDONIA 1-0

(34esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Castelnuovese: Silvi, Scancella, Taramidaru (1' st Ciotti), Ianzi, Chirico, Feliziani, Fabbricatti D. (11' st Fiorentini), Poggi, Lanatà (40' st Fabbricatti V.), De La Vallè, Pasquetto. A disp.: Gallatini, Ameli, Pascucci, Sansotta. All.: Gregori.
Guidonia: Pagella, Talone, Oliva, Vulpiani, Petrocchi, Fioravanti, Mencio G., Luciani, Toncelli (18' st Alberghini), Lori (29' st Ugolini), Tiberi. A disp.: Sciarratta, Evangelista, De Palo, Galluzzi, Mencio M. All.: Franceschini.
Arbitro: Grigenti di Agrigento.
Marcatore: 25' st De La Vallè (Cas).
Note: espulso Fioravanti (Gui) per fallo su chiara occasione da rete al 38' st. Ammonito Talone (Gui).

La Castelnuovese si salva con una rete di De La Vallè a metà ripresa, il Guidonia cede per un risultato che permette ad entrambe le squadre di mantenere la categoria.
Classica gara di fine stagione, con un orecchio alla radiolina e ai cellulari per conoscere i risultati dagli altri campi. Con il punteggio di questa sfida si giocano i destini di altre squadre. Ad arbitrare la sfida il signor Grigenti di Agrigento.
Nel primo tempo gara molto bloccata. Cerca di cambiare la sfida De La Vallè con una conclusione che Pagella devia di piede. A seguire conclusione alta di Luciani. Sul corner per i padroni di casa, Feliziani stacca più in alto di tutti ma indirizza a lato. Non accade più nulla fino all'intervallo.
Nel secondo tempo buona manovra del Guidonia nei primi 25 minuti, Toncelli dal limite sfiora il montante alto. Gara che cambia al 25' con De La Vallè che trova un eurogol, conclusione a scendere dai venti metri, palla sotto la traversa e alle spalle di Pagella. Il numero uno guidoniano devia bene la punizione dello scatenato De La Vallè e vede il fendente di Ciotti colpire in pieno il palo. Guidonia che termina anche in dieci uomini per l'espulsione di Fioravanti, colpevole di aver fermato un'azione dei locali con un intenzionale fallo di mano.
Paradossalmente il risultato piace a tutte e due: la Castelnuovese raggiunge quota 46 e si salva, stessa quota per il Guidonia che con questo punteggio resta davanti agli avversari per la migliore differenza reti totale. Ultimi minuti di possesso palla.

Guidonia che chiude con la miglior difesa, Castelnuovese che tira un sospiro di sollievo.


sabato 6 maggio 2017

PROMOZIONE Tutti gli occhi sulla sfida di Riano

Siamo arrivati all’ultima giornata del campionato 2016/2017. Il Guidonia chiude la stagione contro la Castelnuovese. Per una sola combinazione sulle numerose che riguardano ben 9 squadre (più il Tor di Quinto già retrocesso), occorre aspettare il 90esimo di domani per festeggiare la salvezza diretta. Ecco perché tutto il campionato, anzi quasi tutto il calcio laziale, guarda con particolare attenzione alla partita di Pagella e compagni. Perché da questa sfida si decide gran parte della seconda metà della classifica. Tuttavia il Guidonia ha anche una possibilità di prestigio: vincere e chiudere il campionato al settimo posto.
Dopo anni di delusioni, finire nella prima metà della classifica potrebbe rappresentare il segnale del ritorno del Guidonia tra le grandi. Soprattutto la società vuole evitare la terribile lotteria dei play out, già affrontata nelle ultime due annate.
Per quanto riguarda la formazione assenti gli infortunati Festa e Filomena, in dubbio l’utilizzo di Tiberi alle prese con un’influenza.
Ecco quindi la probabile formazione guidoniana (4-4-2): Pagella tra i pali; Oliva, Vulpiani, Luciani e Fioravanti (96) in difesa; Evangelista (99), Mencio G. (96), Petrocchi e Alberghini a centrocampo; Lori (97) e Toncelli in attacco.

Si gioca a Riano con il calcio d’inizio alle 11. Arbitro dell’incontro Giuseppe Girgenti di Agrigento, assistenti Mario Ferrentino di Ostia Lido e Federico D’Antoni di Ciampino.


domenica 30 aprile 2017

PROMOZIONE Toncelli lancia il Guidonia, poi segna l'ex Pasquini

GUIDONIA-SPES POGGIO FIDONI 1-1


(33esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)


Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani, Petrocchi, Luciani, Tiberi, Mencio G. (28' st Fioravanti), Toncelli, Lori, Alberghini. A disp.: Sciarratta, Sturiale, Ugolini, Graziano, Evangelista, Mencio M. All.: Franceschini.
Spes Poggio Fidoni: Pezzotti, Leone (35' st Chieie), Agnesi, Pasquini, Cingolini, Mancini, Schettino, Mancini, Simonetta, Cassandra, Suwarem. A disp.: Grillo, Martini, Camarra, Fraschetti, Donati. All.: Fazzini.
Arbitro: Giannotti di Roma 1.
Marcatori: 34' pt Toncelli (Gui), 46' pt Pasquini (Pog).
Note: ammoniti Tiberi (Gui), Lori (Gui), Di Vincenzo (Gui), Leone (Pog). Recuperi: 2' per il primo tempo e 3' per il secondo.


Il Guidonia pareggia contro lo Spes Poggio Fidoni e raggiunge quota 46 punti, eppure ancora deve aspettare per andare in vacanza. Sì, perché occorre aspettare la sfida di domenica, l'ultima del campionato, per essere sicuri della salvezza diretta senza passare per i play out. Il Guidonia gioca in casa della Castelnuovese e pareggiando non ci saranno dubbi, in caso di sconfitta importante il risultato del Poli (in caduta libera e fermo a quota 37 da settimane) contro il Cantalice. Ci sono anche altre variabili, ovviamente. Insomma, sarà partita vera anche domenica.
Contro lo Spes Poggio Fidoni, il Guidonia scende in campo concentrato, dimostrando la buona forma già vista nelle scorse settimane. Al 34' Toncelli raccoglie la sfera da oltre 20 metri e lascia partire un tiro a giro, toccato dal portiere, ma angolatissimo, il pallone colpisce il palo ed entra in porta. Il pareggio è dell'ex Pasquini che di testa indirizza in porta un calcio piazzato al primo minuto di recupero.
Nel secondo tempo poche emozioni. Al 3' Tiberi chiama Pezzotti al grande intervento respingengo con il corpo la conclusione dell'esterno. Un'uscita a vuoto di Pezzotti provoca un altro rischio verso la porta ospite. Lo Spes si rende pericoloso con una punizione di Agnesi deviata dalla barriera che si spegne sul fondo. Ultimo brivido con la conclusione di Lori che sfiora il palo.

Guidonia che resta la miglior difesa del campionato, aumenta la striscia di risultati utili casalinghi, porta a 2 i punti in più rispetto alla passata stagione e che aspetta i verdetti dell'ultima giornata. Una graduatoria corta che presenta anche la possibilità di chiudere al settimo posto.


PROMOZIONE Arriva la "bestia nera" Spes Poggio Fidoni

Il Guidonia scende in campo alle 16 e 30 della domenica 30 aprile al “Comunale” per affrontare lo Spes Poggio Fidoni. Alla squadra giallorossoblù manca un punto per considerarsi salva e ovviamente i giochi vanno chiusi immediatamente, per non trascinarsi il problema all’ultimo turno contro la Castelnuovese e in trasferta.
Ingresso al campo sportivo guidoniano completamente gratuito, come sempre in questa stagione. I ragazzi di Aldobrando Franceschini hanno bisogno di tutto il calore del proprio pubblico per far valere la legge guidoniana anche nell’ultima uscita casalinga.
In settimana un problema muscolare ha bloccato Simone Festa, fermo ai box e in forse anche per l’ultima uscita. In dubbio anche Luca Vulpiani che risente di un problema all’occhio. Per il tecnico Aldobrando Franceschini ecco un probabile undici, sempre in campo con il 4-4-2: Pagella tra i pali; Oliva, Fioravanti (96), Vulpiani e Di Vincenzo in difesa; Tiberi (98), Petrocchi, Luciani e Alberghini a centrocampo; Lori (97) e Toncelli (96) in attacco.
Tanti gli obiettivi in palio negli ultimi 180 minuti per il Guidonia dopo aver raggiunto quello più importante e quindi aver ottenuto un punto in più rispetto alla passata stagione. Ovviamente ora va conquistata la salvezza diretta, poi c’è un titolo di miglior difesa da conservare e un’imbattibilità casalinga che va avanti da 5 partite.
L’avversario, lo Spes Poggio Fidoni, si è molto rinforzato a fine marzo con gli arrivi di Simonetta e Gaeta in attacco ed è in ottima forma dopo aver liquidato con quattro reti il Sant’Angelo Romano. I precedenti degli ultimi anni parlano di due sconfitte di misura per il Guidonia negli ultimi anni, è ora di invertire la rotta.

Arbitra l’incontro il signor Luca Giannotti di Roma 1, assistenti Luca Passeri di Roma 1 e Marco Di Bella di Ostia Lido.


domenica 23 aprile 2017

PROMOZIONE Il Guidonia batte il Vicovaro, ora vicini tutti gli obiettivi

VICOVARO-GUIDONIA 0-2

(32esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Vicovaro: Maiorani, Cardinale, De Santis (1' st Maiorani C.), Colantoni (1' st Persichetti), Di Marco, Ciucci, Vitali, Kante, Neri, Gatta, Gabrielli (1' st Romeo). A disp.: Moltoni, Birumbu, Viscuso, Zuccari. All.: Berti.
Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani (1' st Fioravanti), Petrocchi, Luciani, Tiberi (25' st Graziano), Mencio G., Toncelli, Lori (30' st Evangelista), Festa. A disp.: Sciarratta, De Palo, Ugolini, Alberghini. All.: Franceschini.
Arbitro: Boukhari di Roma 1.
Marcatori: 31' pt Oliva (Gui), 41' pt Lori (Gui).
Note: ammoniti Oliva (Gui), Tiberi (Gui), Mencio G. (Gui), Gatta (Vic). Recuperi: 1' per il primo tempo e 2' per il secondo.

Bellissima da vedere ora la classifica con il Guidonia all'ottavo posto dopo la vittoria di Vicovaro, eppure serve ancora un punto per festeggiare la salvezza diretta. Nella trasferta in casa del team di Berti, la squadra di Franceschini disputa un grande primo tempo. Il primo a rendersi pericoloso è Tiberi con una semi rovesciata che Maiorani intercetta con un ottimo riflesso. A seguire Toncelli manda alto di testa da due passi. Altra occasione per Mencio che si gira e manda sopra il montante. Anche Petrocchi ci prova con un tiro a giro che sfiora l'incrocio dei pali. Il gol arriva finalmente al 31' con Oliva che anticipa tutti sulla punizione di Petrocchi e indirizza all'angolino basso alla destra di Maiorani. Il Vicovaro risponde con il tentativo di Neri alto sopra la traversa. Prima dell'intervallo Toncelli crede su un pallone destinato sul fondo e riesce a metterlo in mezzo per Lori che di testa indirizza in porta. E' il meritato raddoppio che sugella un primo tempo perfetto della squadra. Il Vicovaro rivitalizzato dai cambi entra con un altro piglio nella ripresa. Strepitoso il salvataggio di Di Vincenzo sulla linea sulla conclusione di Neri. Poi è Pagella ad alzare il muro respingendo da campione tre conclusioni dei padroni di casa, due di Gatta e una dell'ex Maiorani. Il coach Franceschini trova anche il modo di far esordire il giovane classe '99 Graziano, altro prodotto del settore giovanile.

Raggiunto il primo obiettivo stagionale con gli attuali 45 giri: fare più punti della passata edizione del campionato di Promozione terminato a 43. Il Guidonia resta la migliore difesa del raggruppamento con appena 26 gol subiti in 32 gare (la seconda è la capolista Aces Casal Barriera con 32 gol al passivo). Per chiudere nel migliore dei modi occorre evitare i play out affrontati negli ultimi due tornei. Due carte a disposizione: domenica contro lo Spes Poggio Fidoni in casa e all'ultima giornata in casa della Castelnuovese.

Festa saluta mister Franceschini al termine del match

mercoledì 12 aprile 2017

PROMOZIONE Guidonia perfetto, 4 gol al Real Campagnano

GUIDONIA-REAL CAMPAGNANO 4-0

(31esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani, Petrocchi, Fioravanti, Tiberi, Luciani, Alberghini (36’ st Mencio M.), Lori (18’ st Ugolini), Festa (12’ st Mencio G.). A disp.: Maiellaro, Talone, Evangelista, Galluzzi. All.: Franceschini.
Real Campagnano: Mercurio, Rosati, Giasvia, Stamenkovic (26’ Superchi), Ippoliti, Morasca, Boccaccini, Narcisi, Deirossi (19’ st Scatena), Torroni, Metta. A disp.: Tomassi, Staffa, Fortunato, Bianchini, Troiani. All.: Ferretti.
Arbitro: Giusti di Ostia.
Marcatori: 7’ pt rig. Petrocchi (Gui), 9’ pt Lori (Gui), 15’ pt Festa (Gui), 43’ pt Alberghini (Gui).
Note: ammoniti Stamenkovic (Cam) e Narcisi (Cam).ù

Il miglior Guidonia stagionale rifila un poker al Real Campagnano e si porta ad un passo dalla salvezza diretta a tre giornate dalla fine del campionato. La partita si mette subito sui binari giusti per la squadra di Aldobrando Franceschini che va a segno con Petrocchi su calcio di rigore (conclusione rasoterra sulla destra di Mercurio), penalty guadagnato da Tiberi atterrato da Stamenkovic. Due minuti e arriva il raddoppio di Lori che si accentra e conclude sotto la traversa. Poco dopo Lori si lascia respingere da Mercurio di piede la conclusione a due passi dalla porta. Al 15’ Alberghini scende sul fondo e serve Festa, il quale indirizza all’angolino per il tris. E’ un dominio del Guidonia. Vulpiani si trasforma in uomo assist e pesca sul secondo palo Alberghini che di testa manda fuori da ottima posizione. Metta prova a spezzare il ritmo scaricando con violenza verso la porta, ma Pagella respinge di piede. Mercurio si esalta volando sul bolide di Alberghini. L’attaccante cerca il gol e lo trova al 43’ sull’assist di Tiberi, conclusione angolata a tu per tu con il portiere. La ripresa ha poco da dire. Deirossi con un pallonetto mette paura a Pagella dopo otto minuti. Lori sfiora l’incrocio dal limite. Al 30’ grande parata di Pagella che vola sulla sua sinistra a deviare il tentativo di Metta. Prima del triplice fischio finale tiro-cross di Rosati che colpisce la traversa.

Ora c’è la pausa pasquale, ma il Guidonia non vuole staccare la spina. In programma cinque allenamenti prima della gara contro il Vicovaro di domenica 23 aprile. Tanti gli obiettivi da raggiungere nelle prossime tre partite: la salvezza diretta, il miglioramento del punteggio rispetto alla scorsa stagione ed il titolo della migliore difesa. Intanto buona Pasqua a tutti i nostri sostenitori.

Il quarto gol realizzato da Alberghini contro il Real Campagnano