venerdì 23 dicembre 2016

"Una sconfitta è solo una vittoria rimandata"

Padre Giulio ha ricordato a tutto l’Acd Guidonia riunito nella Chiesa Santa Maria di Loreto lo scorso martedì 20 dicembre che “una sconfitta è solo una vittoria rimandata”. Come ogni anno tutta la società si è ritrovata presso la parrocchia di Guidonia, con il presidente Giuseppe Bernardini a salutare gli iscritti, i parenti e i sostenitori della squadra.

“Non siamo qui oggi per parlare di calcio o di risultati, ma per comprendere il significato di appartenere ad una società sportiva. Per noi è un grande impegno portare avanti un club, ma le soddisfazioni che arrivano dal sapere di essere utili alla collettività ci ripagano dei sacrifici. Ci piace permettere ai nostri giovani di fare sport. Siamo convinti che la condivisione delle gioie e dei dispiaceri, l’applicazione negli allenamenti e nelle partite, il rispetto nei compagni di squadra e negli avversari, porteranno alla formazione di persone migliori nella collettività”, le parole del presidente Giuseppe Bernardini.

L'Acd Guidonia nella Chiesa Santa Maria di Loreto

domenica 18 dicembre 2016

PROMOZIONE Guidonia sprecone, ribaltone Spes

SPES POGGIO FIDONI-GUIDONIA 3-2

(16esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Spes Poggio Fidoni: Pezzotti, Fraschetti, Agnesi, Cingolani, Schettino, Mancini, Chiele (6' Massimi A.), Donati D. (17' st Simotti N.), Papucci, Tolomei, Massimi M. (46' st Silvestri). A disp.: Bianchetti, Alesse, Donati J. All. Gio.: Simotti N.

Guidonia: Pagella, Talone (39' st Petrocchi), Oliva, Fioravanti, Filomena, Di Vincenzo, Tiberi, Luciani, Toncelli, Ugolini (27' st Mencio G.), Festa (35' st Lori). A disp.: Sciarratta, Mencio M., Galluzzi, Papili. All.: Franceschini.

Arbitro: Ciarniello di Roma 2.

Marcatori: 5' pt Di Vincenzo (Gui), 15' pt Massimi M. (Spe), 18' pt Fioravanti (Gui), 31' st Papucci (Spe), 32' st Cingolani (Spe).

Note: ammoniti Cingolani (Spe), Tolomei (Spe), Festa (Gui), Fioravanti (Gui), Simotti (Spe).

Lo Spes Poggio Fidoni vince una partita in rimonta dal doppio valore perché scontro diretto per la salvezza contro il Guidonia. La squadra di Franceschini, priva di Vulpiani e Alberghini, deve rimproverarsi le numerose occasioni da rete fallite per chiudere il match.
Partono meglio gli ospiti con Di Vincenzo che risolve una mischia con una bordata sotto la traversa. Lo stesso Di Vincenzo salva su una conclusione ravvicinata di Tolomei. Pareggio dei locali con un diagonale di Massimi. Il Guidonia ripassa in vantaggio al 18': punizione di Festa e stacco di Fioravanti sul secondo palo. La squadra di Franceschini sembra avere in mano il match ma spreca con Festa (conclusione alta), Tiberi (parata di Pezzotti sulla linea) e Ugolini (pallonetto debole a tu per tu con il portiere con Tiberi che manda alto da buona posizione sulla ribattuta). Così lo Spes resta in partita e al 31' trova il pari con il tiro-cross di Papucci che si infila sotto l'incrocio dei pali. Palla al centro del campo, recuperata dallo Spes e cross di Massimi per Cingolani che al volo trova nuovamente l'incrocio. Tutto in 60 secondi. Il Guidonia trova solo qualche mischia pericolosa e nulla più nel finale. Tre punti che vanno allo Spes.
Ora nove allenamenti di duro lavoro per non sbagliare al rientro, l'8 gennaio, contro la Castelnuovese per l'ultima partita del girone di andata.

L'esultanza della Spes Poggio Fidoni



sabato 17 dicembre 2016

JUNIORES Ultima dell'anno per difendere il primato

Si chiude l´anno per la Juniores del Guidonia con la sfida casalinga contro la Pro Marcellina, calcio d´inizio alle 17 al "Comunale". La formazione di Pirri è in testa al campionato e nell´ultimo turno ha battuto anche il Fonte Nuova (compagine fuori classifica) con il punteggio di 4-0. I prossimi avversari del Pro Marcellina sono molto insidiosi e occupano la settima posizione della graduatoria. Vediamo come è andato l´ultimo turno.

GUIDONIA-FONTE NUOVA 4-0

(9a giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)

Guidonia: Maiellaro, Manzo, Cesaretti (11´ st De Parasis), De Miccoli, De Santis, Komarac (38´ pt Evangelista), Caliò (37´ st Mosca), Ranieri, Tulli (30´ st Amici), Gjergji (34´ st Fazio), Napolitano. A disp.: Alberti, Graziano. All.: Pirri.
Fonte Nuova: De Petrillo, Amadei (8´ st Marcu), Belardini, Moresi, Alessandrini, Marsilio, Bajrami (25´ st Reggimenti), Bonavita, Giovannini (41´ st Galati), Salvaggio, Tomei (41´ st Del Latte). A disp.: Moncelsi. All.: Tirelli.
Arbitro: Gasparini di Tivoli.
Marcatori: 15´ pt e 36´ st Napolitano (Gui), 10´ st Caliò (Gui), 27´ st Tulli (Gui).
Note: ammoniti De Miccoli (Gui) e Ranieri (Gui).

Il Guidonia supera il Fonte Nuova fuori classifica con un 4-0. Risultato troppo pesante per gli ospiti per quanto visto sul campo. Il Guidonia passa in vantaggio al primo tiro con la conclusione di Napolitano all´angolino al 15´. Tulli per due volte sfiora il raddoppio. Nel finale di tempo Salvaggio sfiora la traversa su punizione e impegna Maiellaro in un volo sulla sua sinistra. Ad inizio secondo tempo grande intervento di Maiellaro che si stende fino al montante alto per deviare la conclusione del solito Salvaggio. La gara svolta al 10´ con il raddoppio del Guidonia: Tulli serve Caliò, conclusione deviata che finisce in porta. Poi solo Guidonia che realizza la terza rete con Tulli, tiro preciso sull´uscita del portiere dopo l´assist di Gjergji. Poker ad opera di Napolitano per la doppietta personale: conclusione a giro sotto l´incrocio. Ottava vittoria consecutiva del Guidonia senza subire gol.

L'esultanza di Napolitano dopo il primo gol

domenica 11 dicembre 2016

PROMOZIONE Guidonia perfetto, Vicovaro in silenzio

GUIDONIA-VICOVARO 2-0

(15esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani, Filomena, Fioravanti, Tiberi, Luciani, Toncelli (45' st Galluzzi), Ugolini (35' st Lori), Festa (40' st Mencio). A disp.: Maiellaro, Papili, Petrocchi, Sturiale. All.: Franceschini.
Vicovaro: Maiorani F., Birunbi, Ciucci,Vitali, Di Marco, De Santis, Bugiaretti (1' st Gabrielli), Maiorani C., Neri, Gatta (20' st Bravetti), Giuliani (23' st Crielesi). A disp.: Moltoni, Passacantilli, De Vincentis, Galgano. All.: Berti.
Arbitro: Modica di Roma 2.
Marcatori: 44' pt Fioravanti (Gui), 4' st Toncelli (Gui).
Note: ammoniti Ugolini (Gui) e Toncelli (Gui).

Un Guidonia perfetto impone la legge del Comunale al Vicovaro. Il risultato di 2-0 non rende neanche merito alla prestazione degli uomini di Franceschini che lasciano le briciole agli avversari.
I guidoniani attaccano fin dai primi minuti e su una sponda del nuovo acquisto Toncelli si inserisce Festa che per due volte impegna Maiorani. Sale in cattedra Ugolini che sfiora la traversa. Ancora Festa pericoloso con un diagonale sul palo. Sempre Ugolini con un tiro a giro chiama Maiorani alla deviazione in angolo. Dal corner dello scatenato Ugolini stacca più in alto di tutti Fioravanti che deposita a porta sguarnita. Ad inizio secondo tempo il raddoppio di Toncelli che risolve una mischia con un tap-in a porta vuota. Resta in attacco il Guidonia ed il nuovo entrato Lori per poco non si fionda con profitto su un retropassaggio errato della difesa ospite. Pagella impegnato solo su una punizione bloccata in due tempi.

Terza vittoria stagionale, tutte in casa. Domenica trasferta a Poggio Fidoni per sbloccarsi anche lontano dalle mura amiche.


sabato 10 dicembre 2016

PROMOZIONE Basta calcoli, si gioca per vincere

Altra sfida inedita per il Guidonia che domani al “Comunale” riceve la visita del Vicovaro. La classifica non lascia spazio ad altri pensieri, i guidoniani scendono in campo per vincere.
Tre i nuovi innesti dal mercato: il ritorno del centrocampista Simone Festa (classe 1990 dal La Rustica), gli arrivi delle punte Thomas Toncelli (classe 1996 dal Real Monterotondo Scalo) e Patrizio Lori (classe 1997 dalla Boreale).
Il mister Aldobrando Franceschini è intenzionato a mandarli subito in campo. Ecco la probabile formazione: Pagella tra i pali; Oliva a destra, Vulpiani e Fioravanti (96) al centro con Di Vincenzo a sinistra in difesa; Tiberi (98) a destra con Festa a sinistra e Petrocchi e Luciani in mezzo al campo; davanti Lori (97) e Toncelli (96). Un’assenza pesante quella di Alberghini per infortunio.

Calcio d’inizio come sempre alle 11 al “Comunale”, ingresso gratuito. Arbitra l’incontro il signor Massimiliano Modica di Roma 2, assistenti Simone Morlacchetti di Roma 2 e Angelo Spoletini di Rieti.


JUNIORES Avanti a goleade, ma oggi avversario duro

La Juniores di Giorgio Pirri scende in campo alle 16 al Comunale di Guidonia contro il Fonte Nuova. Un avversario difficile da affrontare, seppur fuori classifica. Alcune assenze forzate costringeranno il mister a proporre una formazione molto diversa dalla solita e non sono escluse novità.

PRIMA PORTA-GUIDONIA 0-7
(8a giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)
Prima Porta: Di Lorenzo, Bellomarino (1' st Di Girolamo), Sciualdi, Varsalonia (1' st Lobue), Campilungo, Postacchini, Fiorentini (1' st Ripanti), Santarelli, Samà, Hysaj. A disp.: Lobello, Recchia, Zappilli. All.: Fioravanti.
Guidonia: Maiellaro, Mosca (10' st Napolitano), Deparasis, Alessandrini (10' st Manzo), De Santis, Evangelista, Caliò (15' st Alberti), Ranieri, Tulli (15' st Rega), Graziano, Amici (17' st Komarac). A disp.: De Miccoli, Cesaretti. All.: Pirri.
Arbitro: Chimieri di Roma 1.
Marcatori: 3' pt Amici (Gui), 40' pt Caliò (Gui), 45' pt Tulli (Gui), 4' st Graziano (Gui), 18' st e 28' st Evangelista (Gui), 29' st Alberti (Gui).
Note: ammoniti Fiorentini (Pri), Alessandrini (Gui), Graziano (Gui). Angoli: 11-1 per il Guidonia.


Il Guidonia batte 7-0 il Prima Porta e resta in testa alla classifica. Subito avanti i ragazzi di Pirri con Amici che raccoglie un lancio dalle retrovie e indirizza all'angolino. Padroni di casa che reggono fino al 40', quando Caliò con un pallonetto supera Di Lorenzo. Tris sempre su pallonetto al 45', questa volta ad opera di Tulli. Il secondo tempo si apre con la rete di Graziano a fil di palo. Sale in cattedra Evangelista con una doppietta, tiro all'angolino e punizione sotto l'incrocio dei pali. Chiude le marcature Alberti, anche questa volta con un pallonetto. Nel finale da registrare anche un palo di Napolitano. Settima vittoria consecutiva per il Guidonia senza subire reti e primato consolidato.


mercoledì 7 dicembre 2016

CALCIOMERCATO Torna Festa, arriva Toncelli

L’Acd Guidonia comunica di aver integrato la rosa della prima squadra che disputa il campionato di Promozione con due giocatori di assoluto valore in questo mercato invernale dedicato ai dilettanti.
Per la fascia sinistra, utilizzabile sia in difesa che a centrocampo, arriva Simone Festa. Esterno classe 1990, Festa ha già vestito la maglia del Guidonia nelle stagioni 2008/2009 e 2009/2010, quando era un giovane di belle speranze mentre il club guidoniano era una grande realtà laziale e si trovava tra le prime posizioni del campionato interregionale. Festa ha poi confermato le prime impressioni e ha disputato campionati importanti con le maglie del Pisoniano e Fonte Nuova in Eccellenza e del La Rustica in Promozione, mentre il Guidonia ha vissuto stagioni difficili. Il suo ritorno servirà anche al gruppo per comprendere lo spirito di questa società. Festa ha già seguito la squadra dalla tribuna nella trasferta di Campagnano e ieri, martedì 6 dicembre, ha svolto il primo allenamento. Con i suoi 26 anni è nel pieno della maturità calcistica.
Tuttavia al mister Aldobrando Franceschini serviva anche un rinforzo per l’attacco ed il direttore sportivo Michele Di Rella anche in questo caso è riuscito ad accontentarlo con un colpo a sorpresa: Thomas Toncelli. Attaccante classe 1996, Toncelli ha giocato sempre in Eccellenza con le maglie di Fonte Nuova, Palestrina, Monterotondo e Real Monterotondo Scalo. Scende per la prima volta di categoria con l’obiettivo di esplodere e mettere in mostra le proprie doti. In tutto nella stagione 2015/2016 ha realizzato 4 gol in 22 partite nella massima categoria regionale.

Per entrambi probabile l’esordio contro il Vicovaro nella prossima giornata di campionato.

A sinistra Toncelli e a destra Festa

domenica 4 dicembre 2016

PROMOZIONE Decide Metta per il Campagnano, unico gol in tante occasioni

REAL CAMPAGNANO-GUIDONIA 1-0

(14esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Real Campagnano: Tanassi, Scatena, Ippoliti, Troiani, Bianchini, Staffa, Metta (46' st Giocondi), Pennazzi, Romagnoli, Deirossi (35' st Narcisi), Antonacci (23' st Supechi). A disp.: Mercurio, Fortunato, Stanenkovic, Nanni. All.: Sgherri.
Guidonia: Pagella, Talone, Oliva, Vulpiani, Sturiale (25' st Ugolini), Di Vincenzo, Mencio G., Mencio M. (6' st Tiberi), Galluzzi, Petrocchi, Alberghini (38' pt Luciani). A disp.: Sciarratta, Fioravanti, Papili, Suladze. All.: Franceschini.
Arbitro: Galasso di Ciampino.
Marcatore: 29' st Metta (Cam).
Note: ammoniti Talone (Gui), Pennazzi (Cam), Scatena (Cam), Narcisi (Cam). Angoli: 7-2 per il Real Campagnano. Recuperi: 2' per il primo tempo e 4' per il secondo.

Il Guidonia soffre il mal di trasferta e cede in casa del Real Campagnano, ancora una volta nel finale. La squadra di Franceschini costruisce molto e concede altrettanto agli avversari. Inoltre è costretta a fare a meno di Alberghini dopo 38 minuti a causa di un infortunio che di fatto dimezza la potenzialità offensiva.
Iniziano forte i padroni di casa e Pagella vola a deviare le conclusioni di Deirossi e Metta. Il Guidonia non resta a guardare e si fa vedere in attacco con il tiro da lontano di Vulpiani e la punizione di Petrocchi sfiorata da Galluzzi. Dopo l'infortunio di Alberghini, il Real Campagnano potrebbe colpire con Deirossi che non arriva sul servizio di Romagnoli. Il neo entrato Luciani costringe Tanassi alla grande parata sul tiro a giro dal limite e successivamente raccoglie il pallone dall'angolo ma lo manda a lato. Il liscio di Di Vincenzo permette a Metta di colpire, ma Pagella esce bene e sulla ribattuta Romagnoli manda a lato. La prima frazione si chiude con il tentativo alto di Petrocchi.
Secondo tempo con i locali intenzionati a premere sull'acceleratore. E' bravo Pagella a chiudere sul proprio palo sulla girata di Romagnoli, dall'angolo Staffa tutto solo manda sopra la traversa. Deirossi dai venti metri non inquadra lo specchio. E' sempre Luciani il più pericoloso con il tiro bloccato da Tanassi. Pennazzi dal limite con l'esterno cerca invano di sorprendere Pagella che è superlativo quando con la mano di richiamo alza la conclusione di Metta. Tiberi è veloce e al 22' impegna Tanassi. Il ritmo cala, ma da un'occasione d'angolo Metta raccoglie la sfera e la indirizza sul palo più lontano, nulla da fare per Pagella. La reazione del Guidonia è rabbiosa: testa debole di Galluzzi, Tanassi respinge il diagonale di Ugolini, Tiberi manda sopra la traversa dal limite, Tanassi respinge ancora sul primo palo su Ugolini, Galluzzi sul cross di Luciani sfiora il palo di testa e ancora Ugolini manda sull'esterno della rete.

Domenica in campo al Comunale con le novità dal mercato contro il Vicovaro.

L'ingresso in campo

sabato 3 dicembre 2016

PROMOZIONE A caccia della vittoria in trasferta

Manca la vittoria in trasferta ed il Guidonia domani gioca soprattutto per raggiungere questo obiettivo. Contro il Real Campagnano si scende in campo per lanciare un segnale importante. Dopo la bella vittoria nei confronti dell'Aces Casal Barriera seconda forza del campionato, il Guidonia è alla ricerca della continuità mai avuta in questo torneo. Ad esempio dopo il successo nel derby contro il Villalba arrivò la sconfitta di Poli. Insomma, una prova di maturità su un campo difficile e contro una squadra a caccia di rivincite dopo il ko contro il Sant'Angelo Romano e con un Deirossi in grande forma in attacco. Le due squadre sono entrambe a quota 13 punti dopo 13 giornate. Si tratta di un confronto inedito nell'epoca recente.
La formazione – Assente per squalifica il centrocampista Simone Filomena nei guidoniani. L'allenatore Aldobrando Franceschini manderà in campo i suoi con il 4-3-3. Pagella tra i pali; Talone (97), Vulpiani, Di Vincenzo e Oliva in difesa; Luciani, Petrocchi e Gianluca Mencio (96) a centrocampo; davanti Tiberi (98), Galluzzi (96) e Alberghini. Un attacco giovanissimo per il Guidonia. Tra i padroni di casa squalificato Davide De Cagna.

Informazioni utili – Calcio d'inizio alle 11 presso il campo sportivo comunale “Nicola Ferrucci” di Campagnano di Roma, nella strada provinciale Sacrofano Cassia senza numero civico. Arbitra l'incontro Riccardo Galasso di Ciampino, assistenti Gabriele D'Ottavi di Viterbo e Francesco Cassini di Civitavecchia.

Guidonia in campo con la maglia bianca anche domani

venerdì 2 dicembre 2016

JUNIORES Dopo i 9 gol al Cris, è tempo di Prima Porta

La partita di domani è una delle classiche sfide che nascondono insidie e difficili da leggere. Guardando la classifica c’è un solo favorito, il Guidonia, primo in classifica e reduce da sei vittorie consecutive. Il Prima Porta arranca, ma ha dalla sua parte il fattore campo e la possibilità di scalare posizioni nella seconda parte del torneo. Per la squadra del mister Giorgio Pirri non ci sono alternative, per un campionato di vertice occorre mostrare maturità su ogni campo e non sbagliare interpretazioni della partita. Parola al campo, con il calcio d’inizio alle 15 di domani. Guidonia reduce dal 9-0 sul Cris nell’ultimo turno. Di seguito i dettagli della goleada.

GUIDONIA-CRIS 9-0
(7a giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)
Guidonia: Maiellaro, Manzo, Cesaretti, De Miccoli, De Santis, Evangelista (1' st Graziano), Komarac (9' st Rega), Ranieri, Tulli (1' st Fazio), Napolitano (1' st Gjergji), Alberti (9' st Amici). A disp.: Alessandrini, De Parasis. All.: Pirri.
Cris: Giusti, Valenti, Avigliano, Gloria, Fabini, Camilletti, Rocco, Marcello, Cancellieri (1' st Di Valerio), De Marco, Eudizi. A disp.: Napolitano L., Ariosto. All.: Gismondi.
Arbitro: Cento di Tivoli.
Marcatori: 7' pt Evangelista (Gui), 17' pt rig. Ranieri (Gui), 27' pt e 30' pt Tulli (Gui), 16' st Gjergji (Gui), 19' st e 34' st rig. Fazio (Gui), 36' st Amici (Gui), 40' st Graziano (Gui).
Note: ammoniti Avigliano (Cris), Camilletti (Cris), Cesaretti (Gui).


Sesta vittoria consecutiva per il Guidonia senza prendere gol, la vetta solitaria della classifica difesa benissimo dalla truppa di Pirri che questa volta si supera e realizza nove gol al malcapitato Cris. Apre le danze Evangelista al 7' che approfitta di un errore di Giusti che non trattiene la sfera, il centrocampista ruba la sfera e deposita a porta sguarnita. Al 16' il raddoppio di Ranieri su calcio di rigore. Successivamente sale in cattedra Tulli che realizza una doppietta, andando a segno con un diagonale sul secondo palo e con una girata all'altezza dell'area piccola. Il Guidonia controlla le operazioni nella ripresa e colpisce ancora al 16' con la sassata di Gjergji e al 19' con Fazio che pesca l'angolino più lontano. Uno scatenato Fazio si guadagna il rigore al 34' e realizza dal dischetto. C'è gloria anche per Amici, ben piazzato al 36', e per Graziano con una deviazione ravvicinata a cinque minuti dal termine della sfida. Gara corretta e facile da arbitrare, da segnalare comunque la perfetta direzione di gara della Cento della sezione di Tivoli. Guidonia che ora è atteso dalla trasferta romana nel quartiere di Prima Porta in questo percorso pieno di insidie per la capolista.

Tulli ancora a segno con una doppietta

domenica 27 novembre 2016

PROMOZIONE Doppietta di Alberghini, Casal abbattuto

GUIDONIA-ACES CASAL BARRIERA 2-0

(13esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Talone, Oliva, Vulpiani, Filomena, Di Vincenzo, Mencio G., Mencio M. (38' st Tiberi), Galluzzi (45' st Fioravanti), Petrocchi (23' st Luciani), Alberghini. A disp.: Sciarratta, Sturiale, Papili, Suladze. All.: Franceschini.
Aces Casal Barriera: Barlone, Miccio (28' st Fazzone), Negro, Rossini, Viola, Misano, Poliziani (1' st Valentini), Alessandrelli (1' st Rocchi), Colapietro, Ciurluini, Fichera. A disp.: Ciurluini, Napoli, Pierguidi, Alivernini. All.: Pandolfi.
Arbitro: Petrov di Roma 1.
Marcatori: 16' pt e 46' st Alberghini (Gui).
Note: ammoniti Mencio M. (Gui), Filomena (Gui), Rocchi (Cas), Miccio (Cas), Vulpiani (Gui). Spettatori 300 circa. Recuperi: 2' per il primo tempo e 4' per il secondo.

Torna alla vittoria che mancava dal 25 settembre il Guidonia di Aldobrando Franceschini grazie ad una splendida doppietta di Alberghini. I guidoniani entrano determinati contro la seconda forza del campionato e al 16' passano in vantaggio con la conclusione a scendere di Alberghini che scavalca Barlone e si infila sotto la traversa. A differenza delle altre partite, il Guidonia lascia l'impostazione agli avversari che tuttavia non riescono a trovare varchi. Il copione non cambia fino al 24' quando Colapietro riesce a girarsi, senza inquadrare lo specchio. Un minuto dopo Matteo Mencio non vede solo Gianluca posizionato sul secondo palo e calcia a lato. Con l'Aces Casal Barriera costantemente in attacco, arriva al primo minuto di recupero il contropiede vincente di Alberghini che percorre 40 metri di campo e davanti al portiere avversario trova l'angolino con freddezza.

Il Guidonia resta la miglior difesa del campionato e accorcia le distanze dalle rivali in classifica, aumentando il vantaggio sulla retrocessione diretta. Con questa doppietta Alberghini sale a quota 3 reti in campionato. Per Oliva gara ufficiale numero 50 con la maglia del Guidonia. Prossimo turno contro il Real Campagnano di Sgherri che in classifica è a quota 13 come il Guidonia.

L'abbraccio della squadra dopo il raddoppio di Alberghini

venerdì 25 novembre 2016

JUNIORES Guidonia al comando, prova di forza contro il La Rustica

Giornata di campionato numero 7 per la Juniores che scende in campo domani contro il Cris (calcio d’inizio alle 15 e 30 al Comunale). Il Guidonia allenato da Giorgio Pirri è in un momento d’oro, nelle ultime cinque partite, infatti, ha sempre vinto senza subire reti. L’intenzione è quella di allungare questa striscia. Molto importante ai fini della classifica il successo ottenuto nello scorso turno sul campo romano del La Rustica. Vediamo come è andata.

LA RUSTICA-GUIDONIA 0-2

(6a giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)

La Rustica: Severoni, Casula, Ciucci, Ruggiero (1’ st Califracchi), Zini, Angeloni, Marko, Nardocci, Asciolla, Romano, Graziano D. (42’ st Stecconi). A disp.: Ursilio, Igliozzi. All.: Paolini.
Guidonia: Maiellaro, Mosca, De Paralis, Alessandrini, De Santis, Evangelista, Rega (34’ st Fazio), Alberti (20’ st Tulli), Graziano (45’ st De Miccoli), Amici (27’ st Gjergji). A disp.: Napolitano, Komarac. All.: Pirri.
Arbitro: Maurici di Roma 2.
Marcatori: 2’ st Rega (Gui), 37’ st Graziano (Gui).
Note: al 21’ st Maiellaro (Gui) para un calcio di rigore a Romano (Lar). Ammoniti De Paralis (Gui) e Graziano D. (Lar). Angoli: 7-5 per il Guidonia.

ROMA – Pesante affermazione in trasferta del Guidonia che mantiene il primato della classifica. Contro il La Rustica, miglior attacco del raggruppamento, i guidoniani mettono in campo la solita forza difensiva. Da cinque partite porta inviolata per i ragazzi di mister Pirri.
La prima occasione è per il Guidonia con una conclusione di controbalzo di Alberti a lato di poco. Al 12’ angolo di Graziano e deviazione a lato di esterno di Alessandrini. Risponde il La Rustica con Angeloni che stacca più alto di tutti dal corner senza inquadrare la porta. Il Guidonia accelera le operazioni e al 30’ con Alberti si gira ma manda a lato, poco dopo ci prova Amici con lo stesso esito. Punizione tesa dei padroni di casa al 40’ e Maiellaro esce bene a sventare il pericolo. Dalla parte opposta è Severoni con coraggio a fiondarsi sui piedi di Alberti a due passi dalla porta.

La partita si sblocca ad inizio del secondo tempo: angolo di Evangelista e colpo di testa di Rega ad anticipare tutti. Al 5’ Alberti fa tutto bene, ma conclude debolmente. Il direttore di gara Maurici di Roma 2 concede un rigore generoso ai padroni di casa, Alessandrini in scivolata sembra infatti toccare il pallone mentre Ciucci va a terra. Dal dischetto si presenta Romano, ma il balzo di Maiellaro sulla sua sinistra è poderoso. L’estremo difensore salva il risultato. A questo punto Graziano decide di chiudere la contesa. Prima colpisce un palo con un missile da fuori e dopo trova il gol con un rasoterra preciso dal limite dell’area. Sulle ali dell’entusiasmo il Guidonia potrebbe dilagare: al 41’ conclusione di Ranieri respinta da Severoni con Fazio che manda fuori il tap-in e al 48’ lo stesso Severoni chiude lo specchio della porta a Gjergji solo davanti a lui.

Ingresso in campo delle due squadre a Roma

domenica 20 novembre 2016

PROMOZIONE Guidonia, il solito film. Brighi esalta il Sant'Angelo Romano

GUIDONIA-SANT'ANGELO ROMANO 0-1

(12esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Suladze (30' st Papili), Oliva, Fioravanti, Petrocchi, Di Vincenzo, Mencio G. (8' st Galluzzi), Luciani, Filomena, Alberghini, Tiberi (33' st De Michele). A disp.: Sciarratta, Sturiale, Mencio M., Ugolini. All.: Franceschini.
Sant'Angelo Romano: Giorgi, Sefuli, Pasquarelli, Caramanica, Dominici, Lelli, Bertollini, Loreti, Mastrantonio (44' st Kantè), Brighi (39' st Scarafile), Porcarelli (23' st Tentoni). A disp.: Lucarelli, Vinciarelli, Manna, Brunori. All.: Lucani.
Arbitro: Marchioni di Rieti.
Marcatore: 36' st Brighi (Sar).
Note: ammoniti Oliva (Gui), Luciani (Gui), Filomena (Gui), Giorgi (Sar), Mastrantonio (Sar). Recuperi: 2' per il primo tempo e 6' per il secondo. Spettatori 300 circa.

Il Sant'Angelo Romano primo della classe passa anche a Guidonia in una partita che si risolve nel finale e che lascia il rammarico solito nei sostenitori guidoniani. Tanto gioco e zero gol. Questa volta anche un palo pochi minuti prima della rete decisiva degli avversari. Sembra proprio non essere annata. Eppure noi crediamo ancora in questa squadra che cerca sempre di imporre il proprio gioco e che costruisce anche molto. Il Guidonia ha la miglior difesa del campionato con appena 8 gol al passivo in 12 giornate, ma il peggior attacco. Non è solo colpa delle punte, manca spesso il guizzo dei centrocampisti in fase di riproposizione e dei difensori magari da situazioni da calcio piazzato. Più che mancare, deve esserci maggiore convinzione e precisione.
Veniamo alla partita che propone un primo tempo con poche occasioni. Al 5' è Petrocchi su punizione a chimare Giorgi alla presa a terra. Poco dopo debole girata di Mencio al volo. Sant'Angelo Romano che si muove bene sulla destra e da un cross stacca Caramanica con Pagella che blocca a terra. Dalla parte opposta conclusione debole di Alberghini. Finale della prima frazione con una punizione a lato di Dominici.
Molto più movimentata la ripresa. Al 7' Giorgi esce dalla propria area su un'indecisione della retroguardia e atterra Mencio, potrebbero esserci gli estremi del rosso per la chiara occasione da rete, ma l'arbitro opta per un'ammonizione. Dal calcio piazzato parte la conclusione rasoterra e violenta di Petrocchi che costringe Giorgi ad una deviazione provvidenziale sul proprio palo. Allora Petrocchi decide di riprovarci a seguito di un'azione e sfiora il montante. Il Sant'Angelo Romano non resta di certo a guardare: al 19' scatta male la trappola del fuorigioco, si inserisce Mastrantonio che scarica con violenza ma Pagella è super nel rimanere in piede allontanando il pericolo con una mano. Guidonia ancora in attacco e Alberghini manda sopra la traversa una palla a seguito della solita serpentina. L'occasione più ghiotta capita sui piedi di Galluzzi che al 31' si gira e tira dal limite, altro rasoterra forte e precisio che colpisce in pieno il palo. Non perdona, invece, Brighi che si inserisce su un filtrante e supera Pagella. E' il gol del vantaggio del Sant'Angelo Romano a nove minuti dal termine. Il Guidonia prova a reagire e da una punizione di Petrocchi è Di Vincenzo a staccare più alto di tutti sfiorando il montante alla destra di Giorgi.

Guidonia al 16° posto della classifica e ora la situazione è veramente preoccupante. Prossimo turno in casa contro l'Aces Casal Barriera. Occorre dare di più, adesso.

Il palo colpito da Galluzzi contro il Sant'Angelo Romano

sabato 19 novembre 2016

PROMOZIONE Attenzione al Sant'Angelo primo in classifica

Il Guidonia torna in campo domani mattina contro il Sant'Angelo Romano per la 12esima giornata di questa stagione. Appuntamento come sempre alle 11 al “Comunale” con ingresso gratuito. I prossimi avversari comandano il girone B della Promozione insieme al Poli e sono in ottima forma.
La formazione – Anche Gianluca De Dominicis saluta il gruppo. Spazio in attacco a Valerio Galluzzi, classe 1996, già in gol nello scorso turno in casa del Grifone Gialloverde (per lui terzo sigillo in questa categoria con la maglia del Guidonia). Per il resto solito undici iniziale con il 4-4-2 come modulo con l'assenza forzata del capitano Luca Vulpiani, squalificato per somma di ammonizioni. Confermato Pagella tra i pali; in difesa Suladze (97) a destra, Di Vincenzi e Fioravanti (96) al centro con Oliva sulla sinistra; a centrocampo Tiberi (98) a destra e Mencio (96) a sinistra con Petrocchi e Filomena in mezzo; in attacco Galluzzi (96) e Alberghini. In caso di presenza Petrocchi toccherebbe quota 50 gare ufficiali disputate con il Guidonia. Un'assenza pesante anche per il Sant'Angelo Romano, quella di Jari Niro (un ex visto che ha indossato la maglia del Guidonia per un anno e mezzo dall'estate del 2009 all'inverno del 2010). Altro ex quel Mastrantonio che dovrebbe condurre le operazioni in attacco. Si teme molto l'aggressività degli uomini del tecnico Giancarlo Lucani. L'allenatore guidoniano Aldobrando Franceschini ha chiesto più cinismo ai suoi durante gli allenamenti in settimana per concretizzare le numerose occasioni da rete create ogni partita.
I precedenti – Negli ultimi tre campionati Guidonia e Sant'Angelo Romano si sono incontrati in sei occasioni: tre vittorie per il Guidonia (una a tavolino per 3-0), un pareggio e due sconfitte. L'unico risultato nullo è anche l'ultimo precedente: 1-1 nel girone di ritorno dello scorso campionato. Sant'Angelo Romano imbattuto da tre scontri.
La terna – Arbitra l'incontro il signor Marco Marchioni di Rieti, assistenti Roberto De Iorio e Alessandro Cappelletti, entrambi di Roma 1. Una curiosità: Marchioni ha arbitrato questa sfida anche all'andata della scorsa stagione. Sulla vittoria del Sant'Angelo Romano per 1-0 pesante la decisione arbitrale di non assegnare un rigore al Guidonia per un evidente fallo di mano nella ripresa. Il Guidonia spera in una fortuna maggiore con il fischietto per domani.

Per Petrocchi potrebbe essere la gara numero 50



JUNIORES La capolista sfida il La Rustica

Tra poche ore un'altra sfida della verità per la Juniores del Guidonia, in casa del La Rustica. Mister Pirri costretto a far meno di pedine importanti come Cornacchione, Caliò e Zampaglioni. Sfida quindi decisiva per i guidoniani, in testa da soli alla classifica. Vediamo intanto come è andata nell'ultimo turno.

GUIDONIA-ALBAROSSA 4-0

(5a giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017 – sabato 12 novembre 2016)

Guidonia: Maiellaro, Komarac, Manzo (8' st De Paralis), Alessandrini, De Miccoli (10' st Casaretti), Rega, Caliò, Ranieri, Alberti L. (19' st Tulli), Gjergji, Napolitano (9' st Amici). A disp.: Evangelista, Mosca. All.: Pirri.
Albarossa: Barozzi, Santerini, Destriere, Lera, Tommasi (30' pt Ciabuschi), Avenia, Emantre (28' st Tomassi), Meucci, Staroccia, Alberti A., Santoro. A disp.: Minnicelli, Marcelli. All.: Di Stadio.
Arbitro: D'Ascanio di Tivoli.
Marcatori: 20' pt e 33' pt Caliò (Gui), 42' pt Napolitano (Gui), 3' st Alberti L. (Gui).

Vittoria convincente del Guidonia che domina l'incontro con l'Albarossa e rifila un poker agli avversari mantenendo la testa del raggruppamento. L'estremo difensore Barozzi prova a tenere in piedi i suoi e subito sfodera un grande intervento sulla conclusione ravvicinata di Alberti. Sugli sviluppi di un angolo colpo di testa di Alessandrini che Barozzi respinge, sul pallone si avventa Caliò che trova l'angolino. Poco dopo Alberti trova un gran tiro che Barozzi manda sulla traversa. Con un tocco preciso all'altezza del secondo palo, Caliò trova la rete del raddoppio. L'Albarossa si scopre e su un lancio lungo Maiellaro è costretto ad uscire di testa per anticipare l'avversario. Giochi chiusi quando al 42' Napolitano trova un gran gol con una conclusione all'angolino. La ripresa parte con la quarta rete di Alberti che parte in contropiede, dribbla anche il portiere avversario e deposita a porta sguarnita. Un salvataggio sulla linea nega la tripletta a Caliò. Anche Alessandrini è provvidenziale nel salvare la propria porta. Il neo entrato Tulli prova a mettere il timbro alla sua partita, ma Barozzi dimostra di essere un portiere di assoluto livello per la categoria.

L'abbraccio tra Alberti ed il mister Pirri



domenica 13 novembre 2016

PROMOZIONE Bel Guidonia, punto di speranza

GRIFONE GIALLOVERDE-GUIDONIA 1-1

(11esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Grifone Gialloverde: Pensa, Mercuri (1' st Di Vetta), Asci, Batella, Lunghi, Limardi, Faletra (29' st Salo), Cifani (13' st Villano), Cacchioni, Manganelli, Lo Scalzo. A disp.: Pollini, Ottaviani, Menestò Cerrocchi. All.: Berruti.
Guidonia: Pagella, Suladze (27' st Ugolini), Oliva, Vulpiani, Petrocchi, Di Vincenzo, Mencio G., Filomena, Galluzzi (1' st Luciani), Alberghini, Tiberi (35' st Mencio M.). A disp.: Sciarratta, Sturiale, Fioravanti, Talone. All.: Franceschini.
Arbitro: Giannotti di Roma 1.
Marcatori: 17' pt Cacchioni (Gri), 29' pt Galluzzi (Gui).
Note: ammoniti Asci (Gri), Vulpiani (Gui), Batella (Gri), Tiberi (Gui), Filomena (Gui), Lunghi (Gri), Di Vetta (Gri). Angoli: 6-2 per il Guidonia. Recuperi: 3' per il primo tempo e 4' per il secondo.

Botta e risposta tra Grifone Gialloverde e Guidonia. In quel di Roma avanti i padroni di casa con una rete di Cacchioni che dribbla due uomini e poi gira alle spalle di Pagella in diagonale. Reazione del Guidonia che pareggia al 29' con Galluzzi, l'attaccante sul filo del fuorigioco raccoglie un tiro-cross di Tiberi e supera Pensa. Terzo gol per Galluzzi in gare ufficiali con il Guidonia, tutti in Promozione. Ancora Cacchioni lanciato a rete, ma Pagella è bravo a chiudere lo specchio della porta.
Nel secondo tempo la squadra di Franceschini attacca a testa bassa e Pensa vola sulla conclusione di Alberghini. Vulpiani di testa, Tiberi sull'esterno della rete da due passi e ancora Alberghini a lato da ottima posizione le occasioni migliori per gli ospiti. Per il Grifone è Manganelli a mandare alto su azione da calcio piazzato. Ultimo brivido un fallo di mano in area da parte di Batella sul tiro di Ugolini, il Guidonia protesta ma il direttore di gara Giannotti di Roma 1 considera il braccio troppo vicino al corpo per concedere il penalty.

Dopo due sconfitte il Guidonia torna a fare un punto. Non tutto quanto fatto fino ad oggi è da buttare, ad esempio Vulpiani e compagni hanno la miglior difesa con 7 gol subiti in 11 giornate. La classifica preoccupa e domenica al Comunale arriva il Sant'Angelo Romano, meritatamente in testa alla classifica insieme al Poli. Serve un'impresa. Ci aspetta una settimana di duro lavoro.

Il gol del pareggio di Galluzzi

sabato 12 novembre 2016

PROMOZIONE La squadra cambia pelle

Costretto a cambiare pelle il Guidonia del mister Aldobrando Franceschini per provare a superare questo momento difficile che sta attraversando la squadra. I guidoniani sono attesi domani da una trasferta sulla carta proibitiva contro quel Grifone Gialloverde tra le formazioni più accreditate alla vittoria finale alla vigilia. Tra gli avversari a centrocampo troviamo l’ex Cifani, elemento in grado di far girare da solo il reparto. Altro giocatore molto pericoloso l’attaccante Roversi, già avversario in Serie D qualche anno fa. Insomma, allo stesso tempo una sfida difficile e l’occasione giusta per il rilancio.
Per il Guidonia spazio al 4-4-2 con un attacco nuovo dal primo minuto: accanto ad Alberghini (sicuramente il più positivo in questo inizio di stagione nel reparto offensivo) ecco il ’96 Galluzzi (un prodotto del vivaio e con doti di combattente vero). A centrocampo in dubbio la presenza di Tiberi dal primo minuto considerando l’assenza all’allenamento del venerdì e quindi probabile l’impiego di Sturiale come ’98 sulla corsia di sinistra insieme a Petrocchi e Luciani al centro con Filomena da provare a destra. In difesa linea composta dai centrali Vulpiani e Di Vincenzo, a sinistra il ’97 Suladze e a destra Oliva. Tra i pali Pagella.

Calcio d’inizio alle 11, arbitro dell’incontro Luca Giannotti di Roma 1, assistenti Gabriele Picini e Alessandro Samà di Roma 2. Si gioca sul campo di via Farsalo 21 a Roma. 

Capitan Vulpiani crede ancora in questa squadra

martedì 8 novembre 2016

JUNIORES Magia di Graziano, Scalo battuto. E' primato!

REAL MONTEROTONDO SCALO-GUIDONIA 0-1

(4a giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017 – sabato 5 novembre 2016)

Real Monterotondo Scalo: Di Lorenzo, Bellomarino, Scinaldi, Valletta, Varzalona, Campilungo, Postacchini, Fiorentini (15’ st Recchi), Vasco, Sama, Nando (33’ st Di Girolamo). A disp.: Lo Bello, Lo Bue, Ripanti, Zeppilli. All.: Fioravanti.
Guidonia: Maiellaro, Mosca, Manzo, De Miccoli, De Santis, Evangelista, Rega (12’ st Caliò), Ranieri, Cornacchione (33’ st Amici), Graziano (25’ st Gjergji), Napolitano. A disp.: Fazio, Alessandrini, Alberti, Komarac. All.: Pirri.
Marcatore: 24’ st Graziano (Gui).
Note: ammoniti Varzalonga (Rea) e Graziano (Gui).


MONTEROTONDO SCALO (Rm) – Il Guidonia vince grazie ad una punizione capolavoro di Graziano in casa del Real Monterotondo Scalo, sorpassa tutti e si piazza in testa alla classifica del campionato Juniores Provinciali. In un sabato sera freddo e in una partita condizionata dal forte vento, i ragazzi di Pirri si dimostrano capaci di affrontare qualsiasi difficoltà. In un primo tempo bloccato è De Santis per gli ospiti a sprecare l’occasione più importante, il difensore si fa trovare solo sul secondo palo ma alza troppo la mira. Dalla parte opposta colpo di testa poco oltre la traversa di Varzalonga.  Nel secondo tempo le squadre si affidano ai lanci lunghi e su uno di questi Di Lorenzo è costretto ad anticipare Cornacchione, schierato unica punta da Pirri a causa delle assenze forzate nel reparto offensivo. Per Cornacchione una grande prova di sacrificio al servizio dei compagni di squadra, ovviamente influenzata da movimenti che non sono da centravanti puro e che lo portano spesso a trovarsi in fuorigioco. Il momento decisivo della sfida al 24’ con la punizione di Graziano che da 30 metri indirizza la sfera sotto l’incrocio dei pali. E’ un gol di una bellezza infinita e che lascia di stucco l’incolpevole Di Lorenzo. Lo stesso Graziano lascia subito il campo per Gjergj, mandato in campo per mettere in ghiaccio il risultato. Gli eretini sono un’ottima squadra e non ci stanno a perdere in casa per lasciare il primato agli avversari, Campilungo su calcio piazzato sfiora l’incrocio. L’ultima occasione al 36’ con Postacchini che mette in mezzo per il neo entrato Di Girolamo che di testa non trova la porta. Per il resto Maiellaro e compagni fanno buona guardia ed il Guidonia torna al comando della graduatoria.

Punizione con gol per Graziano in quel di Monterotondo Scalo

domenica 6 novembre 2016

PROMOZIONE Attacco ancora a secco, vince la Tivoli

GUIDONIA-TIVOLI 0-1

(10a giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Papili (19' st Ugolini), Di Vincenzo, Vulpiani, Petrocchi, Luciani, Tiberi, Filomena (29' pt Oliva), Alberghini, Mencio G., De Dominicis (5' st Galluzzi). A disp.: Sciarratta, Sturiale, Suladze, Fioravanti. All.: Franceschini.
Tivoli: Bravetti, D'Errigo, Urbani, Savelli, Luciano, Lanciano, Moscatelli (25' st Fazzoli), Di Cesare, Di Brango, Mori, Cecchini (15' st Tafurri). A disp.: Bussi, De Stefano, Sandia, Perri, Recchia. All.: D'Aniello.
Arbitro: Forconi di Roma 2.
Marcatore: 24' pt Di Cesare (Tiv).
Note: espulso Savelli (Tiv) al 14' st per doppia ammonizione. Ammoniti Vulpiani (Gui), Moscatelli (Tiv) e De Dominicis (Gui).

Seconda sconfitta consecutiva in campionato per il Guidonia che cede alla Tivoli confermando il malessere del gol di questa stagione.
Tanta attesa sulle tribune per una partita che mancava dalla stagione 2006/2007, dai bei tempi della Serie D per le nobili decadute. Quella di oggi è un'altra realtà, di sofferenza e per il Guidonia anche tanta sfortuna. Sì, perché perdere partite con 10 occasioni a tuo favore contro le 3 degli avversari riesce costantemente solo ai giallorossoblù. Certo che evidentemente il problema è da cercare in quella convinzione sottoporta che manca ai giocatori nella rosa di Franceschini.
Inizia meglio la Tivoli, ma il Guidonia costruisce due buone occasioni con Alberghini che di testa impegna Bravetti in una difficile deviazione e successivamente conclude alto.
Al 24' Mori serve Di Cesare che trova l'angolino basso alla sinistra di Pagella per il vantaggio della Tivoli. Il Guidonia accusa il colpo e impiega qualche minuto per riprendersi. Il finale della prima frazione è tuttavia positivo per la squadra di casa. Bravetti è superlativo quando con un guizzo toglie dall'angolo basso la palla calciata da De Dominicis, lo stesso attaccante poco dopo da due passi conclude debolmente di testa. Finale di tempo con l'occasione di Oliva, sempre servito da Alberghini, tiro alto.
Il secondo tempo vede il Guidonia costantemente nella metà campo degli avversari. Tivoli che resta in dieci per l'espulsione di Savelli per doppia ammonizione. L'organizzazione amarantoblù è perfetta e la squadra guidoniana trova il modo di concludere solo da calcio piazzato con i tentativi di Vulpiani, nel primo caso viene sfiorata la traversa e nel secondo Bravetti blocca senza troppi problemi. Tivoli che agisce di contropiede: Fazzoli ha una buona occasione dal limite su punizione e colpisce in pieno la traversa. Nei minuti finali terzo intervento provvidenziale di Bravetti che va a togliere dall'angolino alla sua destra una conclusione ravvicinata di Alberghini. Dalla parte opposta volo di Pagella sul fendente di Di Brango. Non c'è più tempo per recuperare questa sfida.

Testa bassa, tanto lavoro e soprattutto cuore: non lavoriamo per questi risultati, ma la realtà non si può cambiare. Il futuro sì e deve essere dalla nostra parte.

L'ingresso in campo di Guidonia e Tivoli

mercoledì 2 novembre 2016

PROMOZIONE Coppa Italia, avanza il Fonte Nuova

FONTE NUOVA-GUIDONIA 1-0

(ritorno 32esimi di finale della Coppa Italia di Promozione 2016/2017)

Fonte Nuova: Adinolfi, Fia, Santi, Brancati, Melchiorre, Mori, Capogreco (20´ st Masciarelli), Grosso, Bocchini (16´ st Cantoni), Belli (33´ st Guerrucci), De Cicco. A disp.: Di Giulio, Scipioni, De Angelis, Poggi. All.: Antognetti.
Guidonia: Sciarratta, Suladze, Oliva (33´ st Talone), Fioravanti, Petrocchi, Luciani, Mencio G., Filomena, Galluzzi (5´ st De Dominicis), Alberghini, Tiberi (10´ st Sturiale). A disp.: Pagella, Materazzi, Mencio M., Papili. All.: Franceschini.
Arbitro: Gavini di Aprilia.
Marcatore: 44´ pt rig. Bocchini (Fon).
Note: ammoniti Mori (Fon), Grosso (Fon), Filomena (Gui), Galluzzi (Gui).

FONTE NUOVA (Rm) – Passa il Fonte Nuova che si aggiudica la gara di ritorno per 1-0 dopo l´1-1 dell´andata. Il Guidonia gioca bene e spreca tanto. Sconfitta veramente immeritata, ma questo è il calcio. Quando non si realizzano occasioni limpide, del resto, è giusto porsi delle domande. Manca la cattiveria, quella volontà di spaccare la porta, segnare e vincere. Nulla da dire sull´impegno, sulla copertura del campo e sul gioco. Ci siamo. Ma nel calcio contano i gol.
Nel primo tempo il Guidonia costruisce con i tiri alti di Tiberi e Galluzzi, la conclusione dello stesso Galluzzi deviata da Adinolfi, la punizione centrale bloccata dal portiere, attento anche sul tentativo ravvicinato di Oliva. Il Fonte Nuova alla prima occasione passa in vantaggio con Belli che va a guadagnarsi un rigore per il fallo commesso da Luciani. Dal dischetto Bocchini spiazza Sciarratta.
Nel secondo tempo De Cicco ha la prima opportunità tra i piedi con il pallonetto ben intercettato da Sciarratta in uscita. Risposta del Guidonia con la conclusione di Alberghini smanacciata da Adinolfi. Al 18´ sempre Adinolfi sbaglia un rinvio che finisce tra i piedi di De Dominicis che calcia troppo debolmente favorendo il ritorno tra i pali dell´estremo difensore. Adinolfi è provvidenziale per il Fonte Nuova sul tiro di Alberghini al 22´, un minuto dopo smanaccia un tiro-cross di Suladze. Al 37´ mischia in area di rigore e Sturiale prova la conclusione non inquadrando lo specchio. Ancora De Dominicis che ruba palla al difensore avversario, tiro a giro bloccato da Adinolfi. A seguire punizione di Petrocchi deviata da Adinolfi tanto basta per evitare l´intervento dei guidoniani. Nel recupero Adinolfi esce bene su De Domincis con i piedi. Ultima occasione ancora per De Domincis che stoppa un rasoterra di Petrocchi, cerca il secondo palo ma la palla esce di due metri.
Coppa da archiviare, domenica occorre dare il massimo contro la Tivoli per tornare a segnare uscendo da questa situazione.


lunedì 31 ottobre 2016

JUNIORES Casal Barriera abbattuto con due colpi

GUIDONIA-ACES CASAL BARRIERA 2-0

(3a giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)

Guidonia: Maiellaro, Mosca, De Parasis, Alessandrini, De Santis, Evangelista (41´ st Manzo), Zampaglioni (12´ st Gjergji), Ranieri, Tulli (33´ st Alberti), Graziano (15´ st Napolitano), Amici (42´ st De Miccoli). A disp.: Rega, Caliò. All.: Pirri.
Aces Casal Barriera: Tilotta, Canale (37´ st Franco), Samele, Chini, Gentile, Anelli (33´ st Bianchi), D´Anetra, Rossi, De Luca, Troiano (15´ st Brauzi), Petrini (6´ st Sciarrini). All.: Sollazzo.
Arbitro: Valenzisi di Tivoli.
Marcatori: 26´ pt Amici (Gui), 21´ st Evangelista (Gui).

Seconda vittoria consecutiva per la Juniores del Guidonia che si impone per 2-0 nei confronti dell´Aces Casal Barriera. Successo meritato contro una squadra a punteggio pieno e sorpasso in classifica. Tante le note positive per i guidoniani che impostano dal primo all´ultimo minuto, forse con qualche errore di precisione di troppo nell´impostazione.
Al 17´ Zampaglioni serve Amici che conclude solo davanti al portiere, ma l´estremo difensore si dimostra reattivo e devia sulla sua sinistra. La partita si sblocca al 26´ quando Amici effettua un dribbling e conclude nell´angolino basso alla destra del portiere. Per l´attaccante secondo gol in due partite. L´Aces si vede in attacco al 31´, ma Maiellaro è attento sulla conclusione di Canale. Prima dell´intervallo Amici serve Tulli che impegna Tilotta in un difficile intervento.
Secondo tempo che vede gli ospiti più determinati e subito Maiellaro deve bloccare la botta di Petrini. Dalla parte opposta Tilotta respinge di piede su Tulli. Il numero uno dell´Aces, però, si lascia sorprendere dal tentativo di Evangelista, la palla passa sotto il suo corpo e si infila in rete per il raddoppio del Guidonia con il centrocampista che raggiunge quota due reti in questo torneo. La risposta non si fa attendere: Gentile su punizione sfiora la traversa e D´Anetra viene anticipato da un attento Maiellaro di piede. Il neo entrato Alberti, servito da Gjergji, colpisce in pieno la traversa. Poco dopo sempre Alberti manda a lato da ottima posizione. Tilotta si riscatta respingendo la conclusione di Evangelista. Nel finale Maiellaro vola sulla conclusione di Sciarrini e compie un vero prodigio respingendo di piede su D´Anetra appostato sulla linea della porta, solo a causa di una dormita della difesa del Guidonia. Ma è del Guidonia l´ultimo tentativo con una conclusione a scendere di Gjergji che si stampa sulla traversa, la seconda della giornata.
Guidonia a quota sette punti dopo tre turni di campionato, a punteggio pieno e quindi a due lunghezze più avanti troviamo i prossimi avversari del Real Monterotondo Scalo e la sorpresa del Football Riano.



domenica 30 ottobre 2016

PROMOZIONE La beffa nel finale si chiama Ushe

FIANO ROMANO-GUIDONIA 1-0
(9a giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Fiano Romano: Colageo, Bracalente, Brunetti, Antonini, Marcelli, Mirt, Colamedici (36´ st Mandolini), Clementini, Ushe, Pacolini, Bracalente (40´ st Rovinetti). A disp.: De Proposto, Potenza, Serafini, Pandimiglio, Rosati. All.: Di Domenico.
Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani (15´ st Galluzzi), Petrocchi (33´ st Filomena), Fioravanti, Alberghini, Luciani, Mencio M. (6´ st Papili), De Dominicis, Tiberi. A disp.: Sciarratta, Sturiale, Suladze, Talone. All.: Franceschini.
Arbitro: Granata di Viterbo.
Marcatore: 42´ st Ushe (Fia).
Note: espulso Clementini (Fia) al 21´ st per doppia ammonizione. Ammoniti Mencio M. (Gui), Pacolini (Fia), Bracalente (Fia) e Galluzzi (Gui).

Seconda sconfitta in campionato per il Guidonia che cede negli ultimi istanti, come accaduto a Poli, contro il Fiano Romano. Resta una maledizione il campo di Passo Corese e l´unica buona notizia di questa giornata sportiva, nel mezzo di una domenica condizionata dalla grande paura del Centro Italia per il terremoto, è che nel 2016 il Guidonia non dovrà più scendere in campo presso l´impianto del "Di Tommaso".
Il mister Franceschini propone Matteo Mencio in attacco, è questa la grande sorpresa della giornata. Prime fasi di studio, poi al 26´ De Dominicis conclude alto dal limite. Al 31´ l´attaccante del Guidonia supera in velocità un difensore, ma calcia a lato da ottima posizione. Passano 60 secondi e Alberghini prova la sventola dalla distanza, superlativo Colageo nella deviazione sopra la traversa. E´ il 41´ quando il Fiano Romano si rende pericoloso per la prima volta con un colpo di testa di Clementini che termina a lato. Ultimo brivido per il Guidonia nella prima frazione un colpo di testa debole di Di Vincenzo.
La ripresa si apre con un bel passaggio di Petrocchi per De Dominicis, l´attaccante stoppa e in girata manda a lato. Attenzione perché la produzione offensiva del Guidonia si ferma qui. Il Fiano Romano prende coraggio e Pacolini manda alto da buona posizione. La squadra di casa resta anche in dieci per l´espulsione di Clementini per doppia ammonizione. Sembra finita la gara sul pareggio, ma Ushe stoppa un cross di Bracalente e indirizza sul palo più lontano dove Pagella non può arrivare. Non c´è più tempo a disposizione.
La squadra deve reagire in Coppa Italia contro il Fonte Nuova e in campionato contro la Tivoli. Occorre dare di più, soprattutto in attacco.




PROMOZIONE In campo nel pomeriggio contro il Fiano Romano

Tornare alla vittoria: è questo l'obiettivo del Guidonia di Franceschini che vuole a tutti i costi interrompere la saga dei pareggi. Si gioca questo pomeriggio a Passo Corese contro il Fiano Romano, ultimo in classifica. Calcio d'inizio alle 14 e 30 per un'altra sfida pomeridiana. Arbitra l'incontro il signor Luca Granata di Viterbo, assistenti Francesco Carbonari e Filippo De Salazar di Roma 1.
I guidoniani devono giocare anche contro la maledizione di un campo che ha già visto la squadra perdere in questo 2016 contro la coresina. Importante non ricordare quella partita che ha rischiato di compromettere la salvezza nella scorsa stagione.
Ecco una probabile formazione del Guidonia (4-4-2): Pagella tra i pali; Papili (97), Di Vincenzo, Vulpiani e Oliva in difesa; Tiberi (98), Petrocchi, Luciani e Alberghini a centrocampo; Galluzzi (96) e De Dominicis in attacco. Tuttavia è in dubbio fino all'ultimo il centrocampista Tiberi, non al massimo della condizione.
Gli avversari del Fiano Romano sono in cerca di riscatto dopo gli episodi contro il Grifone Gialloverde con la contestazione nei confronti dell'arbitro e le squalifiche pesanti inflitte alla società e ai tesserati che hanno compromesso anche la sfida contro il Sant'Angelo Romano di domenica scorsa. Per questi fatti il campo è squalificato e per questo si gioca sulla terra battuta di Passo Corese.

E' una settimana decisiva per la squadra che affronterà anche il Fonte Nuova in Coppa Italia prima di giocarsi la decima di campionato al Comunale contro la Tivoli Calcio 1919.

Sul campo di Passo Corese una delusione recente

venerdì 28 ottobre 2016

JUNIORES I 4 gol al Torre Angela un biglietto da visita

Terza giornata di campionato per la Juniores dell’Acd Guidonia e altro scontro diretto per l’alta classifica contro l’Aces Casal Barriera. I ragazzi di Pirri sono a quota 4 in classifica dopo due turni. In allenamento staff tecnico impegnato a valutare i recuperi di alcuni giocatori reduci da lunghi infortuni come il fantasista Fazio. Vediamo come è andata nella seconda giornata, in una partita dominata dal Guidonia e vinta per 4-0 nei confronti del Torre Angela.

TORRE ANGELA-GUIDONIA 0-4
(2a giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)
Torre Angela: Grani, Grippi (21’ pt D’Ippolito), Rosi, Mesticò, Giannino (5’ st Valle), Tichetti, Marsella, Giorgi, Mugavero (30’ st Sartori), Zuliani (17’ st Serratore), Tempesta. A disp.: Fadda. All.: Formisano.
Guidonia: Donelli, Mosca, Zampaglioni, Alessandrini, De Santis, Evangelista (37’ st Alberti), Caliò (41’ st Rega), Ranieri, Tulli (28’ st Cornacchione), Graziano (35’ st Napolitano), Gjergji (28’ st Amici). A disp.: Maiellaro, De Miccoli. All.: Pirri.
Arbitro: Mohammad di Ciampino.
Marcatori: 20’ pt Caliò (Gui), 10’ st e 27’ st Tulli (Gui), 29’ st Amici (Gui).
Note: ammoniti Grippi (Tor), Mugavero (Tor), Zampaglioni (Gui), Gjergji (Gui).

ROMA – Tutto facile per il Guidonia che domina dal primo minuto la sfida contro il Torre Angela e porta a casa un rotondo 4-0. Eppure sono i padroni di casa a tentare per primi la via della rete con la conclusione da lontano di Giorgi che non inquadra la porta. Passa un minuto e Tulli va in pressione alta sui difensori avversari, recupera la sfera ma solo davanti all’estremo difensore si lascia respingere la conclusione. Il numero uno di casa blocca in due tempi anche il tentativo di Graziano, mentre Evangelista riesce nel difficile risultato di mandare a lato a porta spalancata. Solo al 20’ il Guidonia riesce a passare in vantaggio al termine di una bella azione iniziata da Gjergji, rifinita da Tulli e risolta da un tap-in di Caliò a porta vuota. Evangelista pesca Tulli solo in area, ma il pallonetto è alto. Al 26’ si fa vedere il Torre Angela in avanti con la punizione di Giorgi bloccata a terra da Donelli. Prima dell’intervallo c’è tempo per un’altra occasione sprecata dal Guidonia: Gjergji lancia bene Evangelista che non inquadra lo specchio.
Non cambia la musica nel secondo tempo. Subito al 2’ Grani vola sulla botta di Evangelista. Lo stesso Grani si ripete poco dopo sempre su Evangelista. Lo scatenato Evangelista decide che è meglio far concludere altri e dona a Tulli la possibilità di realizzare in diagonale il gol del 2-0 al 10’. Donelli, giovane portiere classe 2000 all’esordio, sbarra la strada a Mugavero che conclude di testa e a Giorgi che prova la botta sul primo palo salvando di fatto il risultato dalla reazione del Torre Angela. Mugavero con una capocciata sorvola la traversa. Passata la sfuriata degli avversari, il Guidonia torna a fare la partita e al 18’ Grani deve distendersi sul tentativo di Ranieri. Il difensore Alessandrini con una parabola insidiosa da lontano colpisce la traversa, ma è Gjergji a sprecare con una conclusione alta da buona posizione. Giochi chiusi al 27’ con Tulli che difende la palla e fa secco il portiere avversario per la doppietta personale. Amici entra e cala il poker, in diagonale su assist di Mosca. C’è tempo per un altro volo di Grani sulla conclusione di Evangelista. Anche Donelli si guadagna qualche applauso sulla conclusione di Serratore. Nel recupero ci prova Alberti ma Grani, forse il migliore in campo, respinge anche di piede.

Ottima prestazione dei ragazzi di mister Pirri, il Guidonia cresce gara dopo gara.

Il Guidonia ha attaccato dal primo all'ultimo minuto

PROMOZIONE Complimenti mister Franceschini

Complimenti mister! L’allenatore dell’Acd Guidonia, Aldobrando Franceschini, ha ufficialmente conseguito il titolo di Allenatore Professionista di Seconda Categoria (diploma Uefa A). Titolo certificato dal Settore Tecnico della Federazione Italiana Giuoco Calcio e giunto direttamente dagli uffici di Coverciano. Con questo riconoscimento il mister Franceschini potrà allenare in futuro anche squadre di Lega Pro oppure svolgere il ruolo di vice in Serie A e B. Inoltre potrà allenare una squadra primavera di un campionato professionistico. La firma sul documento è prestigiosa ed è quella di Gianni Rivera (primo Pallone d’Oro italiano nella storia e campione d’Italia, d’Europa e del Mondo con il Milan). Fino al 30 giugno 2017, però, Franceschini è del Guidonia e la società è orgogliosa di averlo come mister.

Il riconoscimento al mister Aldobrando Franceschini

domenica 23 ottobre 2016

PROMOZIONE Il Guidonia imposta, il Cantalice controlla: altro pari

GUIDONIA-CANTALICE 0-0

(8a giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Papili, Oliva, Vulpiani (38' st Fioravanti), Petrocchi, Di Vincenzo, Alberghini, Luciani (18' st Filomena), Galluzzi (22' st Materazzi), De Dominicis, Tiberi. A disp.: Maiellaro, Sturiale, Talone, Ugolini. All.: Franceschini.
Cantalice: Natali, Mostarda, Salvi, Dionisi, Brucchietti, Panitti, Fusacchia (18' st Patacchiola R.), Colantoni, Carmesini, Beccarini, Accardo. A disp.: Petrollini, Ludovici, Patacchiola, Santacroce, Hubal, Ortenzi. All.: Pezzotti.
Arbitro: Selmi di Acireale.
Note: ammoniti Di Vincenzo (Gui) e Alberghini (Gui). Angoli: 4-2 per il Guidonia. Spettatori 150 circa.

Sesto pareggio in otto gare di campionato per il Guidonia (settimo in nove ufficiali considerando la Coppa Italia). Stenta a decollare la stagione dei guidoniani, ma in ogni gara si vedono dei piccoli passi in avanti. Contro il Cantalice, arrivato al Comunale da prima della classe, è la squadra di Franceschini a provare ad impostare nell'arco dei 90 minuti, con pochissime soste.
Per la prima occasione, però, bisogna attendere il 17' quando Petrocchi con un tiro-cross trova Luciani pronto a ribadire in rete ma la conclusione termina alta. Ghiotta occasione per il centrocampista, appostato all'altezza dell'area piccola. Poi è Tiberi ad accentrarsi e a concludere con Natali che blocca senza problemi. Dall'angolo di Petrocchi è Galluzzi a provare la girata, debole. Il Cantalice si vede per la prima volta in attacco al 42' con Accardo che impegna Pagella con un rasoterra. Con una punizione dal limite di De Dominicis che Natali devia sulla sua sinistra termina la prima frazione.
Nel secondo tempo il Cantalice prova ad alzare il baricentro e costruisce l'occasione più pericolosa al 26' ma il tiro a giro di Colantoni trova la risposta di Pagella in tuffo sulla sua sinistra. Ultima occasione della gara ancora per De Dominicis che impegna Natali sul proprio palo.

Prosegue l'imbattibilità casalinga del Guidonia in attesa della sfida di domenica contro il Fiano Romano, per rendere questa stagione positiva occorre infilare qualche vittoria consecutiva.

sabato 22 ottobre 2016

PROMOZIONE Domani al "Comunale" arriva la prima della classe

Arriva la prima della classe al “Comunale” di Guidonia per una sfida che vuole dire tanto per la squadra giallorossoblù. Siamo all’ottava giornata del campionato di Promozione, ma il Cantalice mette già paura. Gli imbattuti affrontano il Guidonia da favoriti, ma Vulpiani e compagni daranno il massimo per uscire a testa alta dalla lotta.
Tutti convocati dal mister Aldobrando Franceschini nonostante le fatiche di coppa. Probabile formazione con Pagella tra i pali; Papili (97), Vulpiani, Di Vincenzo e Oliva in difesa; Tiberi (98), Petrocchi, Luciani e Suladze (97) a centrocampo; Alberghini e De Dominicis in attacco.
Negli ultimi due campionati al “Comunale” due vittorie per il Guidonia, entrambe con il punteggio di 2-1. Calcolando gli ultimi 4 precedenti troviamo 3 vittorie per il Guidonia ed un pareggio. Il Cantalice è una squadra solida, come dimostra la classifica (primo posto con 15 punti frutto di 4 vittorie e 3 pareggi). La compagine reatina ama verticalizzare il gioco per una veloce conclusione dell’azione con il suo centravanti. Due diversi stili di gioco a confronto per una sfida tutta da seguire.

Calcio d’inizio al “Comunale” alle 11 con ingresso completamente gratuito come in tutte le gare di questo campionato a Guidonia. Arbitra l’incontro il signor Alfio Selmi di Acireale, assistenti Andrea Cecchi e Fabrizio Caprari di Roma 1.