sabato 20 maggio 2017

JUNIORES Come seguire la finale Guidonia-Real Tuscolano

La Juniores del Guidonia in campo tra poche ore per la finale valevole per il titolo provinciale: si gioca alle 16 a Montecompatri contro il Real Tuscolano.
Le due squadre sono arrivate all’ultimo atto dopo aver vinto il proprio campionato e aver passato il girone a tre di semifinale. Il Guidonia ha compiuto una vera e propria impresa nell’ultima partita, quando ha recuperato da una posizione di svantaggio di 5 reti maturata nella prima gara del girone, battendo 6-1 il Tolfa con il gol decisivo all’ottavo minuto di recupero del secondo tempo.
Un’impresa che è costata molto ai ragazzi di Giorgio Pirri che si presentano a questa finale fortemente rimaneggiati a causa delle squalifiche. La battaglia contro il Tolfa, infatti, ha portato due cartellini rossi e numerose ammonizioni.

Per chi non può recarsi al campo sportivo ad assistere alla finale, è possibile seguire la gara dalla radio con la frequenza 89.1 di Radio Cusano Campus.


domenica 7 maggio 2017

PROMOZIONE All'ultima giornata si poteva fare di più

CASTELNUOVESE-GUIDONIA 1-0

(34esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Castelnuovese: Silvi, Scancella, Taramidaru (1' st Ciotti), Ianzi, Chirico, Feliziani, Fabbricatti D. (11' st Fiorentini), Poggi, Lanatà (40' st Fabbricatti V.), De La Vallè, Pasquetto. A disp.: Gallatini, Ameli, Pascucci, Sansotta. All.: Gregori.
Guidonia: Pagella, Talone, Oliva, Vulpiani, Petrocchi, Fioravanti, Mencio G., Luciani, Toncelli (18' st Alberghini), Lori (29' st Ugolini), Tiberi. A disp.: Sciarratta, Evangelista, De Palo, Galluzzi, Mencio M. All.: Franceschini.
Arbitro: Grigenti di Agrigento.
Marcatore: 25' st De La Vallè (Cas).
Note: espulso Fioravanti (Gui) per fallo su chiara occasione da rete al 38' st. Ammonito Talone (Gui).

La Castelnuovese si salva con una rete di De La Vallè a metà ripresa, il Guidonia cede per un risultato che permette ad entrambe le squadre di mantenere la categoria.
Classica gara di fine stagione, con un orecchio alla radiolina e ai cellulari per conoscere i risultati dagli altri campi. Con il punteggio di questa sfida si giocano i destini di altre squadre. Ad arbitrare la sfida il signor Grigenti di Agrigento.
Nel primo tempo gara molto bloccata. Cerca di cambiare la sfida De La Vallè con una conclusione che Pagella devia di piede. A seguire conclusione alta di Luciani. Sul corner per i padroni di casa, Feliziani stacca più in alto di tutti ma indirizza a lato. Non accade più nulla fino all'intervallo.
Nel secondo tempo buona manovra del Guidonia nei primi 25 minuti, Toncelli dal limite sfiora il montante alto. Gara che cambia al 25' con De La Vallè che trova un eurogol, conclusione a scendere dai venti metri, palla sotto la traversa e alle spalle di Pagella. Il numero uno guidoniano devia bene la punizione dello scatenato De La Vallè e vede il fendente di Ciotti colpire in pieno il palo. Guidonia che termina anche in dieci uomini per l'espulsione di Fioravanti, colpevole di aver fermato un'azione dei locali con un intenzionale fallo di mano.
Paradossalmente il risultato piace a tutte e due: la Castelnuovese raggiunge quota 46 e si salva, stessa quota per il Guidonia che con questo punteggio resta davanti agli avversari per la migliore differenza reti totale. Ultimi minuti di possesso palla.

Guidonia che chiude con la miglior difesa, Castelnuovese che tira un sospiro di sollievo.


sabato 6 maggio 2017

PROMOZIONE Tutti gli occhi sulla sfida di Riano

Siamo arrivati all’ultima giornata del campionato 2016/2017. Il Guidonia chiude la stagione contro la Castelnuovese. Per una sola combinazione sulle numerose che riguardano ben 9 squadre (più il Tor di Quinto già retrocesso), occorre aspettare il 90esimo di domani per festeggiare la salvezza diretta. Ecco perché tutto il campionato, anzi quasi tutto il calcio laziale, guarda con particolare attenzione alla partita di Pagella e compagni. Perché da questa sfida si decide gran parte della seconda metà della classifica. Tuttavia il Guidonia ha anche una possibilità di prestigio: vincere e chiudere il campionato al settimo posto.
Dopo anni di delusioni, finire nella prima metà della classifica potrebbe rappresentare il segnale del ritorno del Guidonia tra le grandi. Soprattutto la società vuole evitare la terribile lotteria dei play out, già affrontata nelle ultime due annate.
Per quanto riguarda la formazione assenti gli infortunati Festa e Filomena, in dubbio l’utilizzo di Tiberi alle prese con un’influenza.
Ecco quindi la probabile formazione guidoniana (4-4-2): Pagella tra i pali; Oliva, Vulpiani, Luciani e Fioravanti (96) in difesa; Evangelista (99), Mencio G. (96), Petrocchi e Alberghini a centrocampo; Lori (97) e Toncelli in attacco.

Si gioca a Riano con il calcio d’inizio alle 11. Arbitro dell’incontro Giuseppe Girgenti di Agrigento, assistenti Mario Ferrentino di Ostia Lido e Federico D’Antoni di Ciampino.


domenica 30 aprile 2017

PROMOZIONE Toncelli lancia il Guidonia, poi segna l'ex Pasquini

GUIDONIA-SPES POGGIO FIDONI 1-1


(33esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)


Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani, Petrocchi, Luciani, Tiberi, Mencio G. (28' st Fioravanti), Toncelli, Lori, Alberghini. A disp.: Sciarratta, Sturiale, Ugolini, Graziano, Evangelista, Mencio M. All.: Franceschini.
Spes Poggio Fidoni: Pezzotti, Leone (35' st Chieie), Agnesi, Pasquini, Cingolini, Mancini, Schettino, Mancini, Simonetta, Cassandra, Suwarem. A disp.: Grillo, Martini, Camarra, Fraschetti, Donati. All.: Fazzini.
Arbitro: Giannotti di Roma 1.
Marcatori: 34' pt Toncelli (Gui), 46' pt Pasquini (Pog).
Note: ammoniti Tiberi (Gui), Lori (Gui), Di Vincenzo (Gui), Leone (Pog). Recuperi: 2' per il primo tempo e 3' per il secondo.


Il Guidonia pareggia contro lo Spes Poggio Fidoni e raggiunge quota 46 punti, eppure ancora deve aspettare per andare in vacanza. Sì, perché occorre aspettare la sfida di domenica, l'ultima del campionato, per essere sicuri della salvezza diretta senza passare per i play out. Il Guidonia gioca in casa della Castelnuovese e pareggiando non ci saranno dubbi, in caso di sconfitta importante il risultato del Poli (in caduta libera e fermo a quota 37 da settimane) contro il Cantalice. Ci sono anche altre variabili, ovviamente. Insomma, sarà partita vera anche domenica.
Contro lo Spes Poggio Fidoni, il Guidonia scende in campo concentrato, dimostrando la buona forma già vista nelle scorse settimane. Al 34' Toncelli raccoglie la sfera da oltre 20 metri e lascia partire un tiro a giro, toccato dal portiere, ma angolatissimo, il pallone colpisce il palo ed entra in porta. Il pareggio è dell'ex Pasquini che di testa indirizza in porta un calcio piazzato al primo minuto di recupero.
Nel secondo tempo poche emozioni. Al 3' Tiberi chiama Pezzotti al grande intervento respingengo con il corpo la conclusione dell'esterno. Un'uscita a vuoto di Pezzotti provoca un altro rischio verso la porta ospite. Lo Spes si rende pericoloso con una punizione di Agnesi deviata dalla barriera che si spegne sul fondo. Ultimo brivido con la conclusione di Lori che sfiora il palo.

Guidonia che resta la miglior difesa del campionato, aumenta la striscia di risultati utili casalinghi, porta a 2 i punti in più rispetto alla passata stagione e che aspetta i verdetti dell'ultima giornata. Una graduatoria corta che presenta anche la possibilità di chiudere al settimo posto.


PROMOZIONE Arriva la "bestia nera" Spes Poggio Fidoni

Il Guidonia scende in campo alle 16 e 30 della domenica 30 aprile al “Comunale” per affrontare lo Spes Poggio Fidoni. Alla squadra giallorossoblù manca un punto per considerarsi salva e ovviamente i giochi vanno chiusi immediatamente, per non trascinarsi il problema all’ultimo turno contro la Castelnuovese e in trasferta.
Ingresso al campo sportivo guidoniano completamente gratuito, come sempre in questa stagione. I ragazzi di Aldobrando Franceschini hanno bisogno di tutto il calore del proprio pubblico per far valere la legge guidoniana anche nell’ultima uscita casalinga.
In settimana un problema muscolare ha bloccato Simone Festa, fermo ai box e in forse anche per l’ultima uscita. In dubbio anche Luca Vulpiani che risente di un problema all’occhio. Per il tecnico Aldobrando Franceschini ecco un probabile undici, sempre in campo con il 4-4-2: Pagella tra i pali; Oliva, Fioravanti (96), Vulpiani e Di Vincenzo in difesa; Tiberi (98), Petrocchi, Luciani e Alberghini a centrocampo; Lori (97) e Toncelli (96) in attacco.
Tanti gli obiettivi in palio negli ultimi 180 minuti per il Guidonia dopo aver raggiunto quello più importante e quindi aver ottenuto un punto in più rispetto alla passata stagione. Ovviamente ora va conquistata la salvezza diretta, poi c’è un titolo di miglior difesa da conservare e un’imbattibilità casalinga che va avanti da 5 partite.
L’avversario, lo Spes Poggio Fidoni, si è molto rinforzato a fine marzo con gli arrivi di Simonetta e Gaeta in attacco ed è in ottima forma dopo aver liquidato con quattro reti il Sant’Angelo Romano. I precedenti degli ultimi anni parlano di due sconfitte di misura per il Guidonia negli ultimi anni, è ora di invertire la rotta.

Arbitra l’incontro il signor Luca Giannotti di Roma 1, assistenti Luca Passeri di Roma 1 e Marco Di Bella di Ostia Lido.


domenica 23 aprile 2017

PROMOZIONE Il Guidonia batte il Vicovaro, ora vicini tutti gli obiettivi

VICOVARO-GUIDONIA 0-2

(32esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Vicovaro: Maiorani, Cardinale, De Santis (1' st Maiorani C.), Colantoni (1' st Persichetti), Di Marco, Ciucci, Vitali, Kante, Neri, Gatta, Gabrielli (1' st Romeo). A disp.: Moltoni, Birumbu, Viscuso, Zuccari. All.: Berti.
Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani (1' st Fioravanti), Petrocchi, Luciani, Tiberi (25' st Graziano), Mencio G., Toncelli, Lori (30' st Evangelista), Festa. A disp.: Sciarratta, De Palo, Ugolini, Alberghini. All.: Franceschini.
Arbitro: Boukhari di Roma 1.
Marcatori: 31' pt Oliva (Gui), 41' pt Lori (Gui).
Note: ammoniti Oliva (Gui), Tiberi (Gui), Mencio G. (Gui), Gatta (Vic). Recuperi: 1' per il primo tempo e 2' per il secondo.

Bellissima da vedere ora la classifica con il Guidonia all'ottavo posto dopo la vittoria di Vicovaro, eppure serve ancora un punto per festeggiare la salvezza diretta. Nella trasferta in casa del team di Berti, la squadra di Franceschini disputa un grande primo tempo. Il primo a rendersi pericoloso è Tiberi con una semi rovesciata che Maiorani intercetta con un ottimo riflesso. A seguire Toncelli manda alto di testa da due passi. Altra occasione per Mencio che si gira e manda sopra il montante. Anche Petrocchi ci prova con un tiro a giro che sfiora l'incrocio dei pali. Il gol arriva finalmente al 31' con Oliva che anticipa tutti sulla punizione di Petrocchi e indirizza all'angolino basso alla destra di Maiorani. Il Vicovaro risponde con il tentativo di Neri alto sopra la traversa. Prima dell'intervallo Toncelli crede su un pallone destinato sul fondo e riesce a metterlo in mezzo per Lori che di testa indirizza in porta. E' il meritato raddoppio che sugella un primo tempo perfetto della squadra. Il Vicovaro rivitalizzato dai cambi entra con un altro piglio nella ripresa. Strepitoso il salvataggio di Di Vincenzo sulla linea sulla conclusione di Neri. Poi è Pagella ad alzare il muro respingendo da campione tre conclusioni dei padroni di casa, due di Gatta e una dell'ex Maiorani. Il coach Franceschini trova anche il modo di far esordire il giovane classe '99 Graziano, altro prodotto del settore giovanile.

Raggiunto il primo obiettivo stagionale con gli attuali 45 giri: fare più punti della passata edizione del campionato di Promozione terminato a 43. Il Guidonia resta la migliore difesa del raggruppamento con appena 26 gol subiti in 32 gare (la seconda è la capolista Aces Casal Barriera con 32 gol al passivo). Per chiudere nel migliore dei modi occorre evitare i play out affrontati negli ultimi due tornei. Due carte a disposizione: domenica contro lo Spes Poggio Fidoni in casa e all'ultima giornata in casa della Castelnuovese.

Festa saluta mister Franceschini al termine del match

mercoledì 12 aprile 2017

PROMOZIONE Guidonia perfetto, 4 gol al Real Campagnano

GUIDONIA-REAL CAMPAGNANO 4-0

(31esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani, Petrocchi, Fioravanti, Tiberi, Luciani, Alberghini (36’ st Mencio M.), Lori (18’ st Ugolini), Festa (12’ st Mencio G.). A disp.: Maiellaro, Talone, Evangelista, Galluzzi. All.: Franceschini.
Real Campagnano: Mercurio, Rosati, Giasvia, Stamenkovic (26’ Superchi), Ippoliti, Morasca, Boccaccini, Narcisi, Deirossi (19’ st Scatena), Torroni, Metta. A disp.: Tomassi, Staffa, Fortunato, Bianchini, Troiani. All.: Ferretti.
Arbitro: Giusti di Ostia.
Marcatori: 7’ pt rig. Petrocchi (Gui), 9’ pt Lori (Gui), 15’ pt Festa (Gui), 43’ pt Alberghini (Gui).
Note: ammoniti Stamenkovic (Cam) e Narcisi (Cam).ù

Il miglior Guidonia stagionale rifila un poker al Real Campagnano e si porta ad un passo dalla salvezza diretta a tre giornate dalla fine del campionato. La partita si mette subito sui binari giusti per la squadra di Aldobrando Franceschini che va a segno con Petrocchi su calcio di rigore (conclusione rasoterra sulla destra di Mercurio), penalty guadagnato da Tiberi atterrato da Stamenkovic. Due minuti e arriva il raddoppio di Lori che si accentra e conclude sotto la traversa. Poco dopo Lori si lascia respingere da Mercurio di piede la conclusione a due passi dalla porta. Al 15’ Alberghini scende sul fondo e serve Festa, il quale indirizza all’angolino per il tris. E’ un dominio del Guidonia. Vulpiani si trasforma in uomo assist e pesca sul secondo palo Alberghini che di testa manda fuori da ottima posizione. Metta prova a spezzare il ritmo scaricando con violenza verso la porta, ma Pagella respinge di piede. Mercurio si esalta volando sul bolide di Alberghini. L’attaccante cerca il gol e lo trova al 43’ sull’assist di Tiberi, conclusione angolata a tu per tu con il portiere. La ripresa ha poco da dire. Deirossi con un pallonetto mette paura a Pagella dopo otto minuti. Lori sfiora l’incrocio dal limite. Al 30’ grande parata di Pagella che vola sulla sua sinistra a deviare il tentativo di Metta. Prima del triplice fischio finale tiro-cross di Rosati che colpisce la traversa.

Ora c’è la pausa pasquale, ma il Guidonia non vuole staccare la spina. In programma cinque allenamenti prima della gara contro il Vicovaro di domenica 23 aprile. Tanti gli obiettivi da raggiungere nelle prossime tre partite: la salvezza diretta, il miglioramento del punteggio rispetto alla scorsa stagione ed il titolo della migliore difesa. Intanto buona Pasqua a tutti i nostri sostenitori.

Il quarto gol realizzato da Alberghini contro il Real Campagnano

PROMOZIONE Alle 16 in campo la squadra contro il Real Campagnano

Turno infrasettimanale di campionato per la Promozione e a quattro giornate dalla fine le squadre ovviamente si giocano molto della loro stagione. E’ anche il caso del Guidonia che ospita in casa il Real Campagnano. Calcio d’inizio alle 16 al “Comunale” con ingresso gratuito.
La squadra dell’allenatore Aldobrando Franceschini si presenta all’appuntamento senza il proprio attaccante Thomas Toncelli oltre agli infortunati Simone Filomena e Lorenzo Sciarratta. Quindi probabile cambio di schema con il 4-5-1 prima alternativa. Ecco un probabile undici: Pagella in porta; Talone (97), Fioravanti (96), Vulpiani e Di Vincenzo in difesa; Tiberi (98), Petrocchi, Luciani, Gianluca Mencio (96) e Festa a centrocampo; Alberghini unica punta.

Da riscattare anche la sconfitta di misura subita all’andata. Guidonia che non perde in casa da quattro partite, Real Campagnano che ha raccolto due punti nelle ultime cinque uscite. Fondamentale l’apporto del pubblico di casa per questa sfida. Arbitra l’incontro il signor Gabriele Giusti di Ostia, assistenti Marco Dante e Riccardo Poggetti di Roma 1.


domenica 9 aprile 2017

PROMOZIONE Casal capolista e superiore, ma pesano gli errori arbitrali

ACES CASAL BARRIERA-GUIDONIA 3-1

(30esima giornata della Promozione 2016/2017)

Aces Casal Barriera: Barlone, Miccio, Valentini, Ciampini (30' st Alessandrelli), Apostoli, Misano, Faccioli, Persia, Colapietro (35' st Poliziani), Ciurluini M., Fichera (25' st Viola). A disp.: Ciurluini A., Negro, Pierguidi, Alessandrelli. All.: Pandolfi.
Guidonia: Pagella, Fioravanti (10' st Petrocchi), Festa, Vulpiani, Luciani, Di Vincenzo, Alberghini, Mencio G. (28' st Galluzzi), Toncelli, Ugolini (23' pt Talone), Tiberi. A disp.: Maiellaro, Lori, De Michele, Sturiale. All.: Franceschini.
Arbitro: Vasile di Civitavecchia.
Marcatori: 15' pt e 34' st Colapietro (Cas), 35' pt Ciampini (Cas), 38' pt Festa (Gui).
Note: espulso Toncelli (Gui) al 36' pt per proteste. Ammoniti Festa (Gui), Ciampini (Cas), Talone (Gui), Misano (Cas).

La capolista Aces Casal Barriera rifila tre gol al Guidonia e dimostra di meritare il primato. I primi della classe non impongono il loro gioco per 90 minuti, ma quando ripartono si muovono come una fisarmonica e con giocate di classe arrivano quasi sempre alla conclusione. Questo accade in ogni partita.
Partono meglio i padroni di casa che al 15' passano in vantaggio: Faccioli mette in mezzo per Colapietro che supera Pagella sul primo palo, secondo i difensori guidoniani in fuorigioco. Nel Guidonia si fa male Ugolini, al suo posto Talone. Pagella è attento nel respingere di piede su Faccioli lanciato a rete. Al 35' il raddoppio: punizione di Fichera respinta da Pagella e rete sulla ribattuta di Ciampini. Sembra finita anche perché il Guidonia resta in dieci per l'espulsione, apparsa troppo fiscale, nei confronti di Toncelli per una frase di stizza nei confronti del direttore di gara. Ma il Guidonia trova il modo di accorciare con Festa, con una girata sotto la traversa.
Ottimi i 30 minuti del Guidonia nella ripresa. Al 15' Tiberi conclude alto da fuori area. L'occasione più ghiotta al 29' con la conclusione di Vulpiani a seguito di una mischia respinta dalla difesa. Nell'ultimo quarto d'ora il calcio. Prima Pagella salva la porta sulla botta ravvicinata di Ciurluini, poi nulla può davanti a Colapietro, lanciato da Ciurluini, bravo a dribblare Pagella e a mettere in fondo al sacco.

Restano quattro i punti da conquistare fino al termine della stagione con quattro partite davanti. La prima di queste, in casa, mercoledì nel turno infrasettimanale. Al “Comunale” arriva il Real Campagnano. Una finale salvezza.


venerdì 7 aprile 2017

JUNIORES A 90 minuti dal trionfo

A 90 minuti dal trionfo. Domani tutti convocati al “Comunale” per l’ultima giornata di campionato. Il Guidonia attende la visita del Football Riano. La capolista, tallonata dall’Aces Casal Barriera che ha un solo punto di ritardo, deve vincere per completare l’opera. I ragazzi di Giorgio Pirri sono consapevoli di una grande opportunità. Non capita certo tutti i giorni di vincere un campionato Juniores, tra l’altro di questo spessore considerando avversari validissimi nel girone come la stessa Aces, oppure il Real Monterotondo Scalo, senza dimenticare La Rustica, Fonte Nuova e Sant’Angelo Romano. E questo Riano, quinta forza del torneo, che gioca un buon calcio. Inoltre il Guidonia deve fare ancora a meno dell’attaccante Tulli (fermo per infortunio) e del difensore De Santis (fuori dall’Italia per impegni personali).
Nelle 21 partite fin qui disputate per il Guidonia 18 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta (in trasferta). Oltre al primato finale, in bilico anche il record delle zero sconfitte casalinghe ed il titolo del miglior attacco, mentre quello della miglior difesa sembra ormai al sicuro per Maiellaro e compagni.
Si parte alle 18 per garantire la contemporaneità al campionato, infatti l’Aces Casal Barriera gioca al “Francesca Gianni” di Roma contro la Cris proprio in quell’orario.
Intanto vi raccontiamo cosa è accaduto sabato scorso a Marcellina.

PRO MARCELLINA-GUIDONIA 0-5
(21esima giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)

Pro Marcellina: Tozzi S., Palamides, Panella, Bernardini, Tozzi M., Ricci (1' st Cupidi), Pamisini, Giubilei, Proietti (1' st Palmieri), Danieli E., Danieli A. All.: Danieli M.
Guidonia: Maiellaro, Mosca, Zollo, De Miccoli (25' st Manzo), Alessandrini, Napolitano, Tiberi (31' st Zampaglioni), Ranieri, Amici (9' st Galluzzi), Gjergji (28' st Graziano), Caliò (15' st Komarac). A disp.: Donelli, De Parasis. All.: Pirri.
Arbitro: Symonets di Tivoli.
Marcatori: 15' pt Amici (Gui), 37' pt e 40' pt Tiberi (Gui), 14' st Zollo (Gui), 41' st rig. Galluzzi (Gui).
Note: ammoniti Palamides (Mar), Tiberi (Gui), Palmieri (Mar).


Il Guidonia è a 90 minuti dalla vittoria del campionato. La capolista si impone a Marcellina con il punteggio di 5-0 e vede il trionfo vicino. Per la grande festa necessario battere il Riano all'ultima giornata. Dominio Guidonia a Marcellina. Subito Caliò potrebbe portare in vantaggio gli ospiti, ma un salvataggio sulla linea nega il gol al centrocampista. Vantaggio che arriva al 15' con Amici che si fionda su un passaggio lungo di De Miccoli e supera Tozzi con un pallonetto. Splendido il raddoppio di Tiberi che al volo trova l'incrocio dei pali. Tre minuti e Tiberi realizza a porta vuota sull'assist di Gjergji. Sempre Tiberi ci prova addirittura da calcio d'angolo, ma Tozzi è attento. Nella ripresa quarto gol di Zollo, la rete dell'ex, con una girata sottoporta. Chiude i conti Galluzzi su calcio di rigore.


PROMOZIONE Ugolini è il top player di marzo

E’ Matteo Ugolini il “Top player del mese di marzo”. L’attaccante del Guidonia vince il concorso di Rete Oro, basato sui voti dei lettori del sito internet della trasmissione “Sport In Oro”. Classe 1997, Ugolini in questa stagione ha timbrato il cartellino in tre occasioni con reti decisive. In particolare, nel mese di marzo, ha regalato al Guidonia la vittoria nella “classica” contro la Tivoli, segnando 40 secondi dopo il suo ingresso. Dotato di grande fantasia, abile nel saltare l’uomo, Ugolini è anche un assist man.
Ecco la classifica finale: 1047 voti con il 46,9 per cento per Ugolini davanti al 43,2 di Ranieri del Salto Cicolano (grazie a 963 voti), terzo posto per Prioteasa del Villalba con 127 voti ed il 5,7 per cento, quarto posto per Marchetti dell’Atletico Morena con 94 voti ed il 4,2 per cento.

La premiazione si svolgerà negli studi romani della trasmissione.

Da sinistra il dirigente Francesco Guerriero, la giornalista Rachele Scoditti e l'attaccante Matteo Ugolini

giovedì 6 aprile 2017

PROMOZIONE Ugolini in corsa per il "Top player di marzo"

E’ in corsa per il titolo di “Top player del mese di marzo” Matteo Ugolini, l’attaccante del Guidonia classe 1997. Il giovane calciatore ha la possibilità di vincere il premio dopo aver conquistato quello settimanale. Si tratta di un concorso della redazione di “Sport In Oro”, programma della televisione “Rete Oro”. Una stagione positiva per il ragazzo che si è tolto la soddisfazione di segnare tre gol in Promozione e di mettersi in luce con la maglia giallorossoblù.

Sono tre gli avversari per questo riconoscimento: Prioteasa del Villalba, Marchetti dell’Atletico Torrenova e Ranieri del Salto Cicolano.  Per votare occorre andare sul sito ufficiale del programma, cercare il riquadro nel menù a destra e dare il proprio voto ad Ugolini. Per farlo c’è tempo fino alle 13 di domani, venerdì 7 aprile.

Matteo Ugolini, attaccante, classe 1997

domenica 2 aprile 2017

PROMOZIONE Toncelli agguanta su rigore il Sant'Angelo

SANT´ANGELO ROMANO-GUIDONIA 1-1

(29esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Sant´Angelo Romano: Giorgi, Bertonini, Pasquarelli, Caramanica, Pomposelli, Dominici, Niro, Loreti, Porcarelli (32´ st Ciolfi), Dall´Armi (15´ st Sefuli), Scarafile (40´ st Dezni). A disp.: Deimano, De Stefano, Tentoni, Casciendola. All.: Lucani M.
Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani, Luciani, Fioravanti, Alberghini (15´ st De Michele), Mencio G. (4´ st Petrocchi), Toncelli, Lori (33´ st Galluzzi), Evangelista. A disp.: Sciarratta, Talone, Mencio M., All.: Franceschini.
Arbitro: Figliomeni di Roma 1.
Marcatori: 4´ pt Porcarelli (Sar), 39´ st rig. Toncelli (Gui).
Note: ammoniti Pomposelli (Sar), Pasquarelli (Sar), Vulpiani (Gui), Luciani (Gui), Toncelli (Gui), Oliva (Gui), Pagella (Gui). Recuperi: 1´ per il primo tempo e 5´ per il secondo.

Il Guidonia agguanta il pareggio a Montecelio contro il Sant´Angelo Romano nel finale.
Ricca di spunti la cronaca della partita.
Nuvole all´orizzonte per una sfida che mette in palio pesanti: da una parte il Sant´Angelo Romano che vuole vincere per tornare in corsa per la vittoria del campionato dopo un periodo negativo e dall´altra il Guidonia che cerca di evitare la giostra terribile dei play out delle ultime due stagioni. Il mister Franceschini propone subito nella formazione titolare Evangelista, l´esterno che tanto bene sta facendo con la Juniores. E´ l´esordio in prima squadra. Pronti-via e alla prima occasione il Sant´Angelo passa in vantaggio con la rete di Porcarelli che raccoglie una palla senza padrone e la gira alle spalle di Pagella. L´estremo difensore ospite tiene in partita i suoi quando va a deviare un rasoterra di Scarafile, bello il volo di Pagella che si distende sulla sua destra. Il Guidonia protesta per un fallo ai danni di Toncelli in area, ma l´arbitro Figliomeni di Roma 1 decide di lasciar correre. Un errore della difesa di casa spiana la strada a Mencio al 45´, ma la conclusione è debole e Giorgi blocca a terra. 
Nel secondo tempo Luciani in spaccata manda alto da buona posizione. Il Sant´Angelo Romano manca due volte il raddoppio: prima Pagella vola sulla conclusione di Loreti e poi Niro su punizione colpisce una clamorosa traversa. Guidonia che invece pareggia sul rigore concesso per l´uscita di Giorgi su Toncelli, molto contestato il penalty trasformato con precisione dallo stesso Toncelli (settimo centro in campionato per l´attaccante arrivato a dicembre). Guidonia che sfiora addirittura la vittoria quando Galluzzi recupera palla in attacco e serve Toncelli, provvidenziale l´uscita bassa di Giorgi.
Quarto risultato utile consecutivo per il Guidonia che domenica andrà a far visita alla prima della classe Aces Casal Barriera. Gara dura in un fortino gialloverde reso ancora più duro da abbattere per l´emozione di un primato con quattro punti di vantaggio sulla seconda. Ma sono queste le sfide che ci piace affrontare, cioè quelle più difficili.

SANT´ANGELO ROMANO-GUIDONIA 1-1

(29esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Sant´Angelo Romano: Giorgi, Bertonini, Pasquarelli, Caramanica, Pomposelli, Dominici, Niro, Loreti, Porcarelli (32´ st Ciolfi), Dall´Armi (15´ st Sefuli), Scarafile (40´ st Dezni). A disp.: Deimano, De Stefano, Tentoni, Casciendola. All.: Lucani M.
Guidonia: Pagella, Oliva, Di Vincenzo, Vulpiani, Luciani, Fioravanti, Alberghini (15´ st De Michele), Mencio G. (4´ st Petrocchi), Toncelli, Lori (33´ st Galluzzi), Evangelista. A disp.: Sciarratta, Talone, Mencio M., All.: Franceschini.
Arbitro: Figliomeni di Roma 1.
Marcatori: 4´ pt Porcarelli (Sar), 39´ st rig. Toncelli (Gui).
Note: ammoniti Pomposelli (Sar), Pasquarelli (Sar), Vulpiani (Gui), Luciani (Gui), Toncelli (Gui), Oliva (Gui), Pagella (Gui). Recuperi: 1´ per il primo tempo e 5´ per il secondo.

Il Guidonia agguanta il pareggio a Montecelio contro il Sant´Angelo Romano nel finale.
Ricca di spunti la cronaca della partita.
Nuvole all´orizzonte per una sfida che mette in palio pesanti: da una parte il Sant´Angelo Romano che vuole vincere per tornare in corsa per la vittoria del campionato dopo un periodo negativo e dall´altra il Guidonia che cerca di evitare la giostra terribile dei play out delle ultime due stagioni. Il mister Franceschini propone subito nella formazione titolare Evangelista, l´esterno che tanto bene sta facendo con la Juniores. E´ l´esordio in prima squadra. Pronti-via e alla prima occasione il Sant´Angelo passa in vantaggio con la rete di Porcarelli che raccoglie una palla senza padrone e la gira alle spalle di Pagella. L´estremo difensore ospite tiene in partita i suoi quando va a deviare un rasoterra di Scarafile, bello il volo di Pagella che si distende sulla sua destra. Il Guidonia protesta per un fallo ai danni di Toncelli in area, ma l´arbitro Figliomeni di Roma 1 decide di lasciar correre. Un errore della difesa di casa spiana la strada a Mencio al 45´, ma la conclusione è debole e Giorgi blocca a terra. 
Nel secondo tempo Luciani in spaccata manda alto da buona posizione. Il Sant´Angelo Romano manca due volte il raddoppio: prima Pagella vola sulla conclusione di Loreti e poi Niro su punizione colpisce una clamorosa traversa. Guidonia che invece pareggia sul rigore concesso per l´uscita di Giorgi su Toncelli, molto contestato il penalty trasformato con precisione dallo stesso Toncelli (settimo centro in campionato per l´attaccante arrivato a dicembre). Guidonia che sfiora addirittura la vittoria quando Galluzzi recupera palla in attacco e serve Toncelli, provvidenziale l´uscita bassa di Giorgi.
Quarto risultato utile consecutivo per il Guidonia che domenica andrà a far visita alla prima della classe Aces Casal Barriera. Gara dura in un fortino gialloverde reso ancora più duro da abbattere per l´emozione di un primato con quattro punti di vantaggio sulla seconda. Ma sono queste le sfide che ci piace affrontare, cioè quelle più difficili.


giovedì 30 marzo 2017

SCUOLA CALCIO All'Olimpico a tifare Italia

Una giornata da ricordare per i piccoli allievi della Scuola Calcio dell’Acd Guidonia che hanno preso parte da spettatori alla partita Italia-Spagna Under 21 all’Olimpico di Roma, gara amichevole dello scorso 27 marzo 2017 (2-1 per gli spagnoli il risultato finale). Una tribuna Monte Mario piena di ragazzi della Scuola Calcio, tra loro anche una folta rappresentazione del club della Città dell’Aria. Accompagnati dai loro mister, i piccoli hanno potuto vedere dal vivo i giovani campioni della nazionale allenata da Luigi Di Biagio. Un’occasione per migliorare la propria visione del calcio. Per alcuni anche la prima volta allo stadio. Prosegue nel migliore dei modi l’annata della Scuola Calcio dell’Acd Guidonia. Previsti ulteriori appuntamenti nei prossimi mesi per crescere insieme e continuare a vivere un sogno in compagnia di splendidi e nuovi amici giocando al calcio, lo sport più bello del mondo.

La Scuola Calcio del Guidonia all'Olimpico di Roma a tifare l'Italia Under 21

domenica 26 marzo 2017

PROMOZIONE Una zampata di Fioravanti e i corvi battono il Grifone

GUIDONIA-GRIFONE GIALLOVERDE 1-0

Guidonia: Pagella, Oliva, Festa, Luciani, Petrocchi, Fioravanti, Alberghini, Mencio G., Toncelli (35' st Sturiale), Lori (22' st Ugolini), Tiberi (47' st Galluzzi). A disp.: Sciarratta, De Michele, Graziano, Mencio M. All.: Franceschini.
Grifone Gialloverde: Pollini, Papa, Asci, Lunghi I. (42' st Cacchioni), Lunghi A. (1' st Abbruzzetti), Attardo, Mancini (1' st Catracchia), Limardi, Cifani, Manganelli, Di Giosia. A disp.: Pensa, Moscetta, Alaimo, Menestà. All.: Berruti.
Arbitro: Mattacola di Frosinone.
Marcatore: 33' pt Fioravanti (Gui).
Note: ammoniti Tiberi (Gui), Attardo (Gri), Festa (Gui), Limardi (Gri).

Il Guidonia ottiene la terza vittoria consecutiva battendo in casa il Grifone Gialloverde. Resta molto alto il rendimento casalingo della squadra di Franceschini (il 5° del torneo). Ovviamente l'altro dato che fa strappare un sorriso è quello della retroguardia, la migliore del torneo. Ora il Guidonia è nono, nella prima metà della classifica. Tuttavia mancano sei giornate al termine del campionato, vietato abbassare la guardia.
Al 12' la prima occasione con la punizione di Petrocchi deviata da Pollini sul corpo di Fioravanti, la carambola termina a lato. Grande discesa di Tiberi al 32', sul diagonale è attento Pollini. L'estremo difensore esce a vuoto un minuto più tardi sulla punizione di Festa ed il difensore Fioravanti riesce a spingere in rete il pallone per il vantaggio del Guidonia. Reazione del Grifone con Pagella che manda in angolo una punizione di Di Giosia e poi vede il tiro di Limardi terminare alto. Secondo tempo molto equilibrato. Sulla punizione di Festa altro colpo di testa di Fioravanti che Pollini non trattiene, salva tutto Lunghi. Sul contropiede Catracchia conclude a botta sicura, provvidenziale l'intervento in scivolata di Festa. Il Grifone spreca una grande opportunità con Abbruzzetti solo davanti a Pagella al 15', diagonale a lato. Polemiche per il gol annullato a Toncelli al 24', il tap-in a porta vuota dopo la parata di Pollini su Ugolini è sul filo del fuorigioco. A salvare il risultato ci pensa Pagella con una parata superlativa sulla conclusione ravvicinata di Cifani lanciato da Manganelli. Il portiere in uscita alza la mano sinistra per respingere il pallone indirizzato con precisione.

Viene allontanato il mister Franceschini dal direttore di gara per un disguido su un cambio rinviato. Dalla tribuna il mister porta la squadra alla vittoria. Domenica “trasferta” a Montecelio contro il Sant'Angelo Romano in crisi di risultati e per questo motivo ancora più determinato. Alta tensione in settimana per non fallire nel momento cruciale della stagione. Un complimento ai ragazzi per quanto espresso sul campo e per la volontà manifestata di portare a casa il risultato.




sabato 25 marzo 2017

PROMOZIONE Ugolini "Top Player della Settimana"

Ben 72 squadre per 4 gironi, 36 partite ed esattamente 1296 giocatori nelle liste domenicali, ma il migliore della domenica 19 marzo 2017 in Promozione è del Guidonia e si chiama Matteo Ugolini che va a vincere la terza tappa del concorso “Top Player della Settimana” della trasmissione “SportInOro” di Rete Oro per distacco. Ugolini porta a casa 936 voti per una percentuale del 62,9 per cento contro i 456 voti (30,6 per cento) di Giusto della Fonte Meravigliosa, i 39 voti di Ushe del Fiano Romano, i 33 voti di Santoni del Fonte Nuova ed i 25 di Patacchiola del Cantalice. Il gol decisivo nella “Classica” contro la Tivoli vale quindi un riconoscimento per questo giovane attaccante classe 1997, alla terza rete in questo campionato. Con questo successo Ugolini potrà partecipare al premio del migliore del mese e in caso di ulteriore successo essere ospitato in trasmissione nell’appuntamento domenicale negli studi romani.

Matteo Ugolini, attaccante classe 1997

domenica 19 marzo 2017

PROMOZIONE Ugolini entra e segna, il Guidonia batte la Tivoli a Roma

TIVOLI-GUIDONIA 0-1

(27esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Tivoli: Bravetti (42' pt Bussi), Lanciano, Fadel, Maretto (31' st D'Arcangelo), Lucatelli, Bari, Moscatelli (15' st Luciano), Di Brango, Urbani, Cavaliere, Cecchini. A disp.: D'Errigo, Eusepi, D'Orazio, Recchia. All.: D'Aniello.
Guidonia: Pagella, Oliva, Festa, Vulpiani, Lanciani, Fioravanti, Alberghini, Mencio G., Toncelli (46' st Galluzzi), Lori (15' st Ugolini), Tiberi (43' st Sturiale). A disp.: Sciarratta, Mencio M., Papili, Petrocchi. All.: Franceschini.
Arbitro: Giannotti di Roma 1.
Marcatore: 15' st Ugolini (Gui).
Note: ammoniti Urbani (Tiv), Fioravanti (Gui), Luciano (Tiv), Fioravanti (Gui), Bari (Tiv), Vulpiani (Gui), Mencio G. (Gui), Alberghini (Gui).

Il Guidonia trova una vittoria in una sfida che mancava da anni nel panorama calcistico laziale, contro una Tivoli che riporta alla mente partite di altra categoria. Ma questa è la realtà di oggi, dove finalmente i guidoniani con umiltà e determinazione stanno scrivendo nuove pagine della loro storia.
Uomo del match è il giovane Ugolini che entra e segna nel giro di 40 secondi. Su questo fantasista classe 1997 si basano molte delle speranze future del Guidonia.
La squalifica del “Campo Ripoli” per gli oggetti lanciati nei confronti dell'assistente arbitrale da parte dei tifosi della Tivoli Calcio 1919 durante il match con il Grifone Gialloverde porta la “Classica” a Roma, nel quartiere di Torrenova.
La Tivoli Calcio 1919 è in forma, è reduce dal successo in casa del Sant'Angelo Romano, ed il mister D'Aniello schiera i suoi con il 3-5-2: davanti a Bravetti la linea a tre difensiva composta da Lanciano, Maretto e Fadel; sulla mediana Moscatelli, Di Brango, Lucatelli, Bari e Urbani; in attacco Cavaliere a sostegno di Cecchini.
Risponde il Guidonia con il 4-4-2 del tecnico Franceschini: Pagella in porta; Oliva, Vulpiani, Fioravanti e Festa per la difesa; Tiberi, Gianluca Mencio, Lanciani e Alberghini a centrocampo con Toncelli e Lori in attacco.
Fasi iniziali di studio, poi al 22' Tiberi recupera palla sulla mediana, salta un difensore e viene fermato con un'uscita disperata di Bravetti che nell'occasione rimedia un infortunio. Il numero uno amarantoblù prova a stringere i denti e resta in campo nonostante il dolore. Intanto Toncelli spara alto da buona posizione. Al 42' la sostituzione con il giovane Bussi che prende il posto del collega. In finale di tempo una veloce ripartenza porta Cavaliere alla conclusione, ma il tiro a giro si stampa sulla traversa.
Il Guidonia conserva il predominio territoriale anche nella ripresa e al 15' passa in vantaggio con Ugolini, appena entrato, bravo a raccogliere una corta respinta di Bussi e a girare in porta la sfera. Festa e compagni decidono di voler portare a casa questo successo e respingono tutti gli attacchi della Tivoli che praticamente non riesce mai a concludere. Anzi, è Ugolini di testa a sfiorare il raddoppio tutto solo a due passi dalla porta al 39'.

Una vittoria pesante ai fini della classifica da dedicare al presidente Giuseppe Bernardini proprio nel giorno di San Giuseppe. Il Guidonia si porta a quota 35 punti dopo 27 giornate. La salvezza diretta non è più un miraggio. Domenica al “Comunale” arriva il Grifone Gialloverde, sempre con ingresso gratuito: questa squadra merita una buona cornice di pubblico.


sabato 18 marzo 2017

PROMOZIONE Domani la "Classica" contro la Tivoli, ma a Roma

Scontro diretto per la salvezza domani mattina a Torrenova tra la Tivoli ed il Guidonia. Si gioca a porte chiuse e sul campo neutro per la decisione del Giudice Sportivo che ha colpito la società tiburtina. Massima attenzione della Lega nei confronti della partita, sconsigliato spostarsi per vederla perché non ci sarà modo come da regolamento in questo caso. Con le telecamere de La Web Tv accreditate sarà possibile rivedere le azioni salienti del match sulla puntata di "Cuore Guidoniano". Calcio d´inizio alle 11 al campo "Tre Torri B" di Roma in via Tenuta di Torrenova 90. Arbitra l´incontro il signor Luca Giannotti di Roma 1, assistenti Andrea Cherchi di Latina e Andrea Romagnoli di Albano Laziale.
Si annuncia una gara molto equilibrata con la Tivoli Calcio 1919 alla ricerca di punti per agganciare la zona play out e reduce dal prestigioso successo in casa del Sant´Angelo Romano. Anche il Guidonia arriva da una vittoria, contro il Fiano Romano.
Ecco una probabile formazione per la squadra del mister Aldobrando Franceschini, ancora privo del centrocampista Filomena. In porta Pagella; in difesa Oliva, Luciani, Di Vincenzo e Talone (97); a centrocampo Tiberi (98), Vulpiani, Petrocchi e Alberghini; in attacco Lori (97) a sostegno di Toncelli (96).
La vittoria contro la Tivoli Calcio 1919 manca da troppi anni, all´andata successo per 1-0 a favore della squadra allenata da Luigi D´Aniello. La sfida una volta valeva punti pesanti per la Serie D, oggi le squadre attraversano un´epoca difficile in attesa di tornare ai livelli di un tempo.


JUNIORES Oggi la Prima Porta verso il Paradiso

E’ il turno decisivo per il campionato della Juniores. A quattro giornate dal termine della stagione il Guidonia è in testa e deve “solo” preoccuparsi di vincere. Oggi al “Comunale” arriva il Prima Porta Saxa Rubra con il calcio d’inizio alle 16. Le due dirette inseguitrici, Aces Casal Barriera e Real Monterotondo Scalo, si affrontano domani mattina. Due partite che possono disegnare sei scenari diversi per la classifica, molti di questi favorevoli al nostro Guidonia. I ragazzi di Giorgio Pirri arrivano da una vittoria in trasferta per 4-2, una partita che nei primi 25 minuti della ripresa ha mostrato un Guidonia tornato ai buoni livelli di gioco mostrati nel girone d’andata. Oggi contro il Prima Porta Saxa Rubra l’occasione per confermare il buon momento di forma.

CRIS-GUIDONIA 2-4

(18esima giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)

Cris: Giusti, Ioannilli, Avigliano (12’ st Napolitano L.), Gloria, Fabiani (21’ st Di Valerio), Candela, Valenti, Recchiuto (16’ st Marcello), Cancellieri, De Marco (6’ st Cornaviera), Rocco (35’ st Corsetti). A disp.: Conte. All.: Gismondi.
Guidonia: Maiellaro, Zollo (43’ st Manzo), Casaretti, Alessandrini, De Santis, Evangelista, Zampaglioni, De Miccoli (23’ st Ranieri), Galluzzi, Graziano (31’ st Napolitano A.), Amici (35’ st Rega). A disp.: Mosca, De Parasis, Caliò. All.: Pirri.
Arbitro: Mondragon di Roma 1.
Marcatori: 31’ pt De Miccoli (Gui), 37’ pt Evangelista (Gui), 39’ pt Valenti (Cri), 1’ st Amici (Gui), 26’ st Galluzzi (Gui), 40’ st Corsetti (Cri).
Note: ammonito Fabiani (Cris). Angoli: 7-2 per il Guidonia. Recuperi: 2’ per il primo tempo e 5’ per il secondo.

Si gioca al “Francesca Gianni” di Roma, un impianto sportivo che ha fatto la storia del calcio con la Lodigiani. Il Guidonia inizia subito all’attacco e alla prima occasione colpisce un palo con Zollo che va ad incornare di testa sul cross di Graziano. Il Cris con il passare dei minuti chiude sempre meglio gli spazi ed inizia a farsi vedere in attacco, al 16’ la punizione di Avigliano costringe Maiellaro ad un grande intervento. Il numero uno del Guidonia è attento anche sulla conclusione di De Marco da fuori area. Guidonia di nuovo pericoloso al 20’ con la girata debole di Galluzzi. Altri due minuti e Graziano da lontano manda alto. Ma il Cris non resta a guardare e al 26’ Maiellaro mette in angolo deviando la botta da due passi di Rocco. Nel momento più difficile il Guidonia trova la rete del vantaggio con il fendente di De Miccoli da fuori area che si infila sotto l’incrocio dei pali. Passano sei minuti ed Evangelista raccoglie la sfera sul secondo palo e indirizza su quello più lontano, nulla da fare per Giusti. Ma il doppio vantaggio dura poco perché il Cris accorcia subito con Valenti che si ritrova solo al centro dell’area e fulmina Maiellaro.
I primi 26 minuti del secondo tempo sono perfetti per il Guidonia che rientra in campo con la giusta determinazione. Al 1’ Amici in diagonale realizza il gol che riporta a due le reti di vantaggio degli ospiti. Poi Evangelista spreca da buona posizione. Al 26’ Galluzzi in girata sigla il poker e la partita sembra chiusa. Ma il Guidonia di quest’anno è capace di tutto, nel bene e nel male. Così al 40’ Corsetti di testa supera Maiellaro e su una punizione il Cris si divora un altro gol. Nel recupero il Guidonia nuovamente pericoloso con la testata alta di Galluzzi.

Finisce con il 4-2 per il Guidonia, quattro come le giornate che mancano e quelle da vincere per conservare il primato. 

Il Guidonia esulta dopo uno dei gol realizzati all'andata contro il Prima Porta Saxa Rubra

venerdì 17 marzo 2017

PROMOZIONE "Top Player" di Rete Oro, Toncelli secondo

Un secondo posto per Thomas Toncelli nella classifica dei “top player” della settimana per il campionato di Promozione. La doppietta contro il Fiano Romano dello scorso turno ha convinto la redazione di Sport in Oro (canale Rete Oro) ad inserire l’attaccante classe 1996 tra i migliori cinque della giornata. Poi sono arrivati i voti dei visitatori a decidere il migliore della categoria. A vincere è stato Ranieri del Salto Cicolano con 465 voti e 35,7 di percentuale. Secondo posto per il guidoniano Toncelli con 358 voti e 27,5 di percentuale. Terzo classificato Raponi dell’Atletico Lariano con 334 voti. Quarto posto Babbucci della Play Eur con 125 voti e 9,8 di percentuale. Quinto Brutti della Soccer Santa Severa con 21 voti e 1,6 di percentuale.

Toncelli è arrivato a Guidonia a dicembre, nella fase del mercato invernale, e ha segnato 6 gol in 12 partite.

L'attaccante Thomas Toncelli, classe 1996

domenica 12 marzo 2017

PROMOZIONE Doppio Toncelli e Fiano Romano ko

GUIDONIA-FIANO ROMANO 2-1

(26esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Oliva, Festa, Vulpiani, Luciani, Fioravanti, Tiberi, Mencio G., Toncelli, Lori (45´ st Talone), Alberghini. A disp.: Sciarratta, Mencio M., Papili, Graziano, De Michele, Galluzzi. All.: Franceschini.
Fiano Romano: Colageo, Virlan, Bracalente N., Florin, Antonini, Manfredi, Brunetti, Mandolini (40´ st Montefoschi), Ushe, Pangallozzi, Serafini F. (1´ st Turchi). A disp.: Demofonte, Pacolini, Serafini M., Agresti. All.: Di Domenico (squalificato).
Arbitro: Arrone di Roma 1.
Marcatori: 10´ pt Pangallozzi (Fia), 14´ pt rig. e 17´ pt Toncelli (Gui).
Note: ammoniti Florin (Fia), Manfredi (Fia), Alberghini (Gui), Vulpiani (Gui), Bracalente N. (Fia), Luciani (Gui).

Vittoria preziosa per il Guidonia ai fini della classifica. In uno scontro diretto molto delicato Toncelli realizza due gol e manda al tappeto il Fiano Romano nel giro di sette minuti, il tempo tra il vantaggio siglato dagli ospiti al sorpasso guidoniano.
Il Guidonia interpreta molto bene la sfida nonostante le assenze pesanti (Petrocchi, Di Vincenzo e Ugolini per squalifica con Filomena per infortunio) e subito con Lori sfiora il bersaglio grosso, conclusione a lato da ottima posizione. Al 10´, però, Luciani perde palla a centrocampo, Pangallozzi vede Pagella fuori dai pali e si inventa un pallonetto sotto l´incrocio dei pali da applausi. Il Guidonia con rabbia riparte all´attacco e Florin intercetta di mano una conclusione di testa di Toncelli indirizzata in fondo al sacco, è rigore e potrebbe esserci anche l´espulsione ma Aronne di Roma 1 decide di non infierire. Dagli undici metri Toncelli si dimostra freddo e indirizza all´angolino. Tempo tre minuti e arriva anche il sorpasso. Sempre Toncelli controlla dal limite e con un rasoterra sulla destra di Colageo concretizza nel migliore dei modi. Dopo 30 minuti la spinta dei padroni di casa si esaurisce e su punizione Antonini manda alto sopra la traversa. Lo stesso Antonini all´inizio del secondo tempo sfiora l´incrocio dal limite dopo una serie di batti e ribatti. Il Guidonia si rivede in attacco con Luciani, conclusione a giro destinata all´incrocio dei pali e balzo prodigioso di Colageo che devia quel tanto che basta per mandare la sfera sulla traversa. A seguire è Alberghini a non trovare lo specchio della porta. Colageo è attento anche quando Alberghini prova a sorprenderlo sul primo palo, deviando in angolo. Ultimo brivido per il Guidonia un colpo di testa di Manfredi lasciato libero dalla difesa guidoniana sugli sviluppi di un calcio piazzato, alto anche in questo caso.
Il Guidonia sale a quota 32 punti, conferma il buon andamento stagionale casalingo. Per la salvezza, però, occorre iniziare a fare punti anche in trasferta ad iniziare dalla prossima di domenica a Tivoli, partita da giocare in un Campo Ripoli a porte chiuse. E´ possibile seguire la squadra anche da via Tiburto con una visuale panoramica del rettangolo verde. Altro scontro diretto contro una squadra in grande forma e reduce dal successo sul Sant´Angelo Romano, ex capolista. Ma questo Guidonia è pronto e come visto nei 30 minuti iniziali può mettere in mostra anche un bel calcio.


sabato 11 marzo 2017

JUNIORES Dopo aver ritrovato il comando, c'è il Cris

Cinque turni alla fine del campionato con la Juniores di Giorgio Pirri che è tornata a guardare tutti dall’alto verso il basso. Il calcio non finisce mai di stupire e negli ultimi 180 minuti ha regalato grandi emozioni. Prima il Guidonia si è fatto bloccare sul 2-2 dall’Albarossa ultima in classifica subendo il virtuale sorpasso dell’Aces Casal Barriera dopo il successo di quest’ultima per 5-0 contro il Sant’Angelo Romano. Tempo una settimana e nuovo sorpasso del Guidonia dopo la vittoria per 3-1 sul La Rustica, con il contemporaneo 3-3 dell’Aces Casal Barriera sul campo del Torre Angela. Oggi pomeriggio altro giro di giostra: c’è il Cris al “Francesca Gianni” di Roma con il calcio d’inizio alle 18. E’ il momento decisivo del campionato, la vittoria è l’unico obiettivo da inseguire. Vediamo tutto quello che è accaduto negli ultimi due turni.

ALBAROSSA-GUIDONIA 2-2

(16esima giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)

Albarossa: De Angelis, Santerini, Iovinella, Graziola, Tommasi, Avenia, Nicosia, Marcelli (28’ st Meucci), Malatesti, Roncel, Bernardini (17’ st Chantre). A disp.: Destriere, Lera, Secchi. All.: Santelli.
Guidonia: Maiellaro, Mosca, De Parasis (25’ st De Miccoli), Zollo, De Santis (25’ st Rega), Evangelista, Caliò, Ranieri, Alberti (10’ st Gjergji), Napolitano (16’ st Damiani), Amici (9’ st Zampaglioni). A disp.: Casaretti, Komarac. All.: Pirri.
Arbitro: Casella di Roma 2.
Marcatori: 3’ st Evangelista (Gui), 12’ st Nicosia (Alb), 21’ st Roncel (Alb), 47’ st Rega (Gui).
Note: al 25’ pt Evangelista (Gui) si fa parare un rigore da De Angelis (Pie). Ammoniti Alberti (Gui), Mosca (Gui), Zampaglioni (Gui), Marcelli (Alb), Roncel (Alb), Avenia (Alb).

Il Guidonia inciampa a Pietralata (campo maledetto in questa stagione, è dove si è concretizzata l’unica sconfitta stagionale fino a questo momento) pareggiando 2-2 con l’Albarossa. Partita ricca di emozioni. I padroni di casa ci provano subito da lontano con la conclusione di Roncel. Dal limite dell’area ci prova Amici che va a colpire in pieno il montante. Sulla punizione di Evangelista, Avenia devia verso la propria porta ma De Angelis con un guizzo sventa la minaccia. Al 25’ fallo di mano di Avenia e rigore per il Guidonia, dal dischetto Evangelista che calcia a mezz’altezza trovando un De Angelis reattivo. Ci prova anche Napolitano su punizione sfiorando il montante.
Inizia il secondo tempo ed il Guidonia passa in vantaggio con Evangelista che si inventa un calcio d’angolo insidioso sorprendendo De Angelis sul primo palo. In mischia arriva il pareggio dell’Albarossa, Nicosia si fa trovare pronto sul secondo palo. Reazione del Guidonia con il rasoterra di Evangelista bloccato dal portiere. Nicosia vede Maiellaro fuori dai pali e prova la conclusione, alta.  Grande occasione per il Guidonia quando Zollo manda fuori da due passi. Al 21’ l’Albarossa passa in vantaggio: doppio dribbling di Roncel e tiro sotto la traversa. Evangelista potrebbe mettere subito le cose a posto, ma sfiora soltanto il palo a portiere battuto. Il neo entrato Rega serve Evangelista che non arriva di un soffio all’appuntamento con la sfera. Solo davanti all’estremo difensore Rega manda a lato. E’ un assedio, ma Maiellaro salva il risultato con una grande uscita su Iovinella. Secondo palo di giornata del Guidonia con Rega che cerca l’angolo, De Angelis tocca quel tanto che basta per mandare la palla sul montante. All’ultimo assalto il pareggio: grande iniziativa di Mosca per il tap-in di Rega. Un punto per il Guidonia dal sapore della beffa.

GUIDONIA-LA RUSTICA 3-1

(17esima giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)

Guidonia: Maiellaro, Zollo, Zampaglioni (44’ st Fazio), De Miccoli, Alessandrini, Ranieri, Evangelista (45’ st Casaretti), Rega (22’ st Manzo), Galluzzi, Graziano (42’ st Napolitano), De Michele (38’ st Gjergji). A disp.: De Santis, Damiani. All.: Pirri.
La Rustica: Tanturri, Ciucci, Igliozzi, Nardocci, Zini, Casula, Sassi, Romano, Asciolli, Stecconi (23’ st Gralam), Manku. A disp.: Severoni, Cirillo, Assisi. All.: Paolini.
Arbitro: Amato di Tivoli.
Marcatori: 15’ pt Galluzzi (Gui), 25’ pt Asciolli (Lar), 13’ st De Michele (Gui), 24’ st rig. Graziano (Gui).
Note: ammoniti Graziano (Gui), Alessandrini (Gui), Manzo (Gui), Ciucci (Lar).


Il Guidonia ritrova lo smalto contro un ostico avversario come il La Rustica. I giallorossoblù trovano la rete con Galluzzi che raccoglie la palla dopo aver colpito la traversa depositandola in rete. Pareggio di Asciolli con una botta da fuori area. Nel secondo tempo Manku si ritrova la sfera tra i piedi dopo la conclusione di Romano, ma il tiro è debole. Al 13’ il vantaggio del Guidonia, De Michele sorprende tutti raccogliendo una rimessa laterale e complice una deviazione beffa Tanturri. Risposta di Manku con una conclusione alta da buona posizione. Al 24’ Evangelista viene atterrato da Romano, è rigore che Graziano trasforma in rete. Manku e Romano sfiorano il montante su azione e punizione. Il Guidonia controlla bene e torna in testa da solo.

L'allenatore Giorgio Pirri

domenica 5 marzo 2017

PROMOZIONE La beffa di Cantalice

CANTALICE-GUIDONIA 3-2

(25esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Cantalice: Natali, Cenfi, D’Aquilio (26’ pt Alessandrini), Cianetti, Salvi, Panitti, Colantoni, Accardo (25’ st Brucchietti), Patacchiola R., Beccarini, Monaco di Monaco. All.: Pezzotti.
Guidonia: Pagella, Oliva (10’ st Talone), Luciani, Fioravanti, Di Vincenzo, Tiberi, Petrocchi, Vulpiani (35’ st Mencio G.), Festa, Toncelli (32’ st Alberghini), Ugolini. All.: Franceschini.
Arbitro: De Simone di Roma 1.
Marcatori: 20’ pt Festa (Gui), 25’ pt Monaco di Monaco (Can), 35’ pt e 35’ st Beccarini (Can), 39’ pt Toncelli (Gui).


Partita vera a Cantalice dove il Guidonia sfiora soltanto il risultato positivo in un campo reso pesante dalla pioggia torrenziale e dal nevischio delle ultime ore. La squadra di Franceschini passa in vantaggio dopo 20 splendidi minuti con Festa che va a concretizzare un’azione corale. Pareggia immediatamente la squadra di casa con l’ariete Monaco di Monaco. Un pallonetto di Beccarini completa il sorpasso dei padroni di casa. Ma il Guidonia non demorde e Toncelli con una conclusione da fuori trova impreparato il portiere Natali. Nel secondo tempo ottimo inizio degli ospiti che collezionano quattro angoli sui quali riescono sempre ad andare alla conclusione senza fortuna. L’infortunio di Vulpiani complica la situazione. Il Cantalice vince la partita con una punizione di Beccarini (nella foto de Il Messaggero) deviata dalla barriera. Una beffa ulteriore per il Guidonia in questa stagione delicata. Considerando i risultati degli altri campi la classifica torna a preoccupare il club. A questo punto la sfida con il Fiano Romano di domenica al Comunale diventa uno scontro diretto da non fallire assolutamente.


domenica 26 febbraio 2017

PROMOZIONE Ad Ugolini risponde l'ex Trombetta

GUIDONIA-VIS SUBIACO 1-1

(24esima giornata del campionato di Promozione 2016/2017)

Guidonia: Pagella, Talone (15' st Fioravanti), Oliva, Luciani, Vulpiani, Di Vincenzo, Tiberi, Petrocchi, Toncelli (32' st Galluzzi), Ugolini, Alberghini (10' st Festa). A disp.: Sciarratta, Sturiale, Lori, Graziano. All.: Franceschini.
Vis Subiaco: Pistoia, Deodati, Scorpio, Figlioli, Fenili, Pizzelli, Nardi, Scifoni (22' st Basilico), Trombetta (37' st Molinari P.), Salvatori (42' st Moselli), Molinari M. A disp.: Gigli, Quasi, Tucci, Onorati. All.: Ciocchetti.
Arbitro: Igliozzi di Roma 2.
Marcatori: 33' pt Ugolini (Gui), 1' st Trombetta (Sub).
Note: ammoniti Vulpiani (Gui), Figlioli (Sub), Deodati (Sub), Toncelli (Gui), Ugolini (Gui), Tiberi (Gui).

Il Guidonia pareggia con la Vis Subiaco, un risultato buono per la classifica considerando gli altri risultati. A dieci turni dalla fine del campionato la squadra di Franceschini è completamente in corsa per l'obiettivo di migliorare la posizione della scorsa stagione e con 30 punti a disposizione ci sono tutti i presupposti per concludere felicemente questo torneo. Soprattutto per quanto visto nella prima frazione, quasi perfetta. Qualche errore di troppo nel secondo tempo.
Nel primo tempo Guidonia subito pericoloso quando Alberghini manda alto una punizione di Petrocchi. In contropiede Molinari chiama Pagella alla deviazione di piede. Al 33' la partita si sblocca: Toncelli lancia Ugolini che infila davanti al portiere avversario. Il fantasista sempre più elemento indispensabile di questa squadra. Poco dopo Alberghini sfiora il palo sull'assist dal fondo di Oliva. Dalla parte opposta Pagella di pugno respinge un bolide di Molinari. Il secondo tempo inizia con il pareggio di Trombetta che approfitta di uno svarione del difensore Talone e fredda Pagella. E' il classico gol dell'ex. Poco dopo Nardi spreca una clamorosa occasione solo in area. Guidonia pericoloso sui piazzati: Di Vincenzo e Fioravanti di testa sfiorano la rete. La punizione di Salvatori esce di un metro alla destra di Pagella.

Domenica trasferta sul terreno di gioco di un'altra compagine in grande forma, quel Cantalice capace di rifilare tre gol al Sant'Angelo Romano primo della classe. Una costante di questo periodo affrontare avversari in grande condizione. Ma il Guidonia non è da meno.


sabato 25 febbraio 2017

PROMOZIONE Con il Subiaco previste sorprese nell'undici titolare

Contro la Vis Subiaco domani al "Comunale" per dimostrare di aver capito la lezione di questo 2017: il Guidonia non può fallire in casa per non compromettere il proprio cammino. Sì, perché in tutto il campionato si registra una sola vittoria in trasferta. Lontano dal proprio terreno di gioco Pagella e compagni fanno fatica ad ottenere risultati positivi, nonostante buone prestazioni. Ecco perché le sfide interne rappresentano sempre punti di svolta.
Due gli assenti per il match contro la squadra dell´ex Flavio Trombetta: costretti a guardare la sfida dalla tribuna i centrocampisti Gianluca Mencio (squalificato) e Simone Filomena (infortunato). Nel reparto mediano quindi il mister Aldobrando Franceschini è in difficoltà.
Ecco un probabile undici, con il 4-4-2 sempre schema di partenza. In porta Pagella; in difesa Oliva a destra, Vulpiani e Talone (97) centrali con Di Vincenzo a sinistra; a centrocampo Tiberi (98) a destra, Petrocchi e Luciani nel mezzo con Festa a sinistra; in attacco Toncelli (96) e Alberghini.
Non sono però escluse grandi sorprese nell´undici titolare considerando i numerosi esperimenti effettuati in settimana.
Negli ultimi tre precedenti una vittoria della Vis Subiaco nel gennaio del 2014 prima di due successi consecutivi del Guidonia nel 2015 e 2016. La gara al Comunale è sempre andata in scena nel girone di ritorno.
Calcio d´inizio alle 11; arbitro dell´incontro Francesco Igliozzi di Roma 2, assistenti Gabriele Potenza di Roma 1 e Cosma Damiano Pastoressa di Albano Laziale.




venerdì 24 febbraio 2017

JUNIORES Inizia la volata finale

Inizia domani la volata finale della Juniores allenata da Giorgio Pirri. Il Guidonia è sempre in testa al campionato e punta a vincere il torneo. Per farlo deve vincere le ultime sette partite.
Il primo avversario della serie porta il nome della Neorizon Albarossa, fanalino di coda con otto punti. Ovviamente partita da vincere per la prima della classe. Calcio d’inizio alle 15 presso l’impianto sportivo “Nicolino Usai” di via del Casale Rocchi, quartiere Pietralata a Roma. Attenzione, in questo campo il Guidonia ha perso l’unica partita stagionale contro l’Aces Casal Barriera.
Sono già 51 i gol realizzati nelle 15 partite di questa stagione dal Guidonia che oltre al miglior attacco può contare sulla miglior retroguardia con appena 5 reti al passivo. Questo turno numero 16 del campionato offre un turno insidioso per l’Aces Casal Barriera contro il Sant’Angelo Romano e per il Real Monterotondo Scalo contro il Football Riano. I romani e gli eretini sono le squadre rivali per la vittoria finale. Per tutti vietato sbagliare nel momento decisivo della stagione.
Ecco come è andato l’ultimo incontro della Juniores, il big match contro il Real Monterotondo Scalo dello scorso 4 febbraio, vinto di misura grazie ad un gran gol di Nicholas Tiberi.

GUIDONIA-REAL MONTEROTONDO SCALO 1-0

(15esima giornata del campionato Juniores Provinciali 2016/2017)
Guidonia: Maiellaro, Mosca, Zollo (20' st Zampaglioni), De Miccoli, De Santis, Evangelista, Caliò (37' st Gjergji), Ranieri, Tulli (40' st Amici), Graziano (14' st Napolitano), Tiberi. A disp.: Rega, Komarac, De Parasis. All.: Pirri.
Real Monterotondo Scalo: Di Lorenzo, Valsarona, Scinaldi, Valletta (21' st Postacchini), Campilungo, De Battisti, Hysaj, Samà, Santoro, Zeppielli, Migani (36' st Di Girolamo). A disp.: Lobello, Ripanti, Gargano, Bellomarino, Santarelli. All.: Balducci.
Arbitro: Della Bella di Roma 2.
Marcatore: 3' st Tiberi (Gui).
Note: ammoniti De Miccoli (Gui), Tulli (Gui), Graziano (Gui), Tiberi (Gui), Scinaldi (Mon).

Vittoria fondamentale per il Guidonia che conserva il primato e tiene alle spalle l'Aces Casal Barriera e proprio il Real Monterotondo Scalo. Risolve la sfida un colpo di gran classe da parte di Tiberi.
Nel primo tempo pericolosi gli eretini con la punizione di Migani che nessuno tocca e che trova la grande parata di Maiellaro. Su contropiede il Guidonia costruisce un'ottima azione e Tiberi crossa per la testa di Tulli che colpisce a botta sicura, ma trova la prodezza di Di Lorenzo. Sull'angolo di Migani, girata di testa debole di Valsarona. Anche il Guidonia ci prova con il gioco aereo e sul traversone di De Miccoli arriva l'incornata fuori di Tulli.
Ad inizio ripresa Tiberi prende palla a centrocampo, scatta, dribbla due avversari e una volta davanti al portiere con un piattone piazza la sfera all'angolino per il vantaggio del Guidonia. A questo punto la squadra di Pirri pensa solamente a portare a casa la preziosa vittoria. Il Real Monterotondo Scalo ha una sola grande opportunità a disposizione: batti e ribatti in area, De Battisti indirizza verso la porta ma Napolitano salva i suoi con un provvidenziale intervento in scivolata.

A sette turni dalla fine, il Guidonia resta in testa alla classifica.