domenica 19 novembre 2017

PROMOZIONE Un Guidonia compatto blocca il Cantalice

Annunciata come una trasferta difficile contro la squadra più in forma del campionato, la gara di Cantalice termina con la soddisfazione dell’ottima prestazione del Guidonia che pareggia e dimostra di essere in crescita. Domenica il derby contro il Villalba Ocres Moca primo in classifica.

CANTALICE-GUIDONIA 0-0
(12esima giornata del campionato di Promozione 2017/2018)
Cantalice: Pezzotti, Fusacchia, Ortenzi, Ciametti, Salvi, Santarelli, Swareh, Patacchiola (35’ st Cardini), Monaco di Monaco, Beccarini, Accardo. A disp.: Martini, Piergalloni, Provaroni, Colasanti, Patacchiola, Panitti.
Guidonia: Maiellaro, Talone, Festa, Narcisi, Macciocchi Al. (39’ st Ugolini), Massi, Graziano (35’ st Evangelista), Luciani, Toncelli, Loiodice (30’ st Paolillo), Pasciucco (15’ st Lori). A disp.: Di Maulo, Alberghini An., Portaro. All.: Moccia (allenatore Alberghini R. squalificato).
Arbitro: Giovarruscio di Roma 2.
Note: espulso Lori (Gui) al 45’ st per doppia ammonizione. Ammoniti Macciocchi Al. (Gui) e Ortenzi (Can).

CANTALICE (Ri) – Per la prima volta in questo campionato il Guidonia chiude la sua giornata senza subire reti, proprio nella trasferta più difficile, contro un Cantalice reduce da quattro vittorie consecutive. La partita termina sul punteggio di parità ed è un risultato giusto per quanto visto sul campo. Anzi, a recriminare di più alla fine del match è proprio il Guidonia dell’allenatore Roberto Alberghini, squalificato e con coraggio in tribuna proprio in mezzo ai tifosi locali.
Coraggio che dimostra di avere anche la squadra in campo: compatta, corta, decisa su ogni contrasto, intenzionata a fare gioco. Il Cantalice prova a dominare il gioco, ma spesso deve coprire in difesa perché è il Guidonia ad impostare.
E’ una partita molto tattica. Solo al 24’ Festa riesce ad arrivare fino e a crossare in mezzo dove Fusacchia svirgola e per poco non beffa il proprio portiere. A seguire è Toncelli a girarsi e a tirare senza inquadrare la porta. Il Cantalice si rende pericoloso solo con un tiro centrale di Accardo ben bloccato da Maiellaro.
Più movimentata la ripresa che il Cantalice inizia con il piede sull’acceleratore per trovare la rete del vantaggio. Al 13’ Patacchiola conclude da posizione defilata, Maiellaro respinge di piede e sulla ribattuta si fionda Swareh che colpisce a botta sicura ma il numero uno guidoniano per arrivare prima sul pallone si tuffa addirittura di testa rimanendo ovviamente contuso. E’ il momento migliore del Cantalice e al 17’ Monaco di Monaco stacca più in alto di tutti indirizzando verso la porta con Maiellaro pronto a ritrovare la posizione e a bloccare sulla linea della porta. Il Guidonia risponde con una punizione dal limite dell’area che Toncelli manda sopra la traversa. L’occasione più importante al 32’ quando Lori si ritrova solo davanti all’estremo difensore Pezzotti che esce bene e chiude lo specchio. Guidonia che termina in dieci per l’espulsione a Lori per doppia ammonizione ma chiude tutti gli spazi e porta a casa un punto prezioso.

Domenica arriva la prima della classe, il Villalba Ocres Moca, per un derby tutto da vedere.


sabato 18 novembre 2017

PROMOZIONE Domani il Cantalice, la più in forma del torneo

Trasferta veramente complicata per l’Acd Guidonia del mister Roberto Alberghini che domani pomeriggio, calcio d’inizio alle 14 e 30, affronta il Cantalice nel match valevole per la giornata numero 12 del campionato di Promozione. Una sfida che si annuncia molto complicata considerando l’ottimo stato di forma dei reatini, reduci da quattro vittorie consecutive.
Guidonia senza Tiberi a causa del colpo alla caviglia rimediato nella gara di Coppa Italia di mercoledì.
Bilancio in parità per quanto riguarda i precedenti nelle ultime tre stagioni: una vittoria per 2-1 del Guidonia nel 2014/2015, un pareggio per 1-1 l’anno dopo e una vittoria del Cantalice per 3-2 nel marzo di quest’anno.

Arbitra l’incontro il signor Luca Giovarruscio di Roma 2, assistenti Riccardo Poggetti di Roma 1 e Andrea Giovagnoli di Roma 2.


mercoledì 15 novembre 2017

PROMOZIONE In Coppa Italia due gol che fanno sognare

Il Guidonia onora l’impegno di Coppa Italia regalando ai circa 100 coraggiosi spettatori di Montecelio (tanto freddo e rischio pioggia per tutto l’incontro) un 2-0 che lascia ben sperare in vista del ritorno a Montefiascone. La squadra di Alberghini gioca bene e crea molto, ovviamente anche gli avversari (quotati e reduci da molti anni nel massimo campionato regionale) non restano a guardare e Maiellaro deve compiere tre grandi interventi per evitare una rete dal doppio valore. Doppietta del bomber Toncelli (quattro reti in campionato e quattro in coppa), la seconda addirittura in inferiorità numerica per l’espulsione di Talone. Ora testa al campionato.

GUIDONIA-MONTEFIASCONE 2-0

(andata dei 16esimi di finale della Coppa Italia di Promozione 2017/2018)

Guidonia (4-5-1): Maiellaro; Talone, Narcisi, Massi, Festa; Graziano (31’ st Evangelista), Loiodice, Luciani, Macciocchi Al., Tiberi (18’ st Lori); Toncelli (44’ st Alberghini An.). A disp.: Di Maulo, Macciocchi An., Paolillo, Portaro. All.: Alberghini R.
Montefiascone (4-2-3-1): Perquoti; Frateiacci (43’ pt Zolla), Giulietti, Nardecchia, Bellacima (31’ st Fioretti); Faina, Seck; Minciotti (1’ st Finocchi), D’Alessio (36’ st Carafili), Zanini (46’ st Scappaticci); Cissè. A disp.: Bellacandore. All.: Siddi.
ove
Marcatore: 33’pt e 40’ st Toncelli (Gui).
Note: espulso Talone (Gui) al 30’ st per fallo su chiara occasione da rete. Ammoniti Macciocchi Al. (Gui), Bellacima (Mon), Nardecchia (Mon), Seck (Mon). Recuperi: 2’ per il primo tempo e 4’ per il secondo. Spettatori 100 circa.

MONTECELIO (Rm) – Non tradisce il Guidonia formato Coppa Italia che vince la sua terza partita su tre, battendo con un secco 2-0 il Montefiascone nella gara d’andata dei 16esimi di finale della Coppa Italia di Promozione. Ovviamente un ottimo risultato se andiamo a fare un discorso in ottica qualificazione, il ritorno si disputerà mercoledì 29 novembre nella terra viterbese. Diventa ancora più importante non fallire l’obiettivo dopo questi 90 minuti di gran livello.
Il mister Roberto Alberghini non riesce a recuperare Paolillo che si siede in panchina e deve fare a meno di Gubinelli e Pasciucco. Ritrova la formazione titolare Tiberi che si mette subito in mostra con una conclusione che colpisce la traversa. La risposta del Montefiascone non tarda ad arrivare, dai venti metri scarica Faina una conclusione che costringe Maiellaro al primo volo della giornata sotto l’incrocio. E’ una partita molto godibile con numerose occasioni da rete. Festa su punizione pesca Massi sul secondo palo, il colpo di testa finisce fuori. Gara che si sblocca al 33’: Graziano prova la conclusione che Perquoti smanaccia proprio sui piedi di Toncelli, sempre pronto a ribadire in rete. Poco il bomber Toncelli raccoglie un’altra respinta sfiorando il montante del palo a portiere battuto. Prima dell’intervallo reazione del Montefiascone con Zanini che prima va vicino al gol con un rasoterra e dopo impegna Maiellaro su punizione, ma il numero uno del Guidonia non si lascia sorprendere e devia bene in angolo.
E’ una sfida aperta tra i due e su punizione dal limite dell’area, al 7’ della ripresa, è prodigioso il volo di Maiellaro sotto la traversa a deviare ancora il tentativo di Zanini che si mette l’anima in pace. Guidonia che al 24’ reclama un rigore per una trattenuta a nostro modo di vedere evidente ai danni di Narcisi pronto a calciare in porta. Due minuti dopo dalla parte opposta è ancora Narcisi a svolgere il ruolo da protagonista deviando di petto il tiro a botta sicura di Faina. Faina, il migliore dei suoi, salva anche in scivolata su Lori, all’altezza del dischetto. Quando al 30’ Talone è costretto ad atterrare Cissè lanciato a rete le cose sembrano mettersi male per il Guidonia che resta in dieci uomini. Invece l’attenzione cresce. Al 33’ Perquoti respinge la punizione di Toncelli. In contropiede il prezioso raddoppio: Loiodice serve sul corridoio Toncelli che prende la mira e indirizza sul palo più lontano dove Perquoti proprio non può arrivare. Gol numero 8 in stagione per Toncelli, perfettamente divisi tra campionato e coppa.

Da domani testa al campionato perché la classifica è sempre molto preoccupante e perché l’impegno di domenica a Cantalice sarà molto complicato.


martedì 14 novembre 2017

PROMOZIONE Coppa Italia, domani l'andata dei 16esimi contro il Montefiascone

Si disputa domani alle 14 e 30 l’andata dei sedicesimi di finale della Coppa Italia di Promozione tra il Guidonia ed il Montefiascone al “Fiorentini” di Montecelio, ingresso come sempre completamente gratuito.
In vista della gara di ritorno che si disputerà mercoledì 29 è importante conquistare un risultato positivo. Il Montefiascone milita nel raggruppamento A del campionato ed è una squadra retrocessa in questa stagione dopo molti anni nel torneo di Eccellenza, un club molto strutturato. Proprio nel massimo campionato regionale risale l’ultimo confronto: nel 2012/2013 pareggio 0-0 a Montefiascone e sconfitta pesante per 0-4 in casa.
Arbitra l’incontro Mattia Piccolo di Aprilia; assistenti Giulio Anselmo e Lorenzo Cavuti, entrambi di Roma 2.

L’allenatore Roberto Alberghini spera di recuperare il centrocampista Paolillo, fuori per uno stato influenzale nell’ultima gara.


domenica 12 novembre 2017

PROMOZIONE Il Guidonia scappa, il Vicovaro lo riprende

Si giocava molto il Guidonia, soprattutto in termini di credibilità dopo il brutto scivolone contro il Cantalupo. E' arrivato un pareggio contro il Vicovaro, risultato a parte buona prestazione della squadra che ha lasciato veramente poco agli avversari. Importante giocare sempre con questa determinazione anche in futuro.

GUIDONIA-VICOVARO 2-2

(11esima giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Guidonia: Maiellaro, Talone (43' st Macciocchi An.), Festa, Narcisi, Loiodice, Massi, Graziano, Luciani, Toncelli, Lori (28' st Ugolini), Gubinelli (44' st Pasciucco). A disp.: Di Maulo, Evangelista, Alberghini An., Tiberi. All.: Alberghini R.
Vicovaro: Maiorani F., Porzio, Romeo, Niro, Botti, Maraschio, Trenta, Ceccarelli, Di Mugno, Maiorani C. (43' pt Kante), Grassi. A disp.: Moltoni, Petrione, Bravetti, Colantoni, Ciucci, Curila. All.: Vicalvi.
Arbitro: Bernardini di Roma 1.
Marcatori: 37' pt Trenta (Vic), 39' pt Massi (Gui), 13' st Toncelli (Gui), 25' st Kantè (Vic).
Note: espulso Ceccarelli (Vic) al 45' st per proteste. Allontanato l'allenatore Alberghini R. (Gui) al 39' st per proteste. Ammoniti Di Mugno (Vic), Gubinelli (Gui), Narcisi (Gui), Botti (Vic), Lori (Gui).

MONTECELIO (Rm) – Il miglior Guidonia stagionale per compattezza e spirito di squadra pareggia contro il Vicovaro e rimanda tutti i verdetti di questo girone d'andata alle prossime partite.
Buon inizio di gara della squadra allenata da Roberto Alberghini e Festa pennella un pallone interessante per la testa di Gubinelli, alto di poco sopra la traversa. Gara molto bloccata fino al 37' quando il giovane Trenta, classe '97, riceve dalla destra e si accentra lasciando partire un tiro sotto l'incrocio dei pali. Pronta reazione del Guidonia che raggiunge subito il pareggio: sugli sviluppi di un angolo, Massi stoppa e spedisce alle spalle di Maiorani dopo aver vinto un contrasto.
Nel secondo tempo il Guidonia inizia con caparbietà e al 13' colpisce di nuovo: punizione di Gubinelli e colpo di testa di Toncelli ad anticipare tutti sul primo palo. Il pareggio del Vicovaro su azione d'angolo: cross di Grassi, Kantè salta più in alto di tutti e realizza. Nel finale Trenta sfiora il colpo grosso, conclusione sull'esterno della rete.

In casa Guidonia che sta cercando di andare avanti con una continuità di risultati, per adesso al “Fiorentini” di Montecelio. Intanto la squadra prosegue il doppio percorso, mercoledì tempo di Coppa Italia con l'andata casalinga dei 16esimi di finale contro il Montefiascone. Domenica in campionato dura trasferta contro un Cantalice in grande forma.


JUNIORES REGIONALI Blitz a Monterotondo, decide Gjergji

Continua a sognare la juniores regionale del Guidonia che batte in trasferta l'Eretum Monterotondo in uno spareggio per il podio. Il Guidonia resta a quattro punti dalla capolista Città di Ciampino, di fatto con una partita in meno e quindi in piena corsa. Sabato prossimo arriva il Casilina. La squadra di Pirri vince da grande squadra, va in rete alla prima occasione e risponde colpo su colpo durante i 90 minuti di gioco.

ERETUM MONTEROTONDO-GUIDONIA 0-1

(7a giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018)

Eretum Monterotondo (4-4-2): Colasanti; Colafigli (38' st Fabrizi), Stefan, Quintino, Rascuna; Territo (1' st Trivellone), Bontempi (1' st Gagnanti), Raffaelli, Abagnale; Cocchia, Rosari. A disp.: Ferretti, Paolino, Taschera, Donati.
Guidonia (4-2-3-1): Colaiuta; Mosca, De Santis, De Amicis, Felici (10' st Magno); Diotallevi, Lanna (46' st Zollo); Zampaglioni (30' st Spataro), Ciaraglia, Caliò (43' st Esposito); Gjergji (25' st Kwiatkowski). A disp.: Donelli, Piccioni. All.: Pirri.
Arbitro: Cento di Tivoli.
Marcatore: 13' pt Gjergji (Gui).
Note: ammoniti Ciaraglia (Gui), Rosari (Mon), Abagnale (Mon), De Santis (Gui), Raffaelli (Mon), Stefan (Mon).


MONTEROTONDO (Rm) – In uno scontro d'alta classifica è il Guidonia che trova tre punti d'oro per le proprie ambizioni nel campionato juniores regionale, mentre l'Eretum Monterotondo, volenteroso, sbatte contro il muro difensivo giallorossoblù. Dopo un buon inizio eretino, alla prima e vera occasione è Gjergji a siglare la rete del vantaggio, stoppando un lungo lancio e piazzando la sfera all'angolino. Poco dopo conclusione a giro di Caliò bloccata a terra dal portiere. Sempre Gjergji pericoloso al 24' con un pallonetto alzato sopra la traversa da Colasanti e con una conclusione in spaccata alta dall'area piccola. Nel secondo tempo cresce la pressione dell'Eretum Monterotondo e Rosari sfiora il palo da due passi. Colaiuta salva la propria porta con un intervento provvidenziale sulla conclusione dalla distanza di Raffaelli, il portiere vola sotto la traversa. Ultimo brivido una deviazione ravvicinata sempre di Raffaelli. Il Guidonia soffre, ma porta a casa tre punti preziosi per la propria corsa restando nella zona alta della classifica con cinque vittorie e una sola sconfitta nelle sei partite disputate.


venerdì 10 novembre 2017

PROMOZIONE Coppa Italia, 16esimi contro il Montefiascone

Sarà il Montefiascone il prossimo avversario dell´Acd Guidonia nella Coppa Italia di Promozione.
Ai 16esimi di finale l´accoppiamento con la formazione gialloblù, affrontata per l´ultima volta nel campionato di Eccellenza 2012/2013 (pareggio in trasferta per 0-0 e sconfitta in casa 0-4).
Andata dei 16esimi in casa per il Guidonia, mercoledì 15 novembre alle 14 e 30.
Ritorno in trasferta mercoledì 29, sempre alle 14 e 30.
Guidonia che ha eliminato l´Aranova, mentre il Montefiascone ha passato il turno contro il Fiano Romano (una delle favorite del raggruppamento del Guidonia).
In campionato, nel raggruppamento A, Montefiascone con 10 punti (1 vittoria, 7 pareggi e 2 sconfitte).


domenica 5 novembre 2017

PROMOZIONE A Forano gara da dimenticare, vince il Cantalupo

CANTALUPO-GUIDONIA 3-0

(10a giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Cantalupo: Chettyari, Williams, Negri, Gattarelli, Ceccarelli, Mencio G., Lugini (44' st Miceli), Migliorati (26' st De Laurentis), De Cicco (20' st Poggi), Valentini (41' st Popa), Alberghini S. (29' st Mencio M.). A disp.: Zanghi, Cossu. All.: Poggi.
Guidonia: Maiellaro, Macciocchi Al. (29' st Tiberi), Alberghini An. (27' pt Festa), Narcisi, Paolillo (9' st Pasciucco), Macciocchi An., Graziano (14' st Evangelista), Luciani (18' st Loiodice), Toncelli, Lori, Gubinelli. A disp.: Di Maulo, Ugolini. All.: Alberghini R.
Arbitro: Aronne di Roma 1.
Marcatori: 5' pt Gattarelli (Can), 9' pt De Cicco (Can), 12' st Alberghini S. (Can).
Note: ammoniti De Laurentis (Can), Tiberi (Gui), Macciocchi An. (Gui), Negri (Can), Luciani (Gui), Gubinelli (Gui), Gattarelli (Can), Macciocchi Al. (Gui).

Gara da dimenticare per il Guidonia che cade in maniera netta a Forano contro il Cantalupo. Approccio molle alla partita e subito due reti per i locali che colpiscono con una girata di testa di Gattarelli sugli sviluppi di un calcio piazzato (per l'ennesima volta in stagione) e con la conclusione ravvicinata di De Cicco. Solo nel finale della prima frazione si vede in attacco il Guidonia con un'incursione di Lori che spara alto da buona posizione una punizione di Festa sopra la traversa dal limite dell'area. Nel secondo tempo Maiellaro vola sulla punizione di Gianluca Mencio. Al 12' il tris a firma di Stefano Alberghini (altro gol dell'ex): il Cantalupo batte velocemente la punizione con la difesa ospite colpevolmente ferma e l'attaccante indirizza sul palo più lontano dove Maiellaro non può arrivare. La reazione del Guidonia è in un palo di Lori dopo una bella serpentina e in un colpo di testa di Narcisi bloccato da Chettyari. Dalla parte opposta Maiellaro ancora attento su Lugini.
Vittoria meritata da parte del Cantalupo. L'assenza di Massi provoca troppi problemi in difesa dove Andrea Macciocchi dimostra di esprimersi meglio da terzino destro piuttosto che da centrale. Gubinelli lasciato sulla fascia resta troppo lontano dal gioco, meglio spostarlo al centro del campo dove può far valere la propria tecnica impostando. Tra le note positive la prestazione di Lori, ottima scoperta nel ruolo di centrocampista e la grinta messa in campo da parte di Pasciucco (compleanno amaro per lui) al momento dell'ingresso in campo. Poche parole, poche lamentale: è solo il momento di lavorare di più durante la settimana e in partita per il bene comune e fa bene Pasciucco a ricordarlo.

Domenica arriva il Vicovaro, squadra tra le favorite alla vittoria finale. Iniziano delle sfide sulla carta molto difficili e forse è meglio così. Evidentemente questo gruppo necessita di forti motivazioni per dare il meglio e basta guardare la classifica (16° posto su 18) per capire il delicato momento.

JUNIORES REGIONALI Vittoria a Palombara, la marcia prosegue

Terzo posto in classifica per la juniores del Guidonia ad un punto dalla Castelnuovese seconda e a quattro lunghezze dal Città di Ciampino primo, entrambe con una gara in più. Pesa sulla graduatoria il ritiro del Monte Grotte Celoni dal campionato, ora le squadre avranno un turno di riposo. Contro il Cretone Castelchiodato Città di Palombara primo tempo di sofferenza e ripresa da grande squadra, determinata nel voler portare a casa la vittoria. Prossimo turno che vede in programma un’altra trasferta: big match contro l’Eretum Monterotondo che condivide la terza piazza proprio con la squadra del mister Giorgio Pirri.

CRECAS PALOMBARA-GUIDONIA 1-3
(6a giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018)
CreCas Palombara (3-5-2): Vicolini; Capparella, Varini, Colagrossi; Lelli (25’ st Cerrone), Petrocchi, Fiorentino, Guadagnoli, Marroni (17’ st Pietrosanti); Toselli (35’ st Felici), Tozzi. A disp.: Pucci, Cupelli, Leta, Gizzi. All.: Moccini.
Guidonia (4-2-3-1): Colaiuta; Magno (42’ st Lanna), De Santis, De Amicis, Mosca; Diotallevi, Ranieri (46’ st Zollo); Zampaglioni, Ciaraglia (44’ st Felici), Piccioni (28’ st Esposito); Gjergji (20’ st Kwiatkwoski). A disp.: Donelli, Triboi. All.: Pirri.
Arbitro: Aguzzi di Rieti.
Marcatori: 10’ st Gjergji (Gui), 15’ st e 43’ st Ciaraglia (Gui), 26’ st Pietrosanti (Cre).
Note: espulso Petrocchi (Cre) al 39’ st per proteste. Ammoniti Vicolini (Cre), Capparella (Cre), Marroni (Cre).


PALOMBARA (Rm) – Altra importante affermazione della juniores regionale del Guidonia che tiene il passo delle prime e resta in terza posizione in un raggruppamento comandato dal Città di Ciampino, avanti di quattro punti rispetto ai guidoniani ma con una partita in più. A Palombara contro il Crotone Castelchiodato Città di Palombara un primo tempo di sofferenza. Gli ospiti vengono tenuti a galla da un grande Colaiuta che si distende sul rasoterra di Petrocchi e successivamente respinge i due tentativi ravvicinati di Tozzi e lo stesso Petrocchi prima di chiudere la strada anche a Guadagnoli sulla punizione destinata sotto la traversa. Nel Guidonia le occasioni più importanti capitano a Gjergji, schierato da “falso nueve”, pallonetto alto e colpo di testa fuori misura solo davanti al portiere. Il giro palla difensivo risulta lento nella prima frazione, i centrocampisti si schiacciano troppo verso la difesa ed il centrocampo resta in mano ai locali. Il secondo tempo inizia con un nuovo brivido: il tiro-cross di Tozzi che non inquadra la porta. Ma al 10’ la partita si sblocca con il gol del vantaggio del Guidonia: Vicolini respinge la botta di Ranieri, il più veloce di tutti è Gjergji che indirizza sotto la traversa. Il raddoppio è a firma di Ciaraglia con una splendida punizione sotto l’incrocio dei pali. Reazione d’orgoglio del CreCas e partita riaperta con la rete del neo entrato Pietrosanti sull’assist di Guadagnoli, forte conclusione sul primo palo. I rossoblù ci credono e solo un grande intervento di Colaiuta sul colpo di testa ravvicinato e indirizzato all’angolino di Tozzi evita guai peggiori. Passata la sfuriata il Guidonia si riorganizza nel finale anche grazie ai cambi. Il CreCas resta in dieci per l’espulsione di Petrocchi per proteste. Gara chiusa quando Ciaraglia su punizione, traiettoria beffarda che attraversa tutta l’area ingannando Vicolini, trova il terzo gol del Guidonia. La classifica inizia a farsi molto interessante.


sabato 4 novembre 2017

PROMOZIONE Domani a Forano, ma l'avversario è il Cantalupo

Si chiama Cantalupo il prossimo avversario dell’Acd Guidonia. E’ il fanalino di coda del raggruppamento B e si gioca tutto proprio contro i guidoniani. Partita in programma alle 11 di domani mattina a Forano (Rieti), già teatro di molte battaglie per il Guidonia contro la Valle del Tevere. Altra difficoltà è rappresentata proprio dall’impianto sportivo (sito in via del Passeggio) dove sono stati persi gli ultimi tre incontri. Ma come detto l’avversario di domani è il Cantalupo ed il Guidonia vuole cambiare la storia.
L’assenza per squalifica di Gabriele Massi impone all’allenatore Roberto Alberghini altri cambi di formazione perché il giocatore si era ben comportato in difesa nelle ultime gare. Potrebbe rientrare nell’undici titolare Simone Festa anche se le ultime indiscrezioni lo vedono pronto a partire dalla panchina.
Non mancano gli ex anche in questa gara, nel Cantalupo troviamo infatti i fratelli Mencio e l’attaccante Stefano Alberghini che molto bene hanno fatto dalle nostre parti. In campionato il Guidonia non ha ancora vinto in trasferta.

Arbitra l’incontro il signor Daniele Arrone di Roma 1, assistenti Alessandro Samà e Francesco Di Lembo, entrambi di Roma 2.


giovedì 2 novembre 2017

JUNIORES REGIONALI Guidonia 6 in alto, ora il CreCas

La Juniores del Guidonia vola in classifica grazie ai 6 gol rifilati all’ultimo turno contro il Monte Grotte Celoni. Secondo posto ad un solo punto di distanza dalla capolista Città di Ciampino. Sabato sfida affascinante contro il Cretone Castelchiodato Città di Palombara, club che è cresciuto molto negli ultimi anni.

GUIDONIA-MONTE GROTTE CELONI 6-1
Guidonia: Donelli, Mosca, Felici (12’ st Magno), De Miccoli, De Santis (18’ st Triboi), De Amicis, Caliò (18’ st Elasri), Lanna, Zollo, Ciaraglia (28’ st Piccioni), Zampaglioni (25’ st Esposito). A disp.: Colaiuta, Diotallevi. All.: Pirri.
Monte Grotte Celoni: Civica, Riccardi, Dimitrio, Soprano, Cugini, Coli, Guerra, Valeri, Maueke, Quaresima, Hassan (1’ st Iannarelli).
Marcatori: 11’ pt rig. Ciaraglia (Gui), 15’ pt Maueke (Mon), 32’ pt Zollo (Gui), 33’ pt Ciaraglia (Gui), 46’ pt e 11’ st Zampaglioni (Gui)
Note: espulso Quaresima (Mon) al 33’ st per doppia ammonizione. Ammonito Ciaraglia (Gui).


MONTECELIO (Rm) – Come da pronostico il Guidonia supera il Monte Grotte Celoni con il punteggio di 6-1. Buono l’inizio degli ospiti che per 20 minuti giocano meglio dei padroni di casa. Al 3’ è Guerra a calciare alto da ottima posizione. Alla prima occasione il Guidonia passa in vantaggio, Cugini commette fallo su Ciaraglia e dal dischetto lo stesso Ciaraglia non perdona. Tre minuti dopo punizione alta di Quaresima. Al 15’ il pareggio del Monte Grotte Celoni con Maueke che effettua un doppio dribbling prima di scaraventare con precisione e forza la palla in rete. Il Guidonia fatica a rendersi pericoloso, ma dopo 30 minuti di difficoltà inizia a macinare gioco. Al 32’ Ciaraglia mette un pallone interessante in mezzo all’area, Zollo (scopertosi attaccante) è il più veloce di tutti in area. Sessanta secondi dopo ancora Ciaraglia dal limite dell’area trova il bersaglio grosso. Prima dell’intervallo ottima iniziativa personale, dribbling e rete. Inizio secondo tempo con Zampaglioni che trova la doppietta personale con un bel pallonetto. Al 17’ ancora protagonista Ciaraglia che realizza a seguito di un’azione in solitaria. Un salvataggio sulla linea della porta toglie ad Elasri, appena entrato, la soddisfazione della rete. Restano sei quindi i gol del Guidonia. Monte Grotte Celoni in dieci a causa del rosso a Quaresima per doppia ammonizione, per il Guidonia gli ultimi minuti sono di amministrazione delle forze e del risultato.


domenica 29 ottobre 2017

PROMOZIONE Vittoria cercata e voluta, il Guidonia supera il Sant'Angelo Romano

Un'altra domenica da ricordare, un altro successo che porteremo nel cuore. Dopo tre anni il Guidonia torna a battere il Sant'Angelo Romano, partita come sempre dagli alti toni agonistici. Per vincere contro questo avversario, forte nei contenuti tecnici e dalla grande astuzia nel rettangolo verde, serve la testa. Così, grazie ad una prestazione del direttore di gara perfetta, la partita trova solo negli aspetti da gioco la risoluzione. E questi si chiamano Macciocchi e Toncelli, autore di due gol bellissimi. In classifica, corta, siamo ancora nella zona rossa ma la caduta delle grandi tiene tutti incollati.

GUIDONIA-SANT'ANGELO ROMANO 2-1

(9a giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Guidonia: Maiellaro, Macciocchi An., Alberghini An. (33' st Pasciucco), Narcisi, Paolillo (37' st Tiberi), Massi, Graziano, Luciani, Toncelli, Lori (23' st Loiodice), Gubinelli (25' st Macciocchi Al.). A disp.: Di Maulo, Evangelista, Talone. All.: Alberghini R.
Sant'Angelo Romano: Di Marco F. (18' st Mascoli), Bertolini (18' st Marini V.), Cicchinelli, Caramanica, Di Marco A., Centanni, Vivirito, Fieli, Neroni (6' st Marini V.), Cavaliere (3' st Aversa), Brighi (33' st Marini L.). A disp.: Della Porta, Valletta. All.: Lucani M.
Arbitro: Boukhari di Roma 1.
Marcatori: 4' pt Macciocchi An. (Gui), 31' st Centanni (Sar), 43' st Toncelli (Gui).
Note: espulsi Aversa (Sar) al 23' st per doppia ammonizione e Cicchinelli (Sar) al 26' st per frasi irriguardose nei confronti dell'arbitro. Ammoniti Brighi (Sar), Tiberi (Gui), Massi (Gui), Paolillo (Gui). Angoli: 6-4 per il Guidonia. Recuperi: 2' per il primo tempo e 6' per il secondo.

MONTECELIO (Rm) – Il Guidonia aveva in testa solo la vittoria, doveva vincere per i suoi tifosi che meritano di tornare a vedere una grande squadra al più presto possibile, per una classifica che resta molto corta e aperta a qualsiasi scenario e per un gruppo nuovo che lavora per vivere giornate come queste, quando ti rendi conto della fortuna di indossare questa maglia ricca nel fascino e nella tradizione, soprattutto nello stile. Il Sant'Angelo Romano è uscito dal campo battuto, certo, ha preso la rete mentre era in nove uomini così come aveva raggiunto il pareggio. Eppure è stato giusto così perché la direzione del signor Boukhari di Roma 1 è stata perfetta anche in un ambiente difficile per le continue lamentele. E' stato giusto così perché in undici contro undici, palla a terra, le migliori giocate sono state del Guidonia di fronte ad una squadra costruita per vincere il campionato.
Onore a chi ha preparato al meglio questa partita, bloccando le fonti di gioco degli avversari come Neroni e Vivirito, rendendo vane le furbate di Brighi e soprattutto cercando di uscire dai raddoppi delle marcature con le triangolazioni e i tocchi di prima.
La cronaca – Parte meglio il Guidonia che al 4' è già in vantaggio: sullo spiovente da calcio d'angolo la sponda di Massi per l'accorrente Andrea Macciocchi che di testa indirizza sotto la traversa da consumato centravanti (lui che è un giovane difensore). La reazione del Sant'Angelo Romano arriva subito con il colpo di testa di Caramanica sul palo e con la girata di Brighi a lato di poco. Nel finale di tempo di nuovo Guidonia pericoloso, Luciani dal limite dell'area sfiora il palo.
Nel secondo tempo il Sant'Angelo Romano attacca a testa bassa, ma il Guidonia si difende con ordine e soffre solo sulle palle inattive. Maiellaro è bravissimo a distendersi sulla punizione di Vivirito. Le due espulsioni, sacrosante, di Aversa per doppia ammonizione (con il giocatore già graziato due volte in precedenza) e Cicchinelli per frasi irriguardose nei confronti dell'arbitro, lasciano il Sant'Angelo Romano in nove uomini. Tuttavia Centanni quasi dal fondo trova un colpo che, complice una leggera deviazione, sorprende Maiellaro.
Considerando le beffe in epoca recente, si potrebbe correre il rischio di accontentarsi, ma i giallorossoblù si ricordano di aver preparato questa sfida per vincerla e allora si riportano in attacco. Così al minuto 88 Luciani pennella per Toncelli che si abbassa per colpire la palla di testa e indirizzarla all'angolino basso. Un gol tanto bello quanto importante.

Guidonia vince, giusto così.

Abbraccio del Guidonia dopo il gol di Macciocchi

sabato 28 ottobre 2017

PROMOZIONE Domani la sfida al Sant'Angelo Romano

Al “Fiorentini” di Montecelio suggestiva sfida per la nona giornata del campionato di Promozione: il Guidonia affronta il Sant’Angelo Romano. Calcio d’inizio alle 15 di domani pomeriggio, domenica 29 ottobre. Ingresso gratuito come sempre nelle gare interne del Guidonia. Uno scenario splendido accoglie le due squadre, sopra il campo sportivo, infatti, si possono vedere le realtà di Montecelio (frazione della città di Guidonia Montecelio) e Sant’Angelo Romano, due comuni differenti rappresentati alzando il cielo e sul terreno da gioco. Poche partite al mondo possono contare su uno scenario del genere.
Guidonia alla disperata ricerca di punti, Sant’Angelo Romano che vuole tornare alla vittoria. Nella rosa del club del presidente Massimiliano Lucani anche due storici ex come il centrocampista Matteo Vivirito ed il difensore Luca Vulpiani. Dubbi di formazione nel Guidonia per Roberto Alberghini, rischiano di non far parte della gara anche Gabriele Massi e Andrea Macciocchi.
Arbitro dell’incontro il signor Dario Yassine Boukhari, assistenti Alessandro Cappelletti e Mattia Coticoni, tutti di Roma 1.

I precedenti – Analizzando le gare casalinghe del Guidonia contro il Sant’Angelo Romano si scopre che la vittoria manca da più di tre anni, esattamente dalla gara di ritorno del campionato 2013/2014 decisa da un gol di Falcinelli. L’anno dopo una sconfitta per 3-2, nel 2015/2016 un pareggio per 1-1 con la rete di Luciani e nel 2016/2017 una sconfitta di misura per effetto del gol realizzato da Brighi nel finale del match.


venerdì 27 ottobre 2017

COMUNICAZIONE Antonio Pagella fuori rosa

L’Acd Guidonia comunica che il calciatore Antonio Pagella è al momento fuori rosa a causa di alcuni comportamenti del giocatore che hanno messo in difficoltà l’allenatore, lo staff tecnico ed il presidente. A seguito di vari colloqui permane questa situazione tra le parti. Al giocatore è stato comunicato di potersi allenare in orari diversi rispetto a quelli della prima squadra.


JUNIORES Vincere per riprendersi la vetta

Scende in campo la Juniores Regionale allenata da Giorgio Pirri dopo la sconfitta subita contro il Real Tuscolano, prima stagionale, giunta a pochi minuti dal termine della partita. Un ko che è costato la testa della classifica. Ma la strada è ancora lunga e domani pomeriggio alle 15 arriva il Monte Grotte Celoni al “Fiorentini” di Montecelio per riprendere il cammino.

REAL TUSCOLANO-GUIDONIA 2-1
(4a giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018 – sabato 21 ottobre 2017)
Real Tuscolano: Pera, Camerino, Rossi, Patrignani, Tommassini, Iorizzo, Papperossa (18’ st Bourelly), Mamone (32’ st Lelli), Taddio (1’ st Siringaro), Angelini, Letti. A disp.: Filisetti, Leopardi, Sette.
Guidonia: Donelli (20’ st Maiellaro), Mosca (31’ st Felici), Magno (44’ st Triboi), Diotallevi, De Santis, De Amicis, Elasri (30’ st Piccioni), Lanna, Ranieri, Ciaraglia, Esposito (22’ st Evangelista). A disp.: Pennazza,  Zollo. All.: Pirri.
Marcatori: 30’ pt Letti (Tus), 11’ st Lanna (Gui), 39’ st rig. Angelini (Tus).
Note: ammoniti Ciaraglia (Gui), Patrignani (Tus), Mosca (Gui), Lelli (Tus), Angelini (Tus), Diotallevi (Gui).


ROMA – Prima sconfitta stagionale per il Guidonia a Roma, contro il Real Tuscolano. Nel primo tempo i ragazzi di Pirri tengono bene il campo, ma sprecano troppo in attacco. Dopo pochi minuti è Diotallevi a concludere centralmente sul passaggio di Esposito. Ad Elasri, solo davanti al portiere, capita un pallone d’oro ma Pera vola sulla sua sinistra e devia la sfera. Al primo vero affondo i padroni di casa passano in vantaggio con il colpo di testa di Letti sugli sviluppi di un calcio piazzato. La risposta del Guidonia è nella conclusione ravvicinata di Esposito che Pera respinge di piede. Al rientro dagli spogliatoi Guidonia più determinato e in una mischia è Lanna ad avere il piede più veloce per la rete del pareggio. Sulle ali dell’entusiasmo gli ospiti sfiorano il raddoppio, De Santis è il più veloce di tutti sul secondo palo ma non trova la porta. Sembra finita, ma il Real Tuscolano guadagna un rigore discutibile che Angelini trasforma con un rasoterra angolato. Mancano pochi minuti alla fine, l’ultimo tentativo del Guidonia è in un tiro di Piccioni debole da ottima posizione.


mercoledì 25 ottobre 2017

PROMOZIONE Coppa Italia, il Guidonia elimina l'Aranova

Il Guidonia passa il turno di Coppa Italia di Promozione e accede ai 16esimi della competizione. Nelle due partite con l’Aranova il bilancio è nettamente favorevole per la formazione giallorossoblù che dopo il 2-1 dell’andata supera gli avversari anche nel ritorno con il punteggio di 2-0. In attesa di conoscere il nome del prossimo avversario, occorre concentrarsi in campionato per una classifica sicuramente da migliorare.

GUIDONIA-ARANOVA 2-0
(ritorno 32esimi di finale della Coppa Italia di Promozione – mercoledì 25 ottobre 2017)

Guidonia: Maiellaro, Macciocchi An., Talone, Narcisi (42’ st Alberghini An.), Paolillo, Massi, Graziano (38’ st Evangelista), Luciani, Toncelli (23’ st Lori), Macciocchi Al. (23’ st Loiodice), Pasciucco (31’ st Tiberi). A disp.: Donelli, Piccioni. All.: Alberghini R.
Aranova: Tiozzo, Urbani, Di Carlo, Peluso, Pennazzi R. (15’ st Gritta), Vigna (33’ st Buffone), Angrisani (26’ pt Iezzi), Pennazzi (12’ st Scaccia), Campoli (26’ st Rossi), Mariani, Savarino. A disp.: Moloni, Commentucci. All.: Bernardini.
Arbitro: Potenza di Roma 1.
Marcatori: 23’ pt Pasciucco (Gui), 40’ st Evangelista (Gui).
Note: ammonito Savarino (Ara).


MONTECELIO (Rm) – Con la vittoria per 2-0 nella gara di ritorno, il Guidonia passa il turno ai danni dell’Aranova. La squadra di Roberto Alberghini interpreta nel migliore dei modi la partita e non corre rischi nella prima parte della gara prima di sbloccare il match con la rete di Pasciucco, bravo a scattare sul filo del fuorigioco sul lancio di Luciani e a superare il portiere con un pallonetto. Nel secondo tempo Maiellaro e la difesa fanno buona guardia. I cambi aumentano l’intensità delle ripartenze del Guidonia e arriva il raddoppio che chiude i giochi: Tiberi conclude sul portiere Tiozzo, la palla arriva a Lori che con una gran giocata dal fondo rimette in mezzo dove c’è Evangelista che deve solo appoggiare in rete. E’ la rete che chiude la pratica. Il Guidonia si qualifica ai 16esimi di finale della Coppa Italia di Promozione.

Evangelista, autore del secondo gol

domenica 22 ottobre 2017

PROMOZIONE Gubinelli illude, nella ripresa pareggio del Licenza

LICENZA-GUIDONIA 1-1

(8a giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Licenza: Bruschi, Dal Monte, Bettini (26' st De Stefano), Moscatelli, Ciavarella (12' st Mastardi), Deodati, Pirone, Trezza (36' st Candidi), Tani, Pesadizzi (13' st Foschi), Tucci (45' st Ledoti). A disp.: Greco, Brocchieri. All.: Innocenzi.
Guidonia: Maiellaro, Macciocchi An., Alberghini An. (20' st Talone), Narcisi, Paolillo (34' st Ugolini), Massi, Graziano, Luciano, Toncelli (30' st Pascucci), Macciocchi Al. (17' st Loiodice), Gubinelli (26' st Tiberi). A disp.: Di Maulo, Evangelista. All.: Alberghini R.
Arbitro: Di Palma di Cassino.
Marcatori: 30' pt Gubinelli (Gui), 16' st Foschi (Lic).
Note: ammoniti Macciocchi Al. (Gui), Deodati (Lic).

LICENZA (Rm) – Il Guidonia torna da Licenza con un punto per la classifica dopo aver sfiorato il bottino pieno. Ottimo primo tempo della squadra e buon quarto d'ora finale, sofferenza estrema nei primi 30 minuti della ripresa. Undici capace di calarsi nella difficoltà della giornata, su un campo fino a questo mai violato. Terzo gol in campionato per Gubinelli, ancora alla ricerca della migliore condizione ma comunque decisivo in questa prima parte di stagione.
Novità fin dall'undici iniziale con il giovane Andrea Macciocchi schierato terzino destro ed il fratello Alessandro a centrocampo. La prima occasione è per i padroni di casa, punizione battuta da Pirone che sfiora il palo. La reazione del Guidonia è nella precisa conclusione di Luciani che va a cogliere il palo. Il passaggio di Paolillo permette ad Alessandro Macciocchi di concludere dalla distanza, con il pallone che sfiora il palo. E' Gubinelli a sbloccare la partita, tiro di Graziano rimpallato e palla all'esterno che indirizza in porta. Nel finale del primo tempo è Bruschi a tenere in partita il Licenza con interventi di rilievo sul tiro a giro di Graziano e sul colpo di testa di Narcisi.
Cambia la partita nel secondo tempo che vede il Licenza più determinato. Dalla distanza ci prova Tucci, Maiellaro vola sulla sua destra a respingere. Al 16' il pareggio dei locali, Foschi è il più veloce di tutti ad inserirsi nell'area piccola dopo una respinta di Maiellaro. Nell'ultimo quarto d'ora torna pericoloso il Guidonia in contropiede, ma su un cross di Tiberi da ottima posizione è sempre Bruschi molto attento nell'uscita ad anticipare Pasciucco.

Di fronte un'altra settimana impegnativa per il Guidonia. Mercoledì in casa alle 15 e 30 il ritorno dei 32esimi di finale della Coppa Italia di Promozione contro l'Aranova (all'andata vittoria per 2-1 in trasferta del Guidonia). Domenica la sfida contro il Sant'Angelo Romano. Siamo nel momento cruciale della stagione e la squadra sembra dare buone risposte, è richiesta maggiore concretezza sotto porta e attenzione nel reparto difensivo.

L'undici iniziale sul campo di Licenza

venerdì 20 ottobre 2017

JUNIORES REGIONALI La capolista domani sul campo del Tuscolano

La Juniores Regionale dell’Acd Guidonia in testa alla classifica e a punteggio pieno dopo tre giornate di campionato. I guidoniani battono con il punteggio di 4-0 anche il Frascati e dimostrano di poter recitare un ruolo da protagonista in questo torneo. Gara decisa già nei primi 45 minuti grazie a calci piazzati velenosi in grado di mettere in difficoltà la retroguardia castellana. Domani la trasferta nella tana dell’Accademia Real Tuscolano Club, a Roma in via Selinunte 87. Guidonia primo in classifica a 9 punti insieme all’Eretum Monterotondo.
Quattro gol al Frascati - Sotto la direzione di Cervelli di Roma 2, il Guidonia passa in vantaggio con la deviazione di Caliò sul secondo palo sullo spiovente di una punizione battuta da Ciaraglia che sorprende il portiere avversario. Raddoppio sempre su calcio piazzato, questa volta di Alessandrini, aiutato dalla deviazione della barriera. Al 23’ il tris con De Santis che è il più lesto di tutti a mettere in rete una punizione di Ciaraglia. Frascati che gioca bene nonostante lo svantaggio, ma resta in dieci per l’espulsione di Fei. Nel secondo tempo completa il poker Zampaglioni al 30’ del secondo tempo: azione personale e serie di batti e ribatti prima della conclusione in rete.
Questa la formazione mandata in campo dall’allenatore Giorgio Pirri: Colaiuta, De Amicis (21’ st Magno), Felici, Diotallevi (20’ st Esposito), De Santis, Alessandrini, Caliò (15’ st Ranieri), Lanna, Zollo (9’ st Elasri), Ciaraglia (25’ st Zampaglioni), Piccioni.

La quarta giornata – Domani, sabato 21 ottobre, la quarta giornata del campionato con la sfida contro l’Accademia Real Tuscolano Club che si annuncia difficile per una serie di motivi. Avversari a quota 5 in classifica e con zero sconfitte. Inoltre Guidonia costretto a fare a meno di giocatori importanti come Kwiatkowski, Spataro, Gjergji, Colaiuta e Alessandrini. “E’ vero, mancano alcuni giocatori ma abbiamo una rosa lunga e di qualità e sono convinto che chi scenderà in campo si dimostrerà all’altezza”, le dichiarazioni alla vigilia del mister Giorgio Pirri.


mercoledì 18 ottobre 2017

SETTORE GIOVANILE La scossa di Itropico, i Giovanissimi pareggiano con il Futbolclub

E’ iniziata con un pareggio l’avventura dei Giovanissimi Fascia B nel campionato regionale 2017/2018. La squadra allenata da Claudio Della Libera ha giocato bene e lasciato ben sperare nel primo incontro stagionale, disputato a Roma contro il Futbolclub e terminato sul punteggio di 2-2.
Ecco la formazione schierata dal coach Della Libera: Oeschu, Barba, Bonanni (9’ st Michiorri), Susino (25’ st Talone), Melillo (5’ st Basili), Pennazza (5’ st Itropico), Biancofore, Benetti, Reggio (15’ st Bianchi), Russo, Mirutillo (20’ st Bitocchi). Guidonia che è passato in vantaggio al 18’ con la punizione di Russo sotto l’incrocio dei pali, la reazione del Futbolclub ha prodotto le due reti del sorpasso. L’ingresso di Itropico ha dato la scossa ai compagni di squadra ed il Guidonia ha disputato un’ottima ripresa. Così al 23’ del secondo tempo proprio Itropico con una conclusione di controbalzo ha trovato il gol del pareggio. Negli ultimi minuti i giallorossoblù si sono portati all’attacco e una grande parata del portiere di casa ha salvato il risultato per i locali su un gran tiro dello scatenato Russo (unico ammonito tra gli ospiti).

Sabato a Montecelio il Guidonia riceverà la visita dell’Ottavia, prima in classifica per differenza reti grazie al risultato di 8-0 ottenuto contro la Nuova Milvia. Un test sicuramente molto difficile. 

L'allenatore Claudio Della Libera

COMUNICAZIONE Troppi errori arbitrali, il Guidonia chiede attenzione

L’ultimo fine settimana è stato calcisticamente difficile per l’Acd Guidonia, alle prese con sei campionati regionali da affrontare ogni sabato e domenica confrontandosi con le migliori realtà del Lazio in gare sempre tirate ed equilibrate. A rendere ancora più dura la competizione e a far uscire dal campo i guidoniani con qualche rammarico di troppo alcune decisioni arbitrali che di certo non hanno favorito i protagonisti giallorossoblù.
Un piccolo record negativo perché in ogni gara evidenti errori hanno condizionato i 90 minuti.
I Giovanissimi Regionali Fascia B hanno pareggiato 2-2 in casa del Futbolclub, ma restano molti dubbi sulla posizione di fuorigioco sulla seconda rete dei romani. Gli Allievi Regionali Fascia B, nella sfida persa 4-3 contro l’Atletico Vescovio, hanno subito ben tre rigori contro (uno di questi definito “regalato” dalla testata giornalistica “Gazzetta Regionale”) e si sono visti annullare una rete.
Ancora più pesante la situazione degli Allievi Elite. In queste giornate hanno subito un’espulsione all’inizio del secondo tempo su richiesta di spiegazioni contro l’Aurelio Fiamme Azzurre; non hanno visto convalidato un gol contro l’Ottavia con il pallone che aveva molto probabilmente oltrepassato la linea e nella stessa partita un giocatore è rimasto ferito al volto perché colpito in maniera evidente nell’azione del gol decisivo degli avversari, non è stato assegnato un rigore su maglia strappata e al termine appena due minuti di recupero nonostante i cambi e le numerose interruzioni di gioco; domenica scorsa a Ladispoli due espulsioni con la seconda sempre su richiesta di spiegazioni, dubbio fallo di mano sulla rete del pareggio e 3-2 decisivo oltre il recupero e in chiaro fuorigioco (come ben descritto sempre dalla testata giornalistica “Gazzetta Regionale”). L’allenatore dei 2001, Andrea Palumbo, costretto a far fronte a squalifiche dei suoi giocatori che non hanno protestato in maniera scomposta, ma hanno solo chiesto chiarimenti.
In conclusione un rigore concesso alla Castelnuovese nella gara di Promozione che nelle interviste post partita non è stato neanche commentato dalla squadra ospite, il difensore Alessandro Macciocchi infatti aveva colpito in pieno il pallone nel tentativo di fermare l’attaccante.

Dispiace stilare questo elenco. Il presidente Giuseppe Bernardini, il vice e responsabile del settore agonistico Ascenzio Bernardini, il direttore generale Massimo Bernardini ed il direttore sportivo del settore giovanile Alex Bassani sono convinti di essere di fronte ad una situazione casuale. Forse il jolly stagionale è stato giocato con una sola settimana. Di certo il rammarico è sempre quello di vedere i volti dei giovani delusi perché convinti di aver subito un torto, come detto accertato anche da sguardi estranei e non coinvolti nel laboratorio calcistico guidoniano. Tutto questo non deve rappresentare un alibi per i giocatori, si sbaglia come può accadere a tutti ed un episodio non condiziona mai una gara, ancora di meno una stagione. Agli arbitri la solita massima fiducia, magari con la richiesta di maggiore attenzione per le prossime partite.


domenica 15 ottobre 2017

PROMOZIONE Muro Castelnuovese, bel gioco del Guidonia ma amaro pareggio

Un pareggio per il Guidonia che serve a poco per la classifica, ma che certifica alcuni passi in avanti nel gioco da parte della squadra. La Castelnuovese rimane in dieci dopo 18 minuti e decide di effettuare una partita di puro contenimento. Nel prossimo turno trasferta a Licenza.

GUIDONIA-CASTELNUOVESE 2-2

(7a giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Guidonia: Maiellaro, Macciocchi Al., Alberghini (33´ st Lori), Narcisi, Paolillo, Massi, Graziano (38´ st Evangelista), Luciani, Toncelli, Loiodice (24´ st Pasciucco), Tiberi (13´ st Ugolini). A disp.: Di Maulo, Macciocchi An., Mosca. All.: Alberghini R.
Castelnuovese: Leacche, Scancella, Scandagiato, Pasquetto, Ianzi, Chirico, Fabbricati D., Fabbricati V. (8´ st Ciotti) (46´ st Gargano), Belli (1´ st De La Vallè), Petrocchi, Lanata (47´ st Pascucci). A disp.: Erbo, Gargano. All.: Gregori.
Arbitro: Velocci di Frosinone.
Marcatori: 6´ pt Toncelli (Gui), 22´ pt rig. Petrocchi (Cas), 34´ st Fabbricati D. (Cas), 38´ st Pasciucco (Gui).
Note: espulso Scancella (Cas) al 18´ pt per fallo di reazione, allontanato l´allenatore Roberto Alberghini al 25´ st per proteste. Ammoniti Lanata (Cas), Massi (Gui), Pasciucco (Gui). Partita che si è disputata al "Fiorentini" di Montecelio, Guidonia che è in attesa di completare la pratica per la proroga dell´omologazione del sintetico insieme a comune e Comitato Regionale Lazio.

MONTECELIO (Rm) – Solo un punto per il Guidonia, fermato dalla sfortuna e da una errata decisione arbitrale contro la Castelnuovese: è infatti il caso di dirlo sia per i tre legni e i due salvataggi sulla linea che per la decisione di assegnare un rigore per un fallo inesistente. Un inizio di stagione sicuramente controvento, considerando anche i pali colpiti nelle scorse partite oppure i salvataggi in extremis che hanno condizionato i risultati finali. Ma non devono esistere alibi nel Guidonia, occorre migliorare partita dopo partita per avvicinarsi alla perfezione dove neanche il fato può intervenire. Lascia ben sperare la reazione alla rete dello svantaggio. Creando uno spirito di gruppo tra vecchia guardia e nuovi arrivati tutto è possibile.
Guidonia subito in vantaggio al 6´ con Toncelli che raccoglie una punizione calciata sulla destra e mette in rete di piatto all´altezza del secondo palo (seconda rete in campionato per la punta). Al 18´ ospiti che restano in dieci per l´espulsione di Scancella che commette un fallo a gioco fermo. E´ il 22´ quando su un semplice intervento in area Alessandro Macciocchi va a colpire il pallone in maniera netta, per l´arbitro l´intervento sull´avversario è falloso e Petrocchi realizza dal dischetto il gol del pareggio, nonostante il tuffo di Maiellaro che sfiora il pallone. La reazione del Guidonia è in un tiro di Tiberi che Leacche alza sopra la traversa.
Nel secondo tempo si gioca ad una porta sola. Alessandro Macciocchi con un pallonetto alza sopra la traversa, un minuto dopo Toncelli dalla distanza conclude sull´esterno della rete. Entra Ugolini che colpisce una traversa e impegna Leacche in un volo prodigioso a togliere dalla porta una palla destinata alla rete. Salvataggi sulla linea in extremis di Ianzi sul colpo di tacco di Toncelli e Chirico sulla conclusione di Ugolini, inoltre altri due legni colpiti da Macciocchi ed Evangelista. La beffa si consuma al 34´ con Fabbricati che concretizza un´azione di De La Vallè con una conclusione all´angolino. Un gol che potrebbe stroncare qualsiasi squadra, non il Guidonia trascinato dalla carica di Pasciucco. La punta raccoglie dai venti metri e scarica un fendente che supera Leacche per il pareggio. Il Guidonia continua ad attaccare e in mischia il tiro di Lori viene salvato sulla linea della porta, ancora una volta.
Squadra sicuramente da applaudire per il grande impegno profuso, domenica a Licenza un´altra partita importante per la classifica del Guidonia.


mercoledì 11 ottobre 2017

PROMOZIONE Coppa Italia, Guidonia convincente e vittorioso contro l'Aranova

ARANOVA-GUIDONIA 1-2

(andata 32esimi di finale Coppa Italia di Promozione 2017/2018)

Aranova: Tiozzo, Buffone, Proietti, Peluso, Pennazzi, Commentucci, Rossi (7' st Arena), Scaccia (11' st Campoli), Mariani (18' st Vigna), Abbonandanza (14' st Angrisani), Panzironi (26' pt Savarino). A disp.: Molon, Corridoni. All.: Bernardini.
Guidonia: Maiellaro, Macciocchi Al., Festa (30' pt Alberghini An.), Narcisi, Paolillo, Massi, Graziano (36' st Evangelista), Luciani, Toncelli (40' st Casalenuovo), Loiodice (20' st Talone), Tiberi (24' st Ugolini). A disp.: Di Mario, Macciocchi An. All.: Alberghini R.
Marcatori: 5' st e 35' st Toncelli (Gui), 17' st Angrisani (Ara).
Note: ammoniti Scaccia (Ara), Commentucci (Ara), Luciani (Gui), Massi (Gui), Buffone (Ara), Macciocchi Al. (Gui), Alberghini An. (Gui).

FIUMICINO (Rm) – Una prestazione di carattere porta il Guidonia alla vittoria nell'andata dei 32esimi di finale della Coppa Italia di Promozione sul campo dell'Aranova in quel di Fiumicino. I guidoniani disputano un primo tempo perfetto, soffrono nella ripresa ma escono alla grande nel finale. Altro cambio di modulo, con il mister Roberto Alberghini che vara il 4-5-1, ben interpretato da tutti i protagonisti.
Nella prima frazione un dominio del Guidonia che costruisce due grandi occasioni con il tiro alto di Graziano sul servizio di Festa e con il montante colpito dallo stesso Graziano con una conclusione dalla lunga distanza. Gioco in mano ai giallorossoblù che iniziano nel migliore dei modi anche la ripresa trovando il meritato vantaggio al 5' con il colpo di testa di Toncelli sull'angolo battuto da Tiberi. L'Aranova reagisce e Maiellaro è superbo sulla deviazione a tu per tu ai danni di Mariani, ma nulla può sul tap-in di Angrisani sul passaggio dal fondo di Arena. I padroni di casa si portano all'attacco alla ricerca della vittoria ma in contropiede il Guidonia colpisce ancora con Toncelli (doppietta personale) che indirizza di precisione all'angolino basso. Nel finale occasioni per Toncelli che sfiora la tripletta con una conclusione sull'esterno della rete da posizione ravvicinata e per Ugolini che dal limite dell'area non inquadra la porta.

In vista del ritorno un ottimo risultato, utile anche per il morale e per iniziare a fare bene anche in campionato nella prossima gara contro la Castelnuovese.


domenica 8 ottobre 2017

PROMOZIONE Gubinelli non basta, vince l'Ostiantica

Secondo gol in questa stagione per Fabio Gubinelli, ma non basta. Il Guidonia esce sconfitto dalla trasferta contro l'Ostiantica. E' il terzo ko consecutivo. Squadra in crisi di risultati e di convinzione nei propri mezzi, eppure nel secondo tempo buona prestazione anche grazie ai cambi. Si spera quindi di aver trovato la quadratura del cerchio e di poter ripartire presto perché la società crede ancora in questo gruppo.

OSTIANTICA-GUIDONIA 2-1
(6a giornata del campionato di Promozione 2017/2018)
Ostiantica: Lucci, Comentelli, Capuano, Canti, Falcetti, Lembo, Mastini, Del Giudice, Iegri (32' st Alisi), Atturi (15' st Sesta), Sesay (15' st Reggiani). A disp.: Roso, Bentei, Capanno, Pea. All.: Venturini.
Guidonia: Maiellaro, Talone (15' st Macciocchi Al.), Festa, Narcisi, Macciocchi An., Alberghini An. (9' st Tiberi), Evangelista (3' st Graziano), Massi, Toncelli, Luciani (25' st Paolillo), Gubinelli. A disp.: Pagella, Loiodice. All.: Alberghini R.
Arbitro: Pica di Roma 1.
Marcatori: 37' pt Sesay (Ost), 2' st Atturi (Ost), 4' st Gubinelli (Gui).
Note: ammonito Del Giudice (Ost). Recuperi: 2' per il primo tempo e 5' per il secondo.

OSTIA (Rm) – Ancora un ko per il Guidonia che lascia altri punti sul campo dell'Ostiantica. A nulla servono, per adesso, i numerosi tentativi da parte del mister Roberto Alberghini di cambiare modulo passando questa volta al 4-4-2. Coraggiosa la scelta di puntare su Evangelista attaccante dal primo minuto, un ruolo insolito per il giovane classe 1999. Un altro approccio molle alla partita regala 20 minuti agli avversari e Maiellaro come al solito diventa protagonista con il volo sotto l'incrocio dei pali sulla punizione di Atturi, la parata sul tiro di Mastini e quella su Sesay sul primo palo. Passata la sfuriata il Guidonia cresce e con Gubinelli colpisce un palo su punizione, bella conclusione a giro. E' al 37' che l'Ostiantica trova il vantaggio: calcio piazzato di Atturi, deviazione di Maiellaro e tap-in vincente di Sesay. Reazione immediata del Guidonia con Gubinelli che da posizione defilata conclude sull'esterno della rete.
Guidonia che parte in attacco nella ripresa, ma un disimpegno errato porta Atturi ad involarsi verso la porta di Maiellaro che viene battuto da una conclusione imbattibile sotto l'incrocio dei pali. Sembra finita, ma la reazione rabbiosa degli ospiti riapre i giochi. Toncelli serve Gubinelli che fa secco il portiere avversario sul primo palo. La squadra di Alberghini inizia a crederci e guadagna terreno con i cambi e gli ingressi di Graziano, Tiberi, Paolillo e Alessandro Macciocchi. Toncelli gira debolmente un cross dalla destra e poi sfiora il palo dal limite dell'area. Ci provano a ripetizione Festa e Gubinelli, all'ultimo minuto provvidenziale la parata di Lucci sulla conclusione angolata dal limite dell'area.
Ma non c'è più tempo, l'Ostiantica vince 2-1.
Segnali di risveglio soprattutto nel secondo tempo da parte del Guidonia. A questo punto la squadra è chiamata a tirare fuori caratteristiche come maturità e praticità. La maturità per dare sempre il massimo in campo allontanando qualsiasi alibi, non dando mai le colpe dei mancati risultati a fattori esterni oppure ad errori di altri, senza contare la ricerca di un affiatamento all'interno dello spogliatoio che nel calcio è indispensabile. La praticità è nell'approccio alle partite che deve essere determinato per non andare a comprometterne l'esito, in questa stagione infatti il Guidonia è sempre passato in svantaggio.

Altra settimana impegnativa davanti a noi con l'andata dei 32esimi di finale della Coppa Italia contro l'Aranova e la gara di campionato, domenica, contro la Castelnuovese.


sabato 7 ottobre 2017

JUNIORES REGIONALI Si vince anche con il Torrenova: è primato

Due vittorie in due partite per la juniores del Guidonia. La squadra di Giorgio Pirri si impone anche in trasferta e vola in testa alla classifica. Dopo il 3-0 alla Tevere Roma ecco il 4-0 all´Atletico Torrenova e per la terza giornata il calendario dice Frascati. La truppa guidoniana sembra calarsi al meglio nel clima di queste battaglie.

ATLETICO TORRENOVA-GUIDONIA 0-4

(2a giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018 – sabato 7 ottobre 2017)

Atletico Torrenova: Di Ruzza, Alexandrin, Copparoni, Piersigli, Di Carlo, Orsiuni, Petrocchi (30´ st Romani), Scacio, Croce (1´ st Borboni), Ingannamore (12´ st Muzi), Di Cristo (12´ st Spagnolo). A disp.: Martino, De Pino, Foggia. All.: Lomuscio.
Guidonia: Colaiuta, Magno (34´ st Felici), De Amicis, Diotallevi, De Santis, Alessandrini, Caliò (44´ st Pennazza), Lanna (40´ st Ranieri), Kwiatkowski (47´ st Zollo), Ciaraglia, Spataro (26´ st Esposito). A disp.: Donelli, Triboi. All.: Pirri.
Marcatori: 38´ pt Ciaraglia (Gui), 17´ st Spataro (Gui), 46´ st Pennazza (Gui), 49´ st Zollo (Gui).
Note: ammoniti Piersigli (Tor), Copparoni (Tor), Ciaraglia (Gui), Lanna (Gui), Felici (Gui), Pennazza (Gui), Scacio (Tor). Recuperi: 2´ per il primo tempo e 6´ per il secondo.

ROMA – Vittoria preziosa per il Guidonia che sbanca il quartiere romano di Torrenova con quattro reti. Risultato che non deve ingannare, partita molto difficile e guidoniani capaci di dilagare solo nel recupero del secondo tempo. Ottimo approccio alla partita per il Guidonia che non concede nulla agli avversari. E´ Caliò con un tiro a giro a colpire la traversa al 25´. Vantaggio al 38´: grande sponda di testa di Kwiatkowski per Ciaraglia che si inserisce e indirizza in porta. Il mister di casa, Lomuscio, cambia tutto l´attacco nei primi 12 minuti della ripresa, ma è l´attenzione altissima del Guidonia a chiudere tutti gli spazi. Così al 17´ del secondo tempo Spataro riceve da un lungo traversone con sponda in semi rovesciata di Kwiatkowski, anticipa il portiere e mette in rete per il raddoppio. Il Torrenova ci prova in tutti i modi senza trovare un varco. Nel recupero colpisce ancora il Guidonia: prima con il tap-in di Pennazza su assist di Kwiatkowski (terzo assist di giornata) che dribbla anche il portiere servendo il compagno di squadra dal fondo e dopo con il colpo di testa di Zollo sull´angolo battuto da Ciaraglia. Prossima partita contro il Frascati.
Il Guidonia è in testa al campionato.


domenica 1 ottobre 2017

JUNIORES REGIONALI Il Guidonia inizia bene, tris alla Tevere Roma

C'era grande curiosità per la prima partita in casa della nuova juniores del Guidonia dopo la doppietta della scorsa stagione ai provinciali (vittoria di campionato e coppa). Anche ai regionali la squadra di Pirri si dimostra un osso duro per tutti e nel primo incontro sommerge di gioco e reti la Tevere Roma.

GUIDONIA-TEVERE ROMA 3-0

(1a giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018 – sabato 30 settembre 2017)

Guidonia: Colaiuta, Mosca, Felici, Diotallevi, De Santis, Alessandrini (44' st De Amicis), Caliò (44' st Magno), Ranieri, Kwiatkowski (15' st Piccioni), Ciaraglia (11' st Lanna), Spataro (20' st Zampaglioni). A disp.: Donelli, Zollo. All.: Pirri.
Tevere Roma: Fabrizi, Cittadini (15' st Troncoso), Breda, Cicconi, Nasri (1' st Caputo), Costantini (1' st De Matteis), Troncacci, Cittadini (22' st Mancori), Vavalie, Casadei (34' st Papagno), Orru. A disp.: Zannino, Turcin.
Marcatori: 36' pt Diotallevi (Gui), 40' pt e 7' st Kwiatkowski (Gui).
Note: ammonito Breda (Tev).


MONTECELIO (Rm) – Il Guidonia inizia nel migliore dei modi la stagione dominando per tutti i 90 minuti la Tevere Roma. Risultato anche troppo stretto per la mole di occasioni create. Inizia subito Kwiatkowski con un pallonetto deviato da Fabrizi. A seguire Spataro prima mette a lato in diagonale e successivamente spara alto da buona posizione. Anche Kwiatkowski sbaglia a tu per tu con Fabrizi. La Tevere Roma si rende pericolosa solo con una punizione di Cittadini ben deviata sopra la traversa da Colaiuta. Ancora protagonista dalla parte opposta Fabrizi con un volo sulla conclusione di Diotallevi. Al 36' si sblocca la partita: angolo di Ciaraglia e colpo di testa di Diotallevi all'angolino. Quattro minuti dopo il raddoppio: Ciaraglia scende sulla fascia e mette in mezzo, Kwiatkowski anticipa tutti e indirizza sotto la traversa. Al 7' del secondo tempo gara chiusa con Kwiatkowski che conclude una mischia siglando la terza rete del Guidonia. Ranieri rinuncia ad un rigore dubbio per un fallo di mano del difensore avversario a coprirsi il volto, bel gesto di fair play. Nel finale traversa di Caliò con una conclusione a giro. Ultima occasione per Diotallevi che alza troppo da due passi un passaggio di Zampaglioni.

Kwiatkowski, autore di una doppietta per il Guidonia